Mangiare e bere

Cos’è il seitan? L’alternativa alle proteine vegane diventa virale online

La tendenza verso diete vegetariane e vegane significa che più persone sono alla ricerca di alternative proteiche prive di carne.

Inserisci seitan (pronunciato say-tan), l’ultima tendenza alimentare che sta diventando virale online .

Pubblicità e progresso

Il seitan può essere preparato lavando via l’amido dalla farina, quindi ciò che ti rimane è principalmente il glutine. Il glutine di frumento è stato usato per secoli come sostituto della carne nei paesi asiatici , in particolare tra i buddisti che preferiscono non mangiare carne. George Ohsawa, sostenitore giapponese della dieta ” macrobiotica “, ha coniato il termine seitan per il glutine di frumento all’inizio degli anni ’60.

La versatilità e la “carnosità” di Seitan, combinate con la necessità di gustose opzioni proteiche vegane, hanno contribuito al suo enorme aumento di popolarità in tutto il mondo negli ultimi anni.

È ricco di proteine ??e ferro

Oltre ad essere saporito e ricorda la carne, il seitan è relativamente ricco di proteine ??e ferro non eme rispetto ad altri alimenti proteici vegetariani.

Una porzione delle dimensioni del palmo della tua mano contiene circa 75 grammi di proteine, sufficienti per la maggior parte degli adulti per un giorno. Grammo per grammo, che è circa tre volte più proteine ??del manzo o dell’agnello.

Con circa 5 milligrammi di ferro per 100 grammi, il seitan ha tanto ferro quanto la carne di canguro o il manzo. Ma come per altri alimenti a base vegetale, il ferro non eme nel seitan non viene assorbito facilmente come il ferro eme nelle carni.

Una piccola porzione di seitan (100 grammi) contiene circa 14 grammi di carboidrati, che è più o meno la stessa di una fetta di pane.

Il seitan non contiene soia, a differenza del tofu o del tempeh. Quindi è una buona opzione per le persone con allergia alla soia.

Puoi farlo a casa

Puoi fare il seitan solo con farina e acqua, ma ci vuole circa un’ora dall’inizio al prodotto finito.

Per preparare il seitan, unire la farina con un po ‘di sale e l’acqua per formare un impasto morbido. Quindi continuare a impastare sotto l’acqua corrente fredda (per eliminare l’amido) fino a quando non diventa un impasto molto duro ed elastico.



Se hai fretta, puoi imbrogliare mescolando il “glutine vitale di frumento” disponibile in commercio con l’acqua.

In ogni caso, una volta ottenuto l’impasto al glutine, aromatizzalo con spezie o salse e poi soffriggi o fallo bollire.

Puoi servirlo come sostituto della bistecca, affettato e saltato in padella, “tirato” come il maiale, o sbriciolato e trasformato in una cotoletta vegana. I pasti di seitan sono stati conosciuti per essere scambiati per carne da alcuni carnivori abbastanza seri!

Potrebbe valere la pena provare il seitan già pronto in un negozio per verificare se ti piace prima di farlo da solo, ma questo spesso contiene sale aggiunto come conservante. Assicurati che il contenuto di sodio sia inferiore a 400 milligrammi per 100 grammi. È una buona idea limitare l’assunzione di sodio e la Heart Foundation consiglia non più di 2.000 milligrammi al giorno.

Allora qual è lo svantaggio?

Beh, sicuramente non è adatto a persone con diagnosi di celiachia o con una reazione avversa nota alle proteine ??del glutine nel grano.

 

Se sei tu, allora tofu e legumi sono sostituti della carne adatti. Un’altra opzione sostenibile e senza glutine è Quorn , un alimento ricco di proteine ??a base di funghi.

Se hai la pancia gonfia o il dolore intestinale dopo aver mangiato pane o pasta, ma sicuramente non hai la celiachia, sarebbe interessante sapere se tolleri il seitan. Se lo fai, potresti non tollerare la parte di carboidrati del grano, ma puoi tollerare il glutine. Un gruppo di ricerca dell’Università di Newcastle, di cui faccio parte, sta studiando se le persone che riferiscono dolore intestinale dopo aver mangiato grano sono sensibili al glutine o ai carboidrati fermentabili (FODMAP) nel grano.

Per tutti gli altri che vogliono ridurre o evitare la carne, il seitan è versatile e uno dei più vicini per consistenza e sapore alla carne di qualsiasi opzione proteica vegetariana, quindi rompi le ciotole e inizia a impastare.


Questo articolo è stato ripubblicato da The Conversation con una licenza Creative Commons. Leggi l’ articolo originale .La conversazione

Categorie:Mangiare e bere

Con tag: