Centenario insulina 1921/2021

#insulin100 Il trattamento del diabete tipo 1 non è cambiato molto in 100 anni, ma sono ottimista: stiamo entrando in una nuova era di innovazione

Di Christine Chang, manager, Deloitte Center for Health Solutions, Deloitte Services LP

Ero incinta di sette mesi quando a mio figlio di due anni è stato diagnosticato il diabete di tipo 1. Era il suo primo giorno di scuola materna … e finì anche per essere il suo primo viaggio al pronto soccorso. Nell’ultimo anno, tutta la nostra famiglia ha imparato quanto possa essere difficile gestire questa condizione cronica. Tuttavia, siamo ottimisti sul fatto che il diabete e altre malattie croniche diventeranno più gestibili man mano che ci avviciniamo al Future of Health TM .

Pubblicità e progresso

Circa il 60% degli adulti americani ha almeno una malattia cronica (p. Es., malattie cardiache, asma, cancro, diabete) e il numero di persone che hanno una patologia cronica è in costante aumento da anni. 1 Essendo una persona che ha trascorso una carriera seguendo problemi di assistenza sanitaria, sono stata colta alla sprovvista quando ho realizzato quanto poco sapessi sulla gestione del diabete. I livelli di zucchero nel sangue, ad esempio, devono essere monitorati durante il giorno e di notte attraverso le punture delle dita (qualcosa che i bambini si sforzano di evitare). Inoltre, ogni giorno è necessario più di un tipo di insulina e le dosi variano in base ai livelli di zucchero nel sangue e ai pasti imminenti. All’inizio tutto questo è stato travolgente, ma sta diventando un po’ più facile da gestire.

Il futuro della salute e delle malattie croniche

Stiamo entrando in un’era di innovazione che potrebbe cambiare il modo in cui le persone prevengono, rilevano e gestiscono le malattie croniche. Intelligenza artificiale (AI), sensori sempre attivi e microinterventi in tempo reale fanno parte del futuro della salute che prevediamo emergerà nei prossimi 20 anni. L’endocrinologo di mio figlio mi ha recentemente detto che ora potrebbe essere il “momento migliore per essere diabetico” in termini di tecnologie emergenti. Ecco uno sguardo a come la tecnologia potrebbe cambiare il modo in cui gestiamo il diabete e altre malattie croniche:

