Assistenza sociosanitaria

L’ora X

Passati sei mesi di cui tre andati a buca aspettando inutilmente il vaccino antinfluenzale, e altri tre attendendo il vaccino anti COVID-19, oggi finalmente l’ho fatto, la prima iniezione del Pfizer e tra due settimane mi spetta la seconda. Rientrando in pieno nelle categorie fragili, e non solo per via del diabete tipo 1 ma per la presenza di patologie cardiovascolari e artrite reumatoide, sono stato chiamato dalla struttura che mi ha in carico per il diabete: ovvero la UOC Endocrinologia e prevenzione e cura del diabete del Policlinico di Sant’Orsola in Bologna.

La efficace ed efficiente struttura endocrinologica non solo ha avviato la chiamata di tutti i diabetici e con gravi condizioni metaboliche (grandi obesi ad esempio), ma la stessa è viene gestita in prima persona dal tutto il personale sanitario della Unità Operativa Complessa, nessuno escluso e dai volontari della Fondazione del Policlinico.

Pubblicità e progresso

Tant’è che oggi mi ha vaccinato il Direttore della già menzionata struttura: il professor Uberto Pagotto! Ma al di là di tutto quel che importa e conta è il risultato, la vaccinazione, assieme ad un grande grazie per tutto il personale impegnato nella cura e nel contrastare la pandemia da coronavirus in ogni dove e in con ogni mezzo.