Microinfusore/CGM/Pancreas artificiale

Uno studio ha rilevato che Omnipod® 5 semplifica la gestione del diabete nel diabete di tipo 1

Il sistema automatizzato di somministrazione di insulina tubeless migliora i risultati della glicemia

WASHINGTON – Le persone con diabete di tipo 1 possono migliorare il controllo della glicemia riducendo il tempo con un basso livello di zucchero nel sangue o ipoglicemia, utilizzando il sistema di somministrazione automatizzata di insulina Omnipod 5 di Insulet Corporation rispetto alla loro terapia insulinica standard. I risultati di uno studio sponsorizzato dal settore sull’ultimo Omnipod, la prima pompa per insulina indossabile senza tubo, saranno presentati all’ENDO 2021, l’incontro annuale della Endocrine Society.

Pubblicità e progresso

Il sistema Omnipod 5 è stato sottoposto a tre mesi di test a casa su 128 adulti e adolescenti di età compresa tra 14 e 70 anni e 112 bambini di età compresa tra 6 e meno di 14 anni. Tutti i partecipanti allo studio hanno il diabete di tipo 1 e sono stati seguiti per due settimane utilizzando la loro terapia standard, iniezioni multiple giornaliere di insulina o un microinfusore. Utilizzando Omnipod 5, i partecipanti hanno sperimentato miglioramenti medi significativi sia dell’emoglobina A1c, una misura del controllo della glicemia (zucchero) negli ultimi mesi, sia della percentuale di tempo in cui i partecipanti sono rimasti entro l’intervallo di glucosio target raccomandato (da 70 a 180 milligrammi per decilitro). ), hanno riferito i ricercatori.

“Questi risultati di studio rappresentano un progresso nelle terapie per il diabete con un dispositivo completamente indossabile che consente la modulazione automatica continua dell’insulina. Ciò amplierà le opzioni di trattamento disponibili per le persone con diabete di tipo 1”, ha detto il ricercatore senior dello studio, Trang Ly, MBBS, FRACP, PhD, vicepresidente senior e direttore medico di Insulet Corporation.

Insulet ha finanziato questo studio e produce Omnipod 5, che è in fase di revisione da parte della Food and Drug Administration statunitense. Si tratta di un aggiornamento dell’Omnipod DASH e del sistema Omnipod originale, venduti negli Stati Uniti, Canada, Europa e Medio Oriente.

Il sistema Omnipod 5, secondo Ly, è il primo sistema tubeless automatizzato di somministrazione di insulina integrato con il sistema di monitoraggio continuo del glucosio (CGM) Dexcom G6. Ha detto che questo monitor del glucosio comunemente usato misura automaticamente i livelli di glucosio ogni cinque minuti e comunica direttamente con Omnipod 5. Il Pod è ora progettato con un algoritmo incorporato che regola automaticamente l’erogazione di insulina del microinfusore a un target di glucosio personalizzabile, in base al valore CGM e alla tendenza .

Gli utenti di Omnipod 5 iniettano l’insulina in un pod monouso, che aderisce alla loro pelle per 72 ore di infusione continua di insulina. All’ora dei pasti, l’utente somministra una dose bolo di insulina controllata dall’app Omnipod 5 sullo smartphone personale dell’utente o su un controller wireless separato. Ly ha affermato che il nuovo sistema avrà la capacità di controllare il Pod da uno smartphone compatibile, rendendo il controller wireless opzionale.

Ly ha riferito che l’A1c del gruppo adulto / adolescente era in media dello 0,4% inferiore con Omnipod 5 rispetto a quando usavano la loro terapia insulinica standard, un miglioramento dal 7,2% al 6,8%.

Con Omnipod 5, il loro tempo medio nell’intervallo di glucosio raccomandato dall’American Diabetes Association (da 70 a 180 milligrammi per decilitro) è stato di 2,2 ore al giorno in più, o del 9,3% migliore, ha affermato Ly. Complessivamente, questo gruppo si trovava nel range target per quasi il 74% delle volte quando hanno utilizzato Omnipod 5, mentre la popolazione generale con diabete di tipo 1 è spesso nel range del glucosio target per il 60% o meno delle volte.

“Anche se molti dei partecipanti allo studio avevano il loro diabete ben controllato prima dello studio, hanno comunque sperimentato un miglioramento del tempo nell’intervallo di glucosio target, indipendentemente dal loro controllo di base. Questo mostra il potenziale della tecnologia nella più ampia popolazione con diabete”, Ly disse.

Uno dei loro risultati più importanti nel gruppo adulto / adolescente, secondo Ly, è stata una riduzione del tempo di ipoglicemia, misurata sul sensore come livelli di glucosio inferiori a 70 milligrammi per decilitro, fino a una mediana dell’1,1%. L’ipoglicemia è un pericoloso calo dei livelli di glucosio nel sangue. Si sono verificati solo due episodi di ipoglicemia grave, secondo quanto riferito, dopo dosi in bolo iniziate dall’utente.

La maggior parte dei partecipanti allo studio ha scelto di continuare a utilizzare l’Omnipod 5 durante un’estensione dello studio originale di tre mesi, che secondo Ly suggerisce una preferenza rispetto alla terapia precedente.

I bambini che hanno partecipato allo studio vedono migliorare il controllo della glicemia dopo aver usato Omnipod 5. L’A1c medio è sceso dallo 0,7% al 7% e il tempo nell’intervallo è migliorato di quasi quattro ore al giorno. Si è verificato un evento di chetoacidosi diabetica (eccesso di chetoni nel sangue a causa dell’insulina insufficiente), che Ly ha attribuito al fallimento del sito di infusione. Ha detto che si è verificato un grave evento di ipoglicemia non attribuibile al malfunzionamento del dispositivo.

“Omnipod 5 ti protegge da valori di glucosio alti e bassi”, ha detto Ly. “È anche semplice, intuitivo e facile da usare.”

Sue Brown, MD, dell’Università della Virginia a Charlottesville, in Virginia, presenterà i dati per adulti e adolescenti durante una presentazione orale durante l’incontro. Bruce Buckingham, MD, della Stanford University, presenterà i dati pediatrici in un poster.