Tecno

Dispositivo di compressione rapida per prevenire la trombosi venosa profonda

I ricercatori della Penn Medicine hanno sviluppato una manica indossabile che fornisce una rapida compressione pulsatile e mira a imitare la compressione che i nostri muscoli del polpaccio provano durante la deambulazione. La tecnologia, commercializzata da Osciflex , uno spin-out di Penn Medicine, ha lo scopo di prevenire la trombosi venosa profonda nei pazienti che sono costretti a letto per lunghi periodi di tempo.

La trombosi venosa profonda tende a colpire coloro che non sono molto mobili, quindi alzarsi dal letto per sgranchirsi le gambe è una sfida, rendendo la condizione difficile da prevenire. Attualmente vengono utilizzati polsini meccanici che si gonfiano periodicamente attorno alla gamba, con alterne fortune. Un’altra opzione sono i farmaci anticoagulanti, ma tali trattamenti comportano rischi aggiuntivi di sanguinamento incontrollato, il che significa che non sono adatti a tutti i pazienti.  

Pubblicità e progresso

I ricercatori dietro questo nuovo dispositivo hanno studiato l’espressione genica coinvolta nella trombosi venosa profonda e hanno scoperto che la base genetica per un flusso sanguigno sano può essere disregolata da lunghi periodi di inattività. “Abbiamo iniziato a guardare le valvole venose e la loro espressione genica rispetto alle valvole linfatiche”, ha detto Mark Kahn, un ricercatore coinvolto nel progetto “Siamo riusciti a capire qualcosa che non era ben compreso: le valvole venose erano il punto di origine di un molte patologie. “

Secondo i ricercatori, i polsini meccanici attualmente utilizzati non sono abbastanza efficaci per prevenire la formazione di coaguli nelle valvole venose. “Funzionavano tutti in un modo che faceva avanzare il sangue ma non ha avuto un effetto sulle valvole che pensavamo fosse fondamentale”, ha detto John Welsh, un altro ricercatore coinvolto nel progetto.

La loro soluzione è l’Oscipulse, e ha lo scopo di imitare la rapida compressione che si verifica durante la deambulazione. I ricercatori affermano che può aiutare a mantenere un flusso sanguigno sano in modo più efficace rispetto ai polsini meccanici. “È più simile a un tocco veloce, un’onda fluida simile al modo in cui le cose si comporterebbero durante qualcosa come camminare”, ha detto Kahn.

Finora, i ricercatori hanno testato il loro dispositivo su volontari sani e hanno utilizzato l’ecografia per monitorare la compressione durante la normale contrazione del polpaccio e durante l’utilizzo del dispositivo, per assicurarsi che imitasse un comportamento sano. “Abbiamo davvero beneficiato dello sviluppo del protocollo ecografico e della creazione di un biomarcatore da cercare”, ha affermato Welsh. “Siamo stati in grado di provare più compressione, meno e quindi utilizzare gli ultrasuoni per valutare i cambiamenti nel design.”  

“Il nostro obiettivo finale è sostituire i dispositivi di compressione che non funzionano particolarmente bene ma vengono utilizzati sulla maggior parte dei pazienti in tutto il paese”, ha affermato Kahn. “Questo è qualcosa di relativamente semplice, pronto per la produzione e guidato dalla ricerca. Pensiamo che possa aiutare molte persone “.

Link: homepage Osciflex …

Via: Penn Medicine

Categorie:Tecno

Con tag:,