Sport e movimento

I blocchi possono influire sulla forma fisica dei bambini

La ricerca ha scoperto che rigidi blocchi per ridurre la diffusione di COVID-19 potrebbero essere responsabili del ritardo del normale sviluppo cardiorespiratorio nei bambini.

Lo studio, il primo ad esaminare l’argomento, è pubblicato sull’European Journal of Pediatrics . È stato condotto dal dottor Lee Smith dell’Università Anglia Ruskin (ARU) e da un team di accademici spagnoli, guidati dal dottor Ruben Lopez-Bueno dell’Università di Saragozza.

Pubblicità e progresso

La ricerca ha coinvolto un gruppo di 89 bambini di una scuola nel nord-est della Spagna. Il paese ha introdotto un rigoroso blocco di sei settimane nella primavera del 2020, durante il quale i minori di 15 anni non erano in grado di lasciare le loro case se non per motivi medici.

I bambini, di età compresa tra 12 e 14 anni, hanno preso parte a test di fitness per misurare il loro massimo consumo di ossigeno (VO2 max) nel novembre 2019, prima dell’inizio della pandemia COVID-19, e hanno ripetuto i test di fitness a novembre 2020.

Il VO2 max è un noto indicatore di fitness cardiorespiratorio e i livelli aumentano durante l’adolescenza, in linea con la crescita e lo sviluppo fisico.

Lo studio ha rilevato che nel novembre 2020, ragazzi e ragazze di ogni fascia di età hanno mostrato livelli di fitness cardiorespiratorio più bassi di quanto ci si aspetterebbe con un normale sviluppo della frequenza VO2 max. Anche i livelli di Healthy Fitness Zone (HFZ), una misura standard della salute basata sull’età e sul sesso, sono diminuiti del 3,4% nel periodo di 12 mesi.

L’autore senior Dr Lee Smith, Reader in Physical Activity and Public Health presso Anglia Ruskin University (ARU), ha dichiarato: “Sappiamo che il comportamento sedentario ha un effetto negativo sulla salute e l’idoneità cardiorespiratoria, ma non siamo in grado di dire fino a che punto il il ritardo nello sviluppo dei livelli di VO2 max che abbiamo riscontrato è stato causato dalle restrizioni COVID-19.

“In condizioni normali, i livelli di VO2 max tendono ad aumentare negli adolescenti fino a una certa età. Nel nostro studio, ogni sottogruppo di età e sesso ha mostrato livelli inferiori in relazione al normale sviluppