Microinfusore/CGM/Pancreas artificiale

Il CGM offre più vantaggi che oneri per i genitori di bambini con diabete di tipo 1

I genitori di bambini con diabete di tipo 1 che hanno avviato il monitoraggio continuo (CGM) del glucosio durante il primo mese dopo la diagnosi hanno descritto il CGM come benefico e affermato che avrebbero continuato a usarlo, secondo i dati dello studio.

“Abbiamo visto un chiaro consenso tra i genitori sul fatto che l’ inizio precoce della CGM dopo la diagnosi di diabete del loro bambino fosse ben accettato” , ha detto Molly L. Tanenbaum, PhD , un’istruttrice del dipartimento di pediatria presso la Stanford University School of Medicine. “Molti genitori hanno condiviso che il CGM ritenuto fosse una parte essenziale della cura del diabete dei loro figli a cui non avrebbero voluto rinunciare”.

Pubblicità e progresso

I ricercatori hanno raccolto dati qualitativi come parte di uno studio più ampio in cui le famiglie hanno ricevuto un CGM Dexcom G6 entro 30 giorni dalla diagnosi di diabete di tipo 1 di un bambino . I partecipanti allo studio più ampio i cui bambini avevano una durata minima del diabete di 6 mesi sono stati invitati a partecipare a focus group e interviste tenute durante Zoom tra febbraio e maggio 2020. I focus group e le interviste hanno esaminato le esperienze dei genitori con l’inizio del CGM, i benefici percepiti e gli oneri di Uso del CGM e loro intenzioni di continuare a utilizzare il CGM in futuro. I risultati sono stati pubblicati su Diabetic Medicine .

C’erano 16 genitori inclusi nello studio (età media dei genitori, 44,13 anni; 75% donne). L’età media dei bambini dei partecipanti era di 12,38 anni e la durata media del diabete era di 10,35 mesi.

I genitori hanno affermato di apprezzare l’inizio della CGM entro il primo mese dalla diagnosi di diabete del loro bambino, sebbene ci fossero opinioni diverse su quanto presto dovrebbe essere iniziata la CGM. La maggior parte dei genitori ha affermato che era importante sentirsi a proprio agio usando le barrette per controllare la glicemia prima di iniziare il CGM.

La maggior parte dei partecipanti ha affermato che il CGM ha molteplici vantaggi, tra cui una riduzione dello stress, la capacità di utilizzare e accedere ai dati, meno dita per il proprio bambino e un sonno migliore per i genitori. Alcuni degli oneri riportati dai genitori con l’uso del CGM includevano problemi di precisione, sanguinamento con l’inserimento del CGM e altri problemi tecnici. Alcuni genitori hanno affermato di aver sperimentato un alto livello di stress e preoccupazione quando i dati non erano disponibili. Tuttavia, la maggior parte dei genitori ha affermato che i benefici ottenuti dal CGM hanno superato i problemi.

Tutti i genitori nella coorte di studio hanno affermato che avrebbero continuato a utilizzare il CGM in futuro e molti hanno affermato di non poter credere che qualcuno potesse gestire il diabete di tipo 1 senza un dispositivo. Gli unici potenziali ostacoli segnalati dai genitori erano le preoccupazioni sul fatto che i costi della CGM sarebbero stati coperti se il loro piano assicurativo fosse cambiato.

I ricercatori hanno affermato che i risultati mostrano come l’inizio precoce della CGM nei bambini con diabete di tipo 1 potrebbe avere diversi vantaggi e dovrebbe essere esplorato dai fornitori con la fornitura a distanza di cure per il diabete che probabilmente cresceranno in futuro.

“Se i fornitori in precedenza erano stati riluttanti ad aggiungere un dispositivo durante il nuovo periodo di insorgenza perché pensavano che potesse essere travolgente mentre le famiglie si trovano nel mezzo di una curva di apprendimento già ripida, i nostri risultati ci hanno mostrato che i genitori in realtà apprezzano davvero avere un accesso precoce a questa tecnologia “, ha detto Tanenbaum. “Lo consideravano una componente molto utile per imparare a gestire il diabete di tipo 1 nella fase iniziale per una serie di motivi, e ha anche permesso ai genitori di avere un po ‘più di tranquillità, specialmente durante la notte. Il team clinico stava anche monitorando i dati CGM in remoto e fornendo feedback tra le visite cliniche, quindi i genitori hanno apprezzato il fatto che il CGM ha consentito maggiori punti di contatto e guida tra le visite “.

Tanenbaum ha affermato che in futuro la ricerca dovrebbe essere diretta ad affrontare le disparità con l’accesso e l’uso del CGM, dato che la prospettiva di cura per il diabete tipo è centrata sui dispositivi che vanno nella direzione di sviluppare e commercializzare il pancreas artificiale e, contestualmente, abbandonare la ricerca per cure farmacologiche sostitutive delle iniezioni d’insulina o altro. 

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.