Microinfusore/CGM/Pancreas artificiale

In attesa del pancreas artificiale Frogor accontentiamoci di Diabeloop

Mentre siamo in attesa del sistema integrato di pancreas artificiale completamente automatizzato e in fase di sviluppo da parte di Medtronic in joint venture con IBM Health e Intel  accontentiamoci di quel che passa il convento ovvero del  Diabete: Roche che ha annunciato ai primi di marzo di integrare il microinfusore Accu-Chek Insight nel nuovo sistema automatizzato per la somministrazione dell’insulina di Diabeloop.

Il microinfusore per insulina Accu-Chek Insight di Roche sarà il primo microinfusore con cartuccia pre-riempita che potrà essere utilizzato in modalità “hybrid closed loop” (sistema ibrido ad ansa chiusa) Il microinfusore per insulina Accu-Chek Insight, integrato con DBLG1 System di Diabeloop, consentirà alle persone con diabete di migliorare significativamente la gestione della malattia

Pubblicità e progresso

Il microinfusore Accu-Chek Insight sarà integrato con DBLG1 System per la somministrazione automatica di insulina (AID) grazie alla partnership con Diabeloop, azienda francese pioniera nell’intelligenza artificiale applicata alla salute.
In questo modo, le persone con diabete avranno la possibilità di utilizzare il microinfusore con cartuccia di insulina pre-riempita con un sistema ibrido ad ansa chiusa e con la possibilità di impostare velocità basali molto basse per soddisfare le loro esigenze.
Con questa integrazione, Roche prosegue la sua “vision” di portare innovazione alle persone con diabete, consentendo loro di provare un vero sollievo e preoccuparsi meno della gestione della malattia.

Accu-Chek Insight, integrato con DBLG1 di Diabeloop, sarà collegato a un sistema di monitoraggio continuo del glucosio e l’algoritmo di autoapprendimento di Diabeloop, disponibile su un dispositivo dedicato. Questo algoritmo analizza i dati in tempo reale e decide se interrompere l’erogazione di insulina, regolare la velocità della basale o persino erogare un bolo di correzione automatica quando necessario1.

“La gestione del diabete è complessa e personalizzata e il raggiungimento degli obiettivi terapeutici è una sfida continua. L’integrazione del microinfusore per insulina Accu-Chek Insight in un sistema AID, crea nuove opportunità per le persone con diabete al fine di alleviare il peso quotidiano di dover prendere continue decisioni terapeutiche”, ha affermato Marcel Gmuender, Head of Roche Diabetes Care. “Questa collaborazione con Diabeloop, ci consentirà di aiutare le persone con diabete a trarre il massimo dalla quotidianità grazie all’erogazione automatica del loro fabbisogno personale di insulina, giorno e notte. In Roche, crediamo che più la terapia è personalizzata, migliori saranno i risultati”.

Quest’anno, le persone con diabete in Germania, Italia, Spagna, Svizzera e Paesi Bassi potranno utilizzare il microinfusore per insulina Accu-Chek Insight in modalità ibrida ad ansa chiusa. Questo lancio, segna il primo passo di Roche nel campo della somministrazione automatizzata di insulina (AID), diventando una pietra miliare della sua strategia di gestione personalizzata e integrata del diabete (iPDM).

“Insieme a Roche, vogliamo offrire alle persone con diabete una nuova opportunità nella terapia con microinfusore”, ha dichiarato Marc Julien, co-CEO di Diabeloop. “L’integrazione del microinfusore per insulina Accu-Chek Insight con il nostro DBLG1 System, ci consentirà di mettere a disposizione una soluzione per la gestione automatizzata del diabete, sicura e personalizzata alle persone con diabete in tutta Europa”.

I Sistemi ibridi ad ansa chiusa
I sistemi ibridi ad ansa chiusa sono costituiti da un monitoraggio in continuo del glucosio, una pompa per insulina e un algoritmo che analizza le misurazioni glicemiche in tempo reale. Ogni pochi minuti, viene trasmesso un valore glicemico al dispositivo che ospita l’algoritmo che calcola e regola automaticamente l’erogazione dell’insulina. Le dosi di insulina necessarie sono determinate tenendo conto della fisiologia delle persone, della dose giornaliera totale di insulina e delle informazioni sui pasti. I sistemi sono considerati “ibridi”, perché i pazienti devono inserire nell’algoritmo l’orario e la quantità di carboidrati dei pasti e confermare la dose di bolo che l’algoritmo suggerisce per coprire tali pasti. Il sistema automatizzato eroga continuamente l’insulina per mantenere i livelli di glucosio nell’intervallo target. Alcuni sistemi sono anche in grado di erogare automaticamente boli di correzione nel caso si debba riportare i valori di glucosio nell’intervallo target.

