Comunicazione

Lancio delle vaccinazioni in Europa “di una lentezza inaccettabile”, aumento dei casi “preoccupante”: dichiara l’OMS

(AFP) – Giovedì (oggi) l’Organizzazione Mondiale della Sanità ha criticato il lancio della campagna vaccinale in Europa come “inaccettabilmente lento” e ha affermato che l’aumento delle infezioni da coronavirus nella regione è “preoccupante”.

“I vaccini rappresentano la nostra migliore via d’uscita da questa pandemia … Tuttavia, il lancio di questi vaccini è inaccettabilmente lento” e sta “prolungando la pandemia”, ha detto in un comunicato il direttore dell’OMS per l’Europa Hans Kluge.

Pubblicità e progresso

“Dobbiamo accelerare il processo aumentando la produzione, riducendo gli ostacoli alla somministrazione dei vaccini e utilizzando ogni singola fiala che abbiamo in magazzino, ora”, ha aggiunto.

L’organizzazione ha affermato che la situazione del virus in Europa è “più preoccupante di quanto abbiamo visto in diversi mesi”.

Cinque settimane fa, il numero settimanale di nuovi casi in Europa era sceso a meno di un milione, ma “la scorsa settimana ha visto un aumento della trasmissione di COVID-19 nella maggior parte dei paesi nella regione europea dell’OMS, con 1,6 milioni di nuovi casi”, ha detto. .

Il numero totale di morti in Europa “si sta rapidamente avvicinando a un milione e il numero totale di casi sta per superare i 45 milioni”, ha detto.

La regione europea dell’OMS comprende 53 paesi e territori e include la Russia e diverse nazioni dell’Asia centrale.

L’organizzazione ha avvertito che la rapida diffusione del virus potrebbe aumentare il rischio di nuove varianti di preoccupazione in via di sviluppo.

“La probabilità che si verifichino nuove varianti di preoccupazione aumenta con la velocità con cui il virus si replica e si diffonde, quindi è fondamentale limitare la trasmissione attraverso azioni di controllo delle malattie di base”, ha affermato Dorit Nitzan, direttore regionale dell’emergenza europea dell’OMS.