Terapie

Indagine originale: quando le aziende farmaceutiche aumentano i prezzi di listino, i costi vivi per i pazienti

people, men, thinker

Photo by Clard on Pixabay

Quando i produttori di farmaci aumentano il prezzo di listino per i farmaci da prescrizione di marca, aumentano anche i costi vivi dei pazienti?

CHI Benjamin Rome, MD, Istruttore di Medicina presso la Harvard Medical School e ricercatore nel Program On Regulation, Therapeutics, And Law (PORTAL) nella Divisione di Farmacoepidemiologia e Farmacoeconomia, Brigham and Women’s Hospital; autore corrispondente di un articolo pubblicato su JAMA Network Open.

Pubblicità e progresso

COSA Quando i produttori di farmaci aumentano il prezzo di listino per i farmaci da prescrizione di marca, aumentano anche i costi vivi dei pazienti? Un nuovo studio pubblicato su JAMA Network Open dal dottor Benjamin Rome e dai colleghi della Brigham’s Division of Pharmacoepidemiology and Pharmacoeconomics rileva che più della metà dei pazienti potrebbe sperimentare aumenti della spesa quando aumentano i prezzi dei farmaci.

Roma e coautori hanno studiato 79 farmaci di marca e hanno scoperto che il “prezzo di listino” applicato dai produttori di farmaci è aumentato del 16,7%, il “prezzo netto” (dopo gli sconti per i produttori) del 5,4% e i costi medi 3,5 per cento dal 2015 al 2017.Alcuni pazienti assicurati commercialmente che pagano solo i copagamenti per farmaci su prescrizione sono stati isolati dall’aumento dei prezzi di listino dei farmaci, ma i pazienti con coassicurazione o franchigie hanno sperimentato aumenti della spesa diretta del 15% in questo periodo, corrispondente a le variazioni dei prezzi. Tra questi pazienti, i ricercatori non hanno trovato prove che gli sconti del produttore compensassero le spese vive.

“I prezzi esorbitanti e non regolamentati fissati dai produttori di farmaci influenzano quanto pagano i pazienti”, ha detto Roma. “Le aziende farmaceutiche spesso sostengono che i prezzi di listino elevati per i loro farmaci non sono importanti, ma abbiamo scoperto che molti pazienti sono responsabili di coassicurazione o franchigie, il che li espone agli aumenti annuali dei prezzi che sono prassi comune di molte aziende farmaceutiche”.

Categorie:Terapie

Con tag: