Donne e diabete

Livelli elevati di grelina in donne sane prevedono scelte più impulsive, affermano i ricercatori

girl, woman, meadow

Photo by silviarita on Pixabay

La grelina “ormone della fame” influenza il processo decisionale monetario

WASHINGTON – Livelli più elevati dell’ormone grelina derivato dallo stomaco, che stimola l’appetito, prevedono una maggiore preferenza per ricompense monetarie immediate più piccole rispetto a ricompense finanziarie ritardate più grandi, rileva un nuovo studio. I risultati dello studio saranno presentati all’ENDO 2021, l’incontro annuale della Endocrine Society.

Pubblicità e progresso

Questa ricerca presenta nuove prove negli esseri umani che la grelina, il cosiddetto “ormone della fame”, influenza il processo decisionale monetario, ha detto il co-investigatore Franziska Plessow, Ph.D., assistente professore di medicina presso il Massachusetts General Hospital e la Harvard Medical School, Boston . Ha detto che i recenti risultati della ricerca sui roditori hanno suggerito che la grelina può svolgere un ruolo nelle scelte e nei comportamenti impulsivi.

“I nostri risultati indicano che la grelina potrebbe svolgere un ruolo più ampio di quanto precedentemente riconosciuto nel comportamento umano correlato alla ricompensa e nel processo decisionale, come le scelte monetarie”, ha detto Plessow. “Si spera che questo ispiri la ricerca futura sul suo ruolo nella percezione e nel comportamento umano indipendente dal cibo”.

La grelina segnala al cervello la necessità di mangiare e può modulare i percorsi cerebrali che controllano l’elaborazione della ricompensa. I livelli di grelina variano durante il giorno, a seconda dell’assunzione di cibo e del metabolismo individuale.

Questo studio ha incluso 84 partecipanti di sesso femminile di età compresa tra 10 e 22 anni: 50 con un disturbo alimentare a basso peso, come l’anoressia nervosa, e 34 partecipanti sani di controllo. Il team di ricerca di Plessow ha testato i livelli ematici di grelina totale prima e dopo un pasto standardizzato che era lo stesso per tutti i partecipanti che avevano digiunato in precedenza. Dopo il pasto, i partecipanti hanno svolto un test di ipotetiche decisioni finanziarie, chiamato attività di sconto del ritardo. È stato chiesto loro di fare una serie di scelte per indicare la loro preferenza per una ricompensa monetaria immediata più piccola o una somma di denaro ritardata maggiore, ad esempio $ 20 oggi o $ 80 in 14 giorni.

Le ragazze sane e le giovani donne con livelli di grelina più elevati avevano maggiori probabilità di scegliere la ricompensa monetaria immediata ma minore piuttosto che aspettare una maggiore quantità di denaro, hanno riferito i ricercatori. Questa preferenza indica scelte più impulsive, ha detto Plessow.

La relazione tra il livello di grelina e le scelte monetarie era assente nei partecipanti di pari età con un disturbo alimentare a basso peso. È noto che le persone con questo disturbo alimentare hanno resistenza alla grelina e Plessow ha affermato che la loro scoperta potrebbe essere un altro indicatore di una disconnessione tra la segnalazione della grelina e il comportamento in questa popolazione.

Lo studio ha ricevuto finanziamenti dal National Institutes of Health e un Charles A. King Trust Research Fellowship Award a Plessow. Naila Shiraliyeva, MD, ricercatrice presso il Massachusetts General Hospital, presenterà i risultati dello studio durante la riunione.

Categorie:Donne e diabete

Con tag: