Sport e movimento

Perdita dell’udito legata a una minore attività fisica negli anziani

Adv

La perdita dell’udito è associata a un profilo di attività fisica peggiore e contribuisce a un invecchiamento accelerato, secondo uno studio pubblicato il 19 aprile su JAMA Network Open .

Pei-Lun Kuo, MD, Ph.D., del National Institute on Aging presso il National Institutes of Health di Baltimora, e colleghi hanno utilizzato i dati del National Health and Nutrition Examination Survey (2003-2004) per esaminare l’associazione tra perdita dell’udito e ha misurato oggettivamente l’ attività fisica in 291 adulti di età compresa tra 60 e 69 anni.

I ricercatori hanno scoperto che la perdita dell’udito era significativamente associata a meno tempo trascorso in attività fisica da moderata a vigorosa (-5,53 minuti al giorno), meno tempo trascorso in attività fisica a intensità luminosa (-28,55 minuti al giorno), più tempo trascorso in comportamenti sedentari (+34,07 minuti al giorno) e un modello di attività fisica più frammentato ( deviazione standard di 0,38maggiore nella probabilità di transizione da attivo a sedentario), dopo aver aggiustato per età, sesso, istruzione, razza / etnia e comorbidità. L’associazione della perdita dell’udito con le metriche dell’attività fisica era equivalente a 7,28 anni di età accelerata per l’attività fisica da moderata a vigorosa, 5,84 anni di età accelerata per l’attività fisica a intensità luminosa e 10,53 anni di età accelerata per il grado di frammentazione dell’attività fisica rispetto al normale udito.

“Questi risultati suggeriscono che la promozione dell’attività fisica tra gli anziani con ipoacusia è importante, e sono necessarie ulteriori ricerche per indagare se gli interventi per la perdita dell’udito potrebbero migliorare i profili di salute fisica”, scrivono gli autori.

Un autore ha rivelato legami finanziari con Frequency Therapeutics e Cochlear Ltd.

Adv
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: