Sport e movimento

Tieni il passo: camminare con un partner è fantastico ma potrebbe rallentarti

Pair walking portrait

Se cammini regolarmente con il tuo coniuge o partner, potresti voler accelerare. Oppure digli di farlo.

Un nuovo studio condotto da ricercatori di infermieristica, salute e kinesiologia e sviluppo umano e studi sulla famiglia della Purdue University mostra che le coppie spesso diminuiscono la velocità quando camminano insieme. La velocità diminuiva ulteriormente se si tenevano per mano.

Pubblicità e progresso

Lo studio ha esaminato i tempi di percorrenza e le velocità di andatura di 141 individui di 72 coppie. I partecipanti avevano un’età compresa tra i 25 ei 79 anni e si trovavano in numerosi contesti, inclusi percorsi chiari o pieni di ostacoli, camminando insieme, camminando insieme tenendosi per mano e camminando individualmente.

“Nel nostro studio, ci siamo concentrati sulle coppie perché i partner in relazioni impegnate spesso forniscono un supporto essenziale per promuovere uno stile di vita sano, compreso l’esercizio fisico”, afferma Melissa Franks, professore associato di sviluppo umano e studi sulla famiglia.

Libby Richards, professore associato di infermieristica, afferma: “Speravamo che non ci sarebbe stata una riduzione della velocità in cui i partner camminavano insieme. Speravamo che i partner più lenti avrebbero accelerato per eguagliare il partner più veloce, ma non è stato così. Tuttavia. , è importante notare che qualsiasi attività fisica o camminata, indipendentemente dalla velocità, è meglio di niente “.

Richards dice che è comune per le persone camminare o fare esercizio con un coniuge, un partner o un amico, poiché aumenta la probabilità di essere attivi, soprattutto perché gli americani sono incoraggiati a raggiungere l’obiettivo di 150 minuti di attività moderata ogni settimana.

“Se qualcuno rallenta notevolmente quando cammina con qualcun altro, ciò potrebbe annullare alcuni dei benefici per la salute riconosciuti se camminasse da solo a un ritmo più veloce”, dice Richards.

Shirley Rietdyk, professore di salute e kinesiologia specializzato in biomeccanica, afferma che ci sono molte ragioni per misurare la velocità dell’andatura.

“La velocità dell’andatura è importante da misurare perché è correlata alla salute generale. La velocità tipica dell’andatura è predittiva del rischio di caduta, capacità funzionale, recupero della disabilità e mortalità”, afferma Rietdyk.

“Gli interventi di esercizio comuni, tra cui forza, coordinazione e allenamento multimodale, sono tutti efficaci per aumentare la velocità dell’andatura. Questi interventi possono anche ritardare l’inizio di una velocità dell’andatura più lenta e aiutare a rallentare la perdita di velocità dell’andatura. Nessun tipo di allenamento è migliore del altro, quindi fai l’attività con cui è più probabile che rimanga “.

Mentre camminare è una delle attività più facili, le persone tendono a camminare più lentamente quando invecchiano e potrebbero dover trovare altre routine di fitness per rimanere attive.

“Gli anziani che sono più attivi tendono a mantenere la velocità dell’andatura”, dice Rietdyk. “In altre parole, la velocità dell’andatura più lenta non è un aspetto inevitabile dell’invecchiamento. Gli anziani che camminano più lentamente tendono ad avere una salute peggiore e uno stato funzionale inferiore”.

###

L’articolo è apparso in una recente edizione di Gait & Posture .