Roche Diabetes Care
Da oltre 40 anni, Roche Diabetes Care è pioniere nel portare innovazioni tecnologiche e servizi altamente specifici per la gestione del diabete, aiutando le persone con diabete a vivere una vita quanto più possibile attiva e priva di limitazioni. Leader a livello mondiale con più di 5.000 dipendenti in oltre 100 Paesi, Roche Diabetes Care si impegna ogni giorno, attraverso la promozione di una gestione personalizzata del diabete (iPDM), per sostenere le persone con diabete, i soggetti a rischio, i medici e tutte le figure che lavorano in ambito sanitario, affinché sia possibile gestire questa malattia in maniera ottimale e i pazienti, possano raggiungere un quotidiano reale sollievo dalla malattia.
Con il marchio Accu-Chek e in collaborazione con vari partner, Roche Diabetes Care genera valore fornendo soluzioni integrate per la gestione del diabete. Attraverso il monitoraggio dei livelli di glucosio, la somministrazione dell’insulina e la gestione dei dati con una piattaforma digitale aperta, collegando dispositivi e soluzioni digitali tra loro, Roche Diabetes Care consentirà una gestione personalizzata del diabete con l’obiettivo di contribuire a migliorare la cura di questa patologia.
Dal 2017, mySugr con la sua app, la più scaricata al mondo tra quelle dedicate alla gestione del diabete, fa parte di Roche Diabetes Care.
In Italia, Roche Diabetes Care, è presente con circa 140 dipendenti, inoltre ha attivato una collaborazione con l’azienda Meteda per lo sviluppo e il miglioramento della cartella clinica digitale più diffusa tra i diabetologi italiani.

Gruppo Roche
Roche è un gruppo internazionale pioniere nel settore farmaceutico e in quello diagnostico da sempre dedicato al progresso della scienza con l’obiettivo di migliorare la vita delle persone. L’unione degli elementi di forza della farmaceutica e della diagnostica all’interno della stessa organizzazione ha portato Roche a essere leader nella medicina personalizzata, una strategia che mira a fornire il trattamento più appropriato per lo specifico paziente nel miglior modo possibile.
Roche è la più grande azienda biotech al mondo con un portafoglio diversificato di medicinali in oncologia, immunologia, malattie infettive e sistema nervoso centrale. Roche è anche leader mondiale nella diagnostica in vitro, nella diagnostica oncologica su tessuti ed è all’avanguardia nella gestione del diabete.
Fondata nel 1896, Roche continua a ricercare le migliori soluzioni per prevenire, diagnosticare e trattare le malattie e dare un contributo sostenibile alla società. Roche punta a migliorare l’accesso alle innovazioni mediche da parte dei pazienti attraverso la collaborazione con tutti gli stakeholder rilevanti.
Trenta farmaci sviluppati da Roche compaiono negli elenchi dei medicinali essenziali dell’Organizzazione Mondiale della Sanità tra cui farmaci oncologici, antimalarici e antibiotici salvavita.
Inoltre, Roche, per 12 anni consecutivi, è stata riconosciuta Gruppo Leader per la sostenibilità nel settore Farmaceutico secondo gli Indici di Sostenibilità Dow Jones.
Il Gruppo Roche ha sede centrale a Basilea, in Svizzera, ed è attivo in oltre 100 Paesi. Nel 2020 il Gruppo Roche contava circa 98.000 dipendenti nel mondo con un investimento di 12,2 miliardi di franchi svizzeri in R&D e registrando un fatturato pari a 58,3 miliardi di franchi svizzeri. Genentech, negli Stati Uniti, è una società interamente controllata del Gruppo Roche. Roche è l’azionista di maggioranza della giapponese Chugai Pharmaceutical.

Tutti i marchi menzionati in questo comunicato stampa sono protetti per legge.

Riferimenti Bibliografici
[1] Benhamou PY, Franc S, Reznik Y, et al. Closed-loop insulin delivery in adults with type 1 diabetes in real-life conditions: a 12-week multicentre, open-label randomised controlled crossover trial. Lancet Digital Health. 2019;1: e17–25.