Equilibrio

Cinque modi in cui la noia può far cambiare il tuo comportamento: in meglio o in peggio

La noia può essere buona e cattiva.

Molti di noi si sono probabilmente sentiti annoiati durante lo scorso anno. Restrizioni alle riunioni sociali, ai viaggi e molte altre attività potrebbero essere state necessarie per controllare la pandemia, ma hanno lasciato a molti di noi poco da fare.

In superficie, la noia può sembrare piuttosto banale; un’esperienza riservata a chi come noi ha il lusso di avere troppo tempo. Ma si scopre che la noia colpisce le persone in molti modi. Ciò solleva la domanda: a conti fatti, la noia è un vizio o una virtù? Secondo la scienza, la risposta potrebbe essere un po ‘entrambe le cose.

Pubblicità e progresso

1. Impulsività

La noia arriva con il desiderio di trovare un’attività più soddisfacente. Esso aumenta la nostra impulsività e sconvolge la possibilità di partecipare al compito a portata di mano. Invece, ci rivolgiamo a distrazioni come fare spuntini o giocare con un telefono cellulare .

Mentre la distrazione occasionale può essere innocua, la noia cronica gioca un ruolo in molti comportamenti problematici, inclusi il gioco d’azzardo patologico , l’abuso di droghe e la guida pericolosa . Nel contesto della pandemia, la noia risulta essere una delle ragioni principali per cui le persone infrangono le regole di isolamento e distanziamento sociale .

2. Cattiva salute mentale

È normale annoiarsi ogni tanto. Ma la noia frequente o irrisolta è motivo di preoccupazione. La ricerca mostra che essere inclini alla noia è un predittore di cattiva salute mentale , come depressione e ansia.

Le persone che si annoiano facilmente riferiscono di trovare la vita meno significativa . È più probabile che abbandonino la scuola, smettano di entrare nel mondo del lavoro o abbiano relazioni sentimentali meno soddisfacenti .

3. Aggressività

Finora, può sembrare che la noia sia principalmente un problema per la persona che la vive. Ma si scopre che la noia di una persona può anche essere il problema di un’altra persona. La noia può causare aggressività.

In un esperimento, abbiamo presentato ai partecipanti irlandesi la storia di un inglese che avrebbe picchiato un altro irlandese. Abbiamo chiesto ai nostri partecipanti quanto dovrebbe essere lunga la pena detentiva per l’autore inglese. I nostri partecipanti irlandesi chiedevano frasi sostanzialmente più lunghe se avessero lavorato prima su un noioso compito di scrittura rispetto a un gruppo di controllo. Inoltre, abbiamo scoperto che lo stesso non accadeva quando l’autore del reato era stato descritto come irlandese, suggerendo che la noia causa ostilità ai membri di altri gruppi .

Uno studio del 2020 ha testato se la noia potesse causare un’aggressione sadica. I ricercatori hanno fatto guardare ai partecipanti un noioso video di 20 minuti di una cascata o un documentario molto meno noioso sulle Alpi. Durante la visione di questi video, i partecipanti potevano lanciare, se lo desideravano, tre vermi viventi a cui erano stati dati i nomi “Toto”, “Tifi” e “Kiki” in un trituratore. I partecipanti che hanno guardato il video noioso hanno distrutto molti più worm rispetto agli altri. Sembra che le persone annoiate facciano cose del genere in parte perché bramano l’eccitazione.

Un uomo a una scrivania che grida in un telefono.
La noia può farti arrabbiare. 

4. Ricerca di novità

Ma ci sono anche lati positivi della noia. Invece di cercare conforto nel comportamento impulsivo o nell’aggressività, la noia può indurre le persone a cercare nuove situazioni o sfide.

Le persone che si annoiano facilmente possono esprimere una maggiore curiosità . In un esperimento nel 2019 , ai partecipanti è stata offerta l’opportunità di guardare fotografie che avevano già visto o fotografie che non avevano familiarità con loro. Coloro che erano annoiati mostravano una preferenza più forte per fotografie sconosciute, anche quando sapevano che queste nuove foto avrebbero mostrato loro cose spiacevoli come scarafaggi o piatti sporchi.

5. Trovare un significato nella vita

Forse uno degli aspetti più sorprendenti della noia è legato alla ricerca di un significato nella vita. Le persone che si sentono annoiate riferiscono che la loro situazione attuale è priva di qualsiasi scopo . In risposta, cercano attivamente modi in cui possono rendere la vita di nuovo significativa.

Ad esempio, la noia fa sì che le persone si aggrappino più fortemente alle loro ideologie . In un esperimento, i partecipanti che hanno lavorato a un noioso compito di copiare le parole hanno riportato convinzioni politiche più estreme rispetto a un gruppo di controllo. Tali convinzioni politiche più estreme possono dare alle persone un senso di scopo nella loro vita, nel bene e nel male.

Anche attività noiose inducono le persone a soffermarsi su ricordi nostalgici . La nostalgia combina sentimenti positivi come la sicurezza, con sentimenti negativi come un senso di perdita. È importante sottolineare che questi ricordi nostalgici fanno sentire le persone più connesse agli altri , il che aiuta a dare loro più significato per la propria vita.

Funziona anche nell’altro modo. Le persone che traggono un senso di significato nella vita dalla loro religione si annoiano meno facilmente nei compiti umili. Forse una delle scoperte più sorprendenti è che la noia momentanea può aumentare la disponibilità delle persone a donare per una causa caritatevole , dipingendo un quadro molto diverso da quello della noia come causa di aggressività sadica.

 

La noia, come in molte emozioni, sembra giocare un ruolo fondamentale nel funzionamento psicologico. Può allontanarci da attività prive di significato e poco entusiasmanti e verso quelle che sembrano linee di azione utili. Ciò può comportare attività che offrono un senso di significato o novità, ma può anche innescarsi in comportamenti più pericolosi e distruttivi.

La noia sembra essere uno stato emotivo che ci spinge a cambiare il nostro comportamento, che si tratti di un risultato positivo o negativo dipende interamente dall’individuo e dalla sua situazione.


Questo articolo è stato ripubblicato da The Conversation con una licenza Creative Commons. Leggi l’ articolo originale .

Categorie:Equilibrio

Con tag:,