  • Nuovi modi per somministrare terapie: l’insulina è stata scoperta nel 1921 ed è stata usata per curare il diabete un anno dopo. Prima di questo, le persone che avevano il diabete di tipo 1 in genere non vivevano più di un anno o due dopo aver sviluppato la malattia. 2Il trattamento è stato rivoluzionario, ma è cambiato sorprendentemente poco nel corso dell’ultimo secolo. Molte persone che hanno il diabete di tipo 1 hanno ancora bisogno di iniettare l’insulina. E sebbene oggi siano disponibili più tipi di insulina, quasi tutti devono essere refrigerati. Un tipo di insulina somministrato tramite un inalatore è stato approvato nel 2016, ma non ha preso piede tra i pazienti. 3 I ricercatori stanno ora sviluppando un’insulina concentrata che non necessita di essere refrigerata. 4Inoltre, un recente progresso nella formulazione del glucagone (l’antidoto del corpo contro l’insulina quando lo zucchero nel sangue è troppo basso) è stato testato in una pompa a doppia camera e potrebbe offrire una gestione migliore e più semplice. 5
  • Dispositivi intelligenti: Mio figlio non è stato inizialmente in grado di ottenere un microinfusore per insulina, ma ne riceverà uno presto. Sebbene le pompe in genere forniscano risultati migliori rispetto alle iniezioni manuali, la tecnologia sembra ancora goffa e avremo bisogno di formazione per imparare a usarla. Inoltre, la maggior parte dei microinfusori richiede una programmazione anticipata e le informazioni devono essere inserite manualmente più volte al giorno. Le pompe NON sono plug-and-play. Pompe più avanzate sono in grado di interrompere automaticamente l’erogazione di insulina quando i livelli di zucchero nel sangue diventano troppo bassi e di erogare più insulina quando i livelli sono alti. Mi aspetto che questi dispositivi diventeranno molto più intelligenti in futuro identificando modelli settimanali / giornalieri, incorporando diversi tipi di dati come l’attività fisica, incorporando l’apprendimento continuo e sincronizzandosi meglio con i monitor del glucosio continuo (CGM) in modo che i livelli di insulina possano essere regolati automaticamente.
  • Sensori sempre attivi:prima di poter ottenere un CGM per mio figlio, in genere dovevamo eseguire cinque o sei buchi nelle nei polpastrelli delle dita della mano ogni giorno per monitorare il suo livello di zucchero nel sangue. Un CGM può generare automaticamente centinaia di letture al giorno e alcuni dispositivi sono in grado di fornire dati direzionali, consentendo all’utente di capire se è probabile che i livelli di glucosio aumentino, diminuiscano o rimangano costanti. Le impostazioni di allarme aiutano anche gli utenti a rilevare gli zuccheri nel sangue prima che diventino troppo bassi o alti. I CGM possono essere associati a pompe per insulina per creare un sistema a circuito chiuso. Questo a volte è indicato come un pancreas artificiale, sebbene non sia efficace come un pancreas reale. Inoltre, vengono sviluppati dispositivi indossabili come fitness tracker e orologi per monitorare continuamente i livelli di glucosio attraverso la pelle. 6
  • Dati in tempo reale:invece di fare affidamento su un registro del glucosio scritto a mano, abbiamo un’app sui nostri telefoni (e sul telefono di nostro figlio) che ci consente di vedere quando i livelli di zucchero nel sangue sono fuori intervallo. L’app ci consente anche di registrare ciò che mangia e monitorare la sua attività fisica. Essere in grado di vedere i suoi dati in tempo reale dal mio telefono mi dà tranquillità quando è a scuola. Le app consentono inoltre al suo team di assistenza di vedere i dati raccolti dai nostri telefoni. Di solito esaminano i dati con noi e possono valutare la sua attività negli ultimi due giorni / settimane prima che ci incontriamo.
  • Intelligenza artificiale: idispositivi medici che includono l’intelligenza artificiale saranno in grado di apprendere da ogni pasto, ogni giorno e di regolare i livelli di insulina secondo necessità. Questo sarà importante per mio figlio dato che gli ormoni della crescita e gli ormoni dello stress possono devastare i livelli di glucosio. I livelli di glucosio sono influenzati anche da diversi tipi di cibo ed esercizio fisico (p. es., Giocare sulla neve vs nuotare in piscina; allenamento di calcio vs partite di calcio). Ciò che funziona per lui ora probabilmente non funzionerà per lui tra un anno e spesso ci sono differenze quotidiane. L’intelligenza artificiale che tiene conto di tutti questi fattori mutevoli potrebbe migliorare l’accuratezza dei calcoli della dose di insulina.
  • Medicina da remoto:stiamo già effettuando visite virtuali in una certa misura, come quando chiamiamo l’ambulatorio tra un appuntamento e l’altro con domande o dubbi. Il nostro addestramento alla pompa sarà tutto virtuale a causa della pandemia. Spero che questa opzione continui ad essere offerta (in particolare per le visite con i nutrizionisti) e che i medici diventino più proattivi utilizzando questo strumento in futuro. A questo punto, siamo noi ad avviare le chiamate, piuttosto che avere un team di assistenza che fa il check-in quando si accorge che è necessario apportare modifiche al dosaggio.
  • Rilevazione / prevenzione precoce:sebbene possa essere impossibile prevenire il diabete di tipo 1, il tipo 2 è prevenibile. Orologi intelligenti e altri metodi non invasivi per testare il glucosio potrebbero aiutare a rilevare il diabete prima, evitando un viaggio traumatico e costoso al pronto soccorso. L’istruzione potrebbe anche aiutare i genitori a riconoscere precocemente i sintomi del diabete. Nostro figlio non aveva tutti i classici sintomi di tipo 1 e non mi rendevo nemmeno conto di quanto potesse diventare urgente la situazione. Fu solo quando fu abbastanza avanti che finalmente andammo dal dottore.

Il diabete di tipo 1 è una malattia fai-da-te (fai da te). Ognuno reagisce in modo diverso agli alimenti e all’insulina, il che significa che la gestione del diabete deve essere personalizzata. Le persone che hanno il diabete spesso imparano a gestire le loro condizioni da altri che hanno la malattia, oltre ai loro medici e infermieri. L’esperienza vissuta è preziosa e il trasferimento della conoscenza, con il riconoscimento che non tutto si applicherà a tutti, è stato fondamentale per noi. I pazienti non dovrebbero capirlo da soli! Alcuni strumenti utili sono stati creati dai pazienti e dai genitori dei pazienti. Ad esempio, il genitore di un bambino con diabete ha creato una pompa / CGM fai-da-te chiamato loop di Riley. C’è anche un’app chiamata SugarMate che aiuta a monitorare i livelli di zucchero nel sangue.

Sono passati 100 anni da quando la scoperta dell’insulina ha permesso alle persone con diabete di vivere una vita lunga e sana. Sebbene il trattamento per questa malattia sia cambiato poco nel secolo scorso, sono ottimista per il futuro. Ci sono stati così tanti progressi negli ultimi due anni che è difficile immaginare cosa accadrà tra 10 anni, 20 anni. Voglio solo che tutto venga fuori il prima possibile in modo che mio figlio possa passare meno tempo a pensare al suo diabete e più tempo a essere un bambino.

Note di riferimento

  1. Malattie croniche in America, Centers for Disease Control and Prevention, 12 gennaio 2021
  2. La storia di una cosa meravigliosa che chiamiamo insulina, American Diabetes Association, 1 luglio 2019
  3. Perché l’insulina inalata è stata un fallimento nel mercato, American Diabetes Association, 29 agosto 2016
  4. Thermalin sta sviluppando insulina senza refrigerazione e una pompa delle dimensioni di un francobollo, healthline, 15 febbraio 2021
  5. Quanti ormoni formano un “pancreas artificiale” ideale?, Medscape, 1 luglio 2020
  6. Il nuovo aggiornamento dell’app Fitbit consentirà agli utenti di monitorare il proprio livello di zucchero nel sangue, USA Today, 8 febbraio 2021; Due funzioni salvavita potrebbero arrivare sugli smartwatch, Forbes, 29 gennaio 2021