Educazione

Come farsi un’iniezione d’insulina

Siamo tutti cresciuti con un po’ di paura per quelle visite occasionali dal dottore – e di solito era quella paura di ricevere un’iniezione.

E ora che devi farti un’iniezione di insulina, non pensare di essere insolito o particolarmente codardo se questo sembra essere l’elemento * peggiore * del diabete. Una (molto minore) consolazione, tuttavia, è che le iniezioni di insulina sono sottocutanee, ovvero l’area tra la pelle e il muscolo, quindi gli aghi sono generalmente più piccoli e più corti di quanto immagini.

Pubblicità e progresso

In realtà, dopo che la novità (o “terrore”, per quanto possa essere) svanisce e hai un po’ di pratica, scoprirai che può essere un processo semplice e indolore. Una chiave per ridurre al minimo il disagio è essere rapidi e sicuri nei tuoi movimenti, e migliorerai assolutamente con la pratica … ma non è una grande consolazione quando inizi per la prima volta, quindi esaminiamolo passo dopo passo, con alcuni suggerimenti utili lungo la strada.

Nota: questa informazione è solo a scopo didattico e non è un consiglio medico. Per una guida specifica sulla somministrazione di un’iniezione di insulina, parlane con il medico.

CONTROLLA LA TUA INSULINA

L’insulina ha una data di scadenza, quindi tienilo presente e non usare l’insulina scaduta. Seriamente, gettala e basta. Inoltre, l’insulina non può essere conservata nel congelatore o lasciata alla luce solare diretta. Se la tieni al fresco in un sacchetto o in frigorifero, dagli il tempo (30 minuti) per riscaldarsi a temperatura ambiente. Una volta aperta una fiala, puoi mantenerla a temperatura ambiente per circa 28 giorni. Esistono diverse marche di insulina, quindi sappi quale usi e controlla di conoscere il tuo dosaggio.

Dovrai assicurarti che non ci siano “grumi” all’interno del flacone di insulina. A volte questo può accadere quando una boccetta viene agitata troppo, quindi se ne vedi uno, non usare quella boccetta e prendine un’altra.

A seconda del tipo di insulina, potrebbe essere necessario mescolarla delicatamente. L’insulina “a breve durata d’azione” è limpida e non necessita di essere miscelata. Potrebbe essere necessario miscelare l’insulina “intermedia” o “a lunga durata d’azione” e di solito appare torbida. Far rotolare delicatamente la bottiglia tra i palmi delle mani per alcuni istanti ecco il trucco, ma ricorda di non scuoterla.

OTTIENI TUTTO QUELLO DI CUI HAI BISOGNO

  • Siringa, con ago.
  • Tamponi imbevuti di alcol – Ti consigliamo di pulire la parte superiore del flacone e la pelle intorno al punto di iniezione.
  • Un contenitore “per oggetti taglienti”, che è fondamentalmente, come una scatola robusta con un coperchio dove puoi tenere gli aghi e le siringhe usati. Ci sono regole su come e dove puoi smaltirle, quindi controlla nella tua zona ciò che è più conveniente per te. Tieni presente che potresti aver bisogno di un tipo specifico di contenitore a seconda dell’opzione di smaltimento scelta.

LAVATI LE MANI

Non diventare pigro e non saltare questo passaggio … chissà quali batteri o virus invisibili si sono raccolti sulle tue dita apparentemente pulite, e ridurre al minimo i germi prima di perforarti è il modo migliore per ridurre le tue possibilità di irritazione o infezione della pelle.

SCEGLI UN PUNTO DI INIEZIONE

Vuoi iniettare un’area di grasso, non muscoli, e ci sono diverse aree comuni per le iniezioni (l’addome, la parte superiore delle gambe o le cosce o la parte posteriore delle braccia). È importante ruotare i punti di iniezione: sempre ad almeno 1 centimetro dall’ultimo, 1 centimetro da eventuali cicatrici e 2 centimetri dall’ombelico. Alcuni medici forniscono anche una tabella per aiutarti a tenere traccia. Evita i punti gonfi o contusi.

Assicurati che la tua pelle sia pulita e puoi pulire quest’area con alcol per assicurartene. Ricorda di lasciare asciugare l’alcol prima di iniettare, ma non cercare di frizionare il punto  soffiarci sopra. (Vuoi meno germi, non di più.)

RIEMPIRE LA SIRINGA

Dopo aver tolto il tappo e asciugato rapidamente la parte superiore con l’alcol, posizionare il flacone su una superficie piana. Afferri la siringa e poi tira indietro lo stantuffo (riempendolo d’aria) fino alla quantità che si intende iniettare. Quindi inserisci nel flacone e premere lo stantuffo verso il basso. Questo spingerà l’aria nella bottiglia, che aggiungerà pressione e renderà un po ‘più facile l’aspirazione dell’insulina.

Capovolgi il flacone e tira indietro lo stantuffo della siringa fino a ottenere la giusta quantità. Non vuoi che ci siano bolle d’aria nella siringa, quindi dai un piccolo colpetto o spingi un po’ di nuovo nel flacone per essere sicuro. In seguito, ricontrolla di avere ancora il dosaggio corretto nella siringa.

Estrai la siringa; appoggiala con il flacone. E per favore  , non toccare nulla con l’ago per non  contaminarlo. Adesso sei pronto …

INIETTARE

La chiave per ridurre al minimo il dolore di un’iniezione è la velocità. Puoi fare movimenti rapidi e decisi e restare ad angolo retto, senza muovere la siringa dopo il contatto. Alcuni altri suggerimenti includono di assicurarsi che l’insulina sia a temperatura ambiente (c’è più disagio quando è fredda) e provare a rilassare i muscoli prima di iniettare.

Pizzica un pezzo di carne intorno a dove vuoi sparare il colpo. Questo dovrebbe darti un’area con abbastanza tessuto adiposo al di sotto, quindi ti consigliamo di mirare verso il basso (con un angolo di 90 gradi) nella pelle, ma se sei magro e non c’è molto grasso lì, tieni l’ago invece ad un angolo più ristretto (45 gradi). Ricorda, vuoi evitare i muscoli e farlo sarà anche meno doloroso.

Tenere la siringa saldamente, come una freccia, a pochi centimetri dalla pelle … e poi abbassarla con un movimento rapido. Non pensarci troppo: basta infilare l’ago fino in fondo. Ora lascia andare la pelle, spingere verso il basso lo stantuffo della siringa delicatamente per iniettare l’insulina, quindi attendere 5-10 secondi prima di estrarre l’ago (allo stesso angolo in cui l’hai inserito).

Getta l’ago e la siringa nel contenitore per oggetti taglienti. Mai riutilizzare.

Se c’è una piccola perdita di insulina o un po’ di sangue dal sito di iniezione, premi l’area ma evita di strofinarla. Puoi usare un batuffolo di cotone o una salvietta e anche una piccola benda, se lo desideri. Se ciò accade costantemente o se sviluppi ripetutamente arrossamento o gonfiore dopo un’iniezione, parlane con il tuo medico per ulteriori consigli.

 

Categorie:Educazione

Con tag:,