Terapie

L’insulina è necessaria per riparare i neuroni olfattivi

I risultati indicano un possibile trattamento per la perdita dell’olfatto

PHILADELPHIA (17 maggio 2021) – I ricercatori sanno da tempo che l’insulina svolge un ruolo vitale nella rigenerazione e nella crescita di alcuni tipi di neuroni che trasmettono informazioni sensoriali ambientali al nostro cervello, come la vista. Tuttavia, sanno relativamente poco sul ruolo dell’insulina nel senso dell’olfatto. Ora, i ricercatori del Monell Chemical Senses Center hanno dimostrato che l’insulina gioca un ruolo fondamentale nella maturazione, dopo la lesione, dei neuroni sensoriali olfattivi immaturi (OSN). Il team ha pubblicato i risultati su eNeuro all’inizio di questo mese.

Pubblicità e progresso

“I nostri risultati suggeriscono che l’applicazione di insulina nel passaggio nasale potrebbe essere sviluppata come terapia per lesioni causate da una serie di problemi”, ha detto il primo autore Akihito Kuboki, MD, un borsista post-dottorato nel laboratorio di Johannes Reisert, PhD. “

Sapendo che l’insulina fa parte del percorso di riparazione del corpo per i neuroni visivi, Kuboki sospettava che l’ormone potesse anche svolgere un ruolo nella maturazione degli OSN dopo l’infortunio. Nota anche che ci sono molti recettori dell’insulina nella regione olfattiva del cervello. Tenendo conto di questi fattori, Kuboki ha concluso che l’insulina può essere coinvolta anche nell’olfatto.

Elevata dipendenza di nuovi neuroni dalla segnalazione dell’insulina.
CREDITO: Monell Chemical Senses Center, eNeuro

“Anche se gli scienziati non hanno ancora un’idea chiara di come funziona, sappiamo che l’insulina gioca un ruolo chiave nella prevenzione della morte cellulare”, ha detto Kuboki. “Se i livelli di insulina sono ridotti, i pazienti diabetici hanno un’elevata suscettibilità alla morte cellulare, che può causare la perdita dell’olfatto”. Sta portando avanti questo percorso di ricerca per far luce sul motivo per cui le persone con diabete spesso soffrono di perdita dell’olfatto o anosmia.

Il team di ricerca ha indotto il diabete di tipo 1 nei topi a ridurre i livelli di insulina circolante che raggiungono gli OSN. La riduzione dell’insulina ha interferito con la rigenerazione degli OSN, con conseguente alterazione dell’olfatto. Hanno analizzato come la struttura del tessuto olfattivo nella cavità nasale e nel bulbo olfattivo è compromessa confrontando il numero di OSN maturi e quanto bene gli assoni degli OSN hanno raggiunto il bulbo olfattivo. Il team ha anche registrato le risposte indotte dall’odore negli OSN nella cavità nasale. Un compito comportamentale guidato dall’odore, in cui i topi dovevano trovare una ricompensa per i biscotti a seconda della loro capacità di annusare, misurata la funzione olfattiva.

Inoltre, il team ha ferito gli OSN, che hanno una capacità unica di rigenerarsi nei mammiferi. Questo approccio ha permesso ai ricercatori di chiedersi se gli OSN richiedessero l’insulina per rigenerarsi, cosa che hanno scoperto essere vero. Inoltre, hanno scoperto che gli OSN sono altamente suscettibili alla morte cellulare indotta dalla privazione di insulina da otto a 13 giorni dopo un infortunio. Questa finestra temporale indica che durante una fase critica gli OSN appena generati dipendono dall’insulina. Hanno anche scoperto che l’insulina deve essere applicata alla rigenerazione degli OSN in questo momento critico nella crescita dei neuroni per poter ripristinare l’olfatto di un topo.

Inoltre, il team ha scoperto che l’insulina promuove la rigenerazione degli OSN rigeneranti sia nei topi diabetici di tipo 1 che nei topi non diabetici. “Anche nei topi non diabetici, abbiamo scoperto che l’insulina può promuovere la rigenerazione degli OSN, il che suggerisce che questa potrebbe essere una terapia per la disfunzione olfattiva nei pazienti senza diabete”, ha detto Kuboki. In particolare, il team ha esaminato solo il processo di rigenerazione dell’OSN dopo un infortunio nei topi con diabete di tipo 1 e non ha esaminato gli effetti del diabete di tipo 2, ma prevede di farlo in futuro.

“I nostri risultati suggeriscono che l’insulina gioca un ruolo importante quando gli OSN hanno bisogno di rigenerarsi dopo una grave lesione che induce la morte cellulare in molti OSN”, ha detto Kuboki. “Da questo, speriamo che uno spray insulinico possa essere potenzialmente applicato per trattare la perdita di odore per vari motivi, tra cui traumi cranici e infezioni virali”.

Categorie:Terapie

Con tag:,,