Compliance

L’immagine positiva di sé e l’autostima proteggono dall’aumento di peso nell’adolescenza

Un nuovo studio dell’Università di Bergen (UiB) mostra che il modo in cui i giovani vedono il proprio corpo ha un grande impatto sul loro indice di massa corporea.

In uno studio di follow-up di due anni su 1225 adolescenti norvegesi nella loro prima adolescenza, il professor Eivind Meland e il suo team hanno esaminato come l’indice di massa corporea, l’autostima e la salute auto-valutata fossero reciprocamente influenzati e influenzati dall’insoddisfazione del corpo.

Pubblicità e progresso

“Abbiamo rivelato che l’immagine positiva di sé e l’autostima proteggono dall’aumento di peso”, afferma il professore emerito Meland.

Le ragazze avevano in generale una fiducia corporea inferiore rispetto ai ragazzi, lo studio mostra.

Un nuovo studio dell’Università di Bergen (UiB) mostra che il modo in cui i giovani vedono il proprio corpo ha un grande impatto sul loro indice di massa corporea. Il desiderio di essere più grasso era associato al dimagrimento e il desiderio di perdere peso era associato all’aumento di massa corporea rispetto ai coetanei che erano contenti del proprio corpo.

Insoddisfazione del corpo

Il desideroso di essere più magro, di essere a dieta e di voler cambiare qualcosa con il corpo, tutti hanno compromesso la salute e l’autostima dopo e durante i due anni di osservazione. Il desiderio di essere più grasso era associato al dimagrimento e il desiderio di perdere peso era associato all’aumento di massa corporea rispetto ai coetanei che erano contenti del proprio corpo.

“Concludiamo che gli sforzi per promuovere la salute nell’adolescenza dovrebbero essere basati sull’accettazione di sé e del corpo”, afferma Meland.

Categorie:Compliance

Con tag:,