Mangiare e bere

Fluidificazione circolatoria nei diabetici tipo 1 rapportata all’alimentazione

shish kebab, meat skewer, vegetable skewer

Photo by moerschy on Pixabay

Associazioni di schemi dietetici e nutrienti con calcificazione dell’arteria coronaria e adiposità pericardica in uno studio longitudinale su adulti con e senza diabete di tipo 1

Una ricerca condotto dai diabetologi USA ha esaminato le associazioni di schemi dietetici e nutrienti con calcificazione delle arterie coronariche (CAC) e adiposità pericardica (PAT) negli adulti con e senza diabete di tipo 1.

Pubblicità e progresso

I ricercatori hanno condotto un’analisi longitudinale di sei anni dei dati dalla calcificazione dell’arteria coronaria nello studio sul diabete di tipo 1 [n = 1255; T1D: n = 563; non-DM: n = 692] raccolti al basale, anno 3 e anno 6. I partecipanti hanno completato un questionario convalidato sulla frequenza alimentare, un esame fisico e analisi biochimiche a digiuno (12 ore durante la notte). CAC e PAT sono stati misurati utilizzando la tomografia computerizzata a fascio di elettroni. I modelli dietetici sono stati identificati utilizzando l’analisi fattoriale. Sono state utilizzate equazioni di stima generalizzate per esaminare le associazioni di schemi dietetici e nutrienti con CAC e PAT in modelli aggiustati per i rischi cardiovascolari tradizionali.

Risultati: il “pattern amidaceo di verdure, carne e alcol” era associato a un rischio significativamente aumentato di presenza di CAC in tutti i modelli aggiustati; una tendenza all’aumento è stata osservata con la progressione del CAC. L’aumento dell’assunzione di proteine ??alimentari e di grassi totali è stato anche associato a un rischio più elevato di presenza e / o progressione del CAC nei modelli aggiustati (tutti p <0,05). PAT è stato positivamente associato ai grassi totali nella dieta e inversamente associato alle assunzioni dietetiche di grassi saturi, grassi omega-3 e fibre in modelli aggiustati per età, sesso, calorie totali, tempo, stato del diabete, pressione sanguigna sistolica, lipidi sierici e attività fisica .

Conclusione: le diete ricche di grassi e proteine ??totali e di carni (lavorate e rosse) e alcol possono aumentare i rischi di CAC, mentre i grassi saturi, i grassi omega-3 e le fibre possono essere protettivi contro l’adiposità pericardica come fattore di rischio per l’arteria coronaria malattia. Identificatore ClinicalTrials.gov: NCT00005754 .

Pubblicato nel European Journal of Nutrition il 28 aprile 2021.