Compliance

Salute uomini e donne a confronto: i maschi si trascurano di più e hanno un rischio più elevato di mortalità rispetto alle femmine

Rischio di morte per gli uomini superiore del 60% rispetto alle donne nello studio di 28 paesi

Un ampio studio su persone in 28 paesi ha rilevato che gli uomini di età pari o superiore a 50 anni avevano un rischio di morte maggiore del 60% rispetto alle donne, in parte spiegato da tassi più elevati di fumo e malattie cardiache negli uomini, sebbene il divario variava da paese a paese, secondo una nuova ricerca in CMAJ (Canadian Medical Association Journal) .

Pubblicità e progresso

“Molti studi hanno esaminato il potenziale impatto dei fattori sociali, comportamentali e biologici sulle differenze di sesso nella mortalità, ma pochi sono stati in grado di indagare la potenziale variazione tra i paesi”, scrive il dottor Yu-Tzu Wu, Istituto di psichiatria, psicologia e neuroscienze, King’s College London e Population Health Sciences Institute, Newcastle University, Regno Unito, con coautori. “Diverse tradizioni culturali, contesti storici e sviluppo economico e sociale possono influenzare le esperienze di genere in diversi paesi, e quindi influenzare in modo variabile lo stato di salute di uomini e donne”.

Lo studio ha esaminato diversi fattori socioeconomici (istruzione, ricchezza), stile di vita (fumo, consumo di alcol), salute (malattie cardiache, diabete, ipertensione e depressione) e sociali (coniuge, vita da soli) che potrebbero contribuire al divario di mortalità tra uomini e donne dai 50 anni in su. I dati includevano più di 179.000 persone in 28 paesi e più della metà (55%) erano donne.

“[Gli] effetti del sesso sulla mortalità dovrebbero includere non solo la variazione fisiologica tra uomini e donne, ma anche il costrutto sociale del genere, che differisce tra le società. In particolare, la grande variazione tra i paesi può implicare un effetto maggiore del genere rispetto al sesso Sebbene la biologia dei sessi sia coerente tra le popolazioni, la variazione nei contesti culturali, sociali e storici può portare a diverse esperienze di vita di uomini e donne e alla variazione del divario di mortalità tra i paesi “.

I risultati sono coerenti con la letteratura sull’aspettativa di vita e sui tassi di mortalità.

“L’eterogeneità delle differenze di sesso nella mortalità tra i paesi può indicare il sostanziale impatto del genere sull’invecchiamento in buona salute oltre al sesso biologico, e il contributo cruciale del fumo può anche variare tra le diverse popolazioni”, scrivono gli autori.

I ricercatori raccomandano che le politiche di salute pubblica tengano conto delle differenze di sesso e di genere e dell’influenza di fattori sociali e culturali sulla salute.

Categorie:Compliance

Con tag:,,

1 risposta »