Compliance

Il segreto per una buona salute non è un segreto. Allora perché è così difficile da raggiungere?

Dovrebbe essere un gioco da ragazzi, per così dire: la ricerca ha individuato sette modi in cui le persone possono raggiungere la salute ideale del cuore e del cervello. E, bonus, se gli americani facessero queste cose, potrebbero anche aiutare a prevenire molte altre malattie croniche.

Ma la maggior parte delle persone non lo fa, almeno non in modo coerente. Cosa li ferma?

Pubblicità e progresso

“La maggior parte di questi passaggi richiede una grande quantità di autoregolazione e autocontrollo “, ha detto Dolores Albarracin, professore di psicologia presso l’Università dell’Illinois a Urbana-Champaign. “Non si tratta solo di fare una cosa, come andare a prendere un vaccino, dove puoi farlo e dimenticartene per un anno”.

Volumi di ricerca indicano almeno sette comportamenti, chiamati Life’s Simple 7, che possono ridurre drasticamente il carico di malattie cardiache, ictus e demenza. Non fumare, seguire una dieta sana , fare esercizio fisico regolarmente, mantenere un peso sano e mantenere i livelli di glucosio nel sangue, pressione sanguigna e colesterolo in un intervallo sano hanno il potenziale per spazzare via collettivamente la stragrande maggioranza delle malattie cardiache e ictus e prevenire o ritardare un numero significativo di demenze.

Il mancato rispetto di queste misure aumenta il rischio di malattie croniche di tutti i tipi. Secondo i Centers for Disease Control and Prevention, 6 adulti su 10 negli Stati Uniti hanno almeno una malattia cronica, mentre 4 su 10 ne hanno due o più. Oltre alle malattie del cuore e del cervello, queste includono cancro, malattie polmonari, malattie renali e diabete.

“Se fosse semplice, i tassi di eventi di malattie cardiache sarebbero diminuiti dell’80% poiché circa l’80% delle malattie cardiache è prevenibile”, così come l’80% degli ictus, ha affermato il dottor Roger Blumenthal, professore di cardiologia Kenneth Jay Pollin e direttore del il Johns Hopkins Ciccarone Center for the Prevention of Cardiovascular Disease a Baltimora. Blumenthal è coautore di un rapporto congiunto dell’American Heart Association e dell’American College of Cardiology sulla prevenzione primaria delle malattie cardiovascolari.

Parte del problema, ha detto Blumenthal, è il ritmo della vita moderna e il numero di responsabilità che le persone stanno già affrontando.

“È difficile per le persone rimanere motivate nella società in cui viviamo e trovare il tempo per cose come l’esercizio”, ha detto. “Dobbiamo riconfezionare tutte le conoscenze che abbiamo e inserirle in messaggi più brevi e fruibili e fornire risorse che motivino le persone”.

Blumenthal consiglia di suddividere gli obiettivi in ??azioni più piccole che si sentono realizzabili. Ad esempio, se trovare lunghi periodi di tempo per allenarsi sembra troppo difficile, consiglia alle persone di tessere pause di esercizio di 10 minuti durante la giornata.

Allo stesso modo, con la perdita di peso. “Chiediti dove puoi eliminare 300-400 calorie al giorno. Diminuisci le dimensioni delle porzioni. Rallenta il ritmo del mangiare.”

Le persone spesso hanno maggiore successo con l’assunzione di farmaci per abbassare il colesterolo e la pressione sanguigna, ha detto Blumenthal.

“È più facile per le persone prendere una pillola dopo essersi lavati i denti al mattino che fare sforzi continui e mettere da parte sessioni di 20 minuti per attività intense o esercitare un maggiore controllo sulle scelte dietetiche”.

Ma anche questo non è sempre semplice.

Un’assicurazione sanitaria inadeguata o la mancanza di accesso alle cure può rendere difficile per le persone assumere farmaci regolarmente, ha affermato la dottoressa Tracy Madsen, assistente professore di medicina d’urgenza alla Brown University di Providence, Rhode Island. Queste iniquità sono più diffuse tra coloro che appartengono a gruppi razziali ed etnici emarginati che spesso sopportano il maggior carico di malattie .

“Negli Stati Uniti, le comunità nere e ispaniche stanno affrontando un onere sproporzionato di instabilità economica”, ha detto, che è stato acuito dalla pandemia. “Le persone che perdono il lavoro e poi la loro assicurazione non hanno modo di pagare per i farmaci necessari”.

Possono anche affrontare altre disuguaglianze, come la mancanza di un facile accesso a spazi ricreativi o luoghi convenienti e convenienti per acquistare cibi sani.

Un altro grande motivo per cui le persone lottano è che molti passi verso una salute migliore comportano il taglio o il taglio di attività piacevoli, ha detto Albarracin.

“Non stai chiedendo alle persone di incorporare semplicemente una nuova abitudine, ma stai anche chiedendo loro di combattere qualcosa che è stato piuttosto gratificante in passato”, ha detto. “Mangiamo cibi gustosi perché sono squisiti.”

Albarracin ha condotto uno studio pubblicato su Health Psychology Review che ha analizzato 150 rapporti di ricerca sul cambiamento del comportamento sano. Ha scoperto che le persone avevano maggiori probabilità di riuscire ad apportare modifiche se si attenevano a una di due azioni simili, concentrandosi sulle cose che dovevano fare o sulle cose che dovevano smettere di fare, ma non su entrambe.

“Il modo in cui funziona il nostro trucco psicologico è che tendiamo ad essere in modalità di azione o in modalità di inazione”, ha detto. “Fare esercizio di più e mangiare più verdure sono entrambe azioni che si muovono nella stessa direzione, rispetto a fare più esercizio e mangiare meno grassi, che è una cosa positiva e una cosa negativa”.

È anche più facile per le persone apportare modifiche a due attività associate, ha detto. Ad esempio, le persone che fumano possono farlo quando bevono alcolici. In tal caso, è più facile smettere di fare entrambe le cose rispetto a una sola, perché una innesca l’altra.

Il cambiamento del comportamento può richiedere la riformulazione del pensiero e degli obiettivi, ha detto Albarracin.

“Ci sono modi per usare le domande per fermarti. Se sei al ristorante e il cameriere porta un vassoio di dessert e ti chiede quale vuoi, chiediti invece se dovresti mangiare il dessert. Introduci l’idea di “no” è una risposta. ”

Un’altra abilità è fare elenchi di cose da smettere di fare invece di cose da fare, ha detto. “Dobbiamo iniziare a imparare come riformulare i nostri obiettivi. Siamo abituati a pensare in termini di essere ricompensati per quello che facciamo, non per quello che non facciamo”.

Alla fine, apportare modifiche strutturali può essere più efficace che fare affidamento esclusivamente sulla forza di volontà. Ad esempio, “se devo camminare per andare al lavoro, questo introdurrà più esercizio nella mia vita e avrà molto più successo che scommettere sulla forza di volontà”, ha detto Albarracin. “A volte devi superare in astuzia te stesso rimuovendo alcune delle tue scelte.”

Categorie:Compliance

Con tag: