Terapie

I trattamenti con eritropoietina possono aumentare il rischio di frattura dell’anca nei pazienti con insufficienza renale

Rischio di frattura dell’anca e dose media di EPO alla settimana 1997-2013
CREDITO Dr. Noguchi

L’eritropoietina (EPO) è un farmaco utilizzato per stimolare la produzione di nuovi globuli rossi, che è compromessa negli individui con insufficienza renale. Purtroppo, tuttavia, il trattamento può aumentare il rischio di fratture dell’anca.

In un’analisi pubblicata nel Journal of Bone and Mineral Research che ha esaminato i record 1997-2013 di due grandi database statunitensi, i ricercatori hanno scoperto che le dosi di EPO somministrate a pazienti con insufficienza renale in emodialisi hanno fluttuato ampiamente nel tempo e le percentuali di fratture dell’anca hanno seguito da vicino la media dose delle dosi di EPO utilizzate nei pazienti.

Pubblicità e progresso

“I pazienti con insufficienza renale possono trarre beneficio dal trattamento EPO; tuttavia, come con tutti i farmaci, una piena comprensione dei potenziali rischi associati ai farmaci favorisce la probabilità che un rapporto rischio-beneficio positivo possa essere raggiunto con il trattamento EPO”, l’autore senior Constance Tom Noguchi , PhD, dell’Istituto Nazionale di Diabete e Malattie Digestive e Renali.

Categorie:Terapie

Con tag: