Mangiare e bere

Effetto soda: il consumo di zuccheri aggiunti raddoppia la produzione di grassi

Troppo zucchero non è salutare, lo sappiamo, ma non dipende solo dalle molte calorie. Anche quantità moderate di fruttosio e saccarosio aggiunti raddoppiano la produzione di grasso del corpo nel fegato, hanno dimostrato i ricercatori dell’Università di Zurigo e dell’Ospedale universitario di Zurigo. A lungo termine, ciò contribuisce allo sviluppo del diabete o del fegato grasso.

Lo zucchero viene aggiunto a molti alimenti comuni e le persone in Svizzera ne consumano più di 100 grammi ogni giorno. L’alto contenuto calorico dello zucchero causa peso eccessivo, obesità e malattie associate. Ma troppo zucchero ha altri effetti nocivi se consumato regolarmente? E se sì, quali zuccheri in particolare?

Pubblicità e progresso

Anche quantità moderate di zucchero aumentano la sintesi dei grassi

I ricercatori dell’Università di Zurigo (UZH) e dell’Ospedale universitario di Zurigo (USZ) hanno indagato su queste domande. Rispetto a studi precedenti, che hanno esaminato principalmente il consumo di quantità molto elevate di zucchero, i loro risultati mostrano che anche quantità moderate portano a un cambiamento nel metabolismo dei partecipanti al test. “Ottanta grammi di zucchero al giorno, che equivalgono a circa 0,8 litri di una normale bevanda analcolica, aumenta la produzione di grassi nel fegato . E la produzione di grassi iperattiva continua per un periodo di tempo più lungo, anche se non si consuma più zucchero, “dice il leader dello studio Philipp Gerber del Dipartimento di Endocrinologia, Diabetologia e Nutrizione Clinica.

Novantaquattro giovani uomini sani hanno preso parte allo studio. Ogni giorno per un periodo di sette settimane, hanno consumato una bevanda addolcita con diversi tipi di zucchero, mentre il gruppo di controllo no. Le bevande contenevano fruttosio, glucosio o saccarosio (zucchero da tavola che è una combinazione di fruttosio e glucosio). I ricercatori hanno quindi utilizzato traccianti (sostanze etichettate che possono essere rintracciate mentre si muovono attraverso il corpo) per analizzare l’effetto delle bevande zuccherate sul metabolismo dei lipidi.

Il fruttosio e il saccarosio raddoppiano la produzione di grassi oltre l’assunzione di cibo

Nel complesso, i partecipanti non hanno consumato più calorie rispetto a prima dello studio, poiché la bevanda zuccherina ha aumentato la sazietà e quindi hanno ridotto il loro apporto calorico da altre fonti. Tuttavia, i ricercatori hanno osservato che il fruttosio ha un effetto negativo: “La produzione di grasso del corpo nel fegato era doppia nel gruppo fruttosio rispetto al gruppo glucosio o nel gruppo di controllo – e questo era ancora il caso più di dodici ore dopo l’ultimo pasto o consumo di zucchero “, dice Gerber. Particolarmente sorprendente è stato il fatto che lo zucchero che consumiamo più comunemente, il saccarosio, ha potenziato la sintesi dei grassi leggermente più della stessa quantità di fruttosio. Fino ad ora, si pensava che il fruttosio avesse maggiori probabilità di causare tali cambiamenti.

Più probabile sviluppo di steatosi epatica o diabete

L’aumento della produzione di grasso nel fegato è un primo passo significativo nello sviluppo di malattie comuni come il fegato grasso e il diabete di tipo 2. Dal punto di vista della salute, l’Organizzazione mondiale della sanità raccomanda di limitare il consumo giornaliero di zucchero a circa 50 grammi o, ancora meglio, a 25 grammi. “Ma siamo molto lontani da questo traguardo in Svizzera”, afferma Philipp Gerber. “I nostri risultati sono un passo fondamentale nella ricerca sugli effetti nocivi degli zuccheri aggiunti e saranno molto significativi per le future raccomandazioni dietetiche”.


Bettina Geidl-Flueck et al. Le bevande zuccherate con fruttosio e saccarosio ma non con glucosio promuovono la lipogenesi epatica de novo: uno studio controllato randomizzato, Journal of Hepatology (2021). DOI: 10.1016 / j.jhep.2021.02.027

Categorie:Mangiare e bere

Con tag:,