Equilibrio

La serotonina aumenta quando la depressione svanisce, lo mostra uno studio

Chemical molecular formula hormone serotonin. Silhouette of a man head. Connected lines with dots background.

Bassi livelli di serotonina nel cervello sono visti come una possibile causa di depressione e molti antidepressivi agiscono bloccando una proteina che trasporta la serotonina dalle cellule nervose. Uno studio di imaging cerebrale presso il Karolinska Institutet ora mostra che il livello medio del trasportatore della serotonina è aumentato in un gruppo di 17 individui che si sono ripresi dalla depressione dopo la terapia cognitivo comportamentale. I risultati sono pubblicati sulla rivista Translational Psychiatry .

“I nostri risultati suggeriscono che i cambiamenti al sistema della serotonina fanno parte della biologia della depressione e che questo cambiamento è correlato all’episodio piuttosto che a una caratteristica statica – uno stato piuttosto che un tratto”, afferma l’ultimo autore dello studio Johan Lundberg, ricercatore presso il Dipartimento di Neuroscienze Cliniche, Karolinska Institutet. “La scoperta solleva molte domande sulla funzione del sistema serotoninergico nella depressione e apre a linee di ricerca che potrebbero sfidare il concetto prevalente di serotonina e depressione”.

Pubblicità e progresso

La serotonina è un neurotrasmettitore che influenza, tra le altre cose, l’umore e le emozioni. Si ritiene che la sua proteina trasportatrice, 5-HTT, svolga un ruolo critico nella depressione, poiché pompa la serotonina lontano dalle sinapsi dei neuroni cerebrali, regolando così la quantità di serotonina attiva nel cervello.

Molti moderni farmaci antidepressivi inibiscono questo trasportatore, che aumenta la concentrazione di serotonina nelle sinapsi. Tuttavia, l’effetto di questi farmaci può essere ritardato di diverse settimane e in alcuni casi non hanno alcun effetto, quindi è urgente la necessità di terapie farmacologiche nuove o migliorate. Per raggiungere questo obiettivo, è necessaria una maggiore conoscenza delle cause biologiche della malattia.

Studi precedenti hanno dimostrato che gli individui depressi hanno livelli inferiori di 5-HTT nel cervello rispetto agli individui sani. Questa scoperta è alquanto sorprendente data la teoria dominante della funzione della serotonina nella depressione, “l’ipotesi della serotonina”. Questa teoria afferma che bassi livelli di serotonina sinaptica causano sintomi depressivi, e poiché la funzione del 5-HTT è quella di ridurre la concentrazione di serotonina, ci si possono aspettare alti livelli di proteina negli individui depressi. Per comprendere meglio questi risultati, è possibile utilizzare un disegno di studio longitudinale o post-trattamento per rispondere alla domanda se il 5-HTT sia temporaneamente o cronicamente basso nelle persone con depressione.

In questo studio, i ricercatori hanno cercato di indagare su come cambia il trasportatore della serotonina quando una persona depressa viene trattata con successo. Per fare ciò, hanno misurato i livelli di 5-HTT in 17 individui con depressione prima e dopo un corso di terapia cognitivo comportamentale basata su Internet. Le misurazioni sono state ottenute con la tomografia a emissione di positroni (PET), una tecnica di imaging cerebrale in cui gli scienziati possono misurare i livelli di diverse sostanze nel cervello utilizzando traccianti radioattivi.

I ricercatori hanno scoperto che i livelli di 5-HTT erano in media più alti del 10% dopo tre mesi di trattamento, quando 13 dei 17 pazienti hanno riportato un miglioramento significativo dei loro sintomi. Prima del trattamento, gli individui con depressione avevano all’incirca lo stesso livello medio di 5-HTT di un gruppo di controllo di 17 individui sani.

“Invece di livelli più bassi di trasportatore della serotonina quando la depressione era stata trattata, abbiamo trovato l’opposto: più trasportatore dopo un miglioramento dei sintomi”, afferma Jonas Svensson, ricercatore postdoc nel gruppo del dott. Lundberg. “Una possibile interpretazione è che il sistema serotoninergico non causa depressione ma fa parte del meccanismo di difesa del cervello per proteggersi dalla depressione. Si potrebbe ipotizzare, ad esempio, che il livello di 5-HTT diminuisca quando un individuo è sottoposto a stress , come durante uno stato depressivo, e che il livello aumenta o si normalizza quando questo stress scompare. È importante sottolineare, tuttavia, che anche se queste idee vengono sollevate dal nostro studio, il suo design non ci consente di trarne conclusioni sul motivo per cui i livelli di 5-HTT cambiano “.

Lo studio aveva alcune limitazioni, come il fatto che includeva solo 17 individui con depressione, che è uno stato eterogeneo, e che il gruppo di controllo è stato esaminato solo una volta. I ricercatori stanno ora progettando nuovi studi per verificare se la funzione dinamica del sistema serotoninergico possa far parte di un sistema di difesa dallo stress.

###

Lo studio è stato sostenuto da sovvenzioni del Consiglio svedese della ricerca, della regione di Stoccolma, della Fondazione svedese per la salute mentale, della Società svedese per la ricerca medica, della Fondazione Lundbeck e di un donatore privato.

Pubblicazione: “La disponibilità del trasportatore di serotonina aumenta nei pazienti che si stanno riprendendo da un episodio depressivo”, Jonas E. Svensson, Cecilia Svanborg, Pontus Plavén-Sigray, Viktor Kaldo, Christer Halldin, Martin Schain e Johan Lundberg, Translational Psychiatry , online il 10 maggio 2021, doi: 10.1038 / s41398-021-01376-w

Categorie:Equilibrio

Con tag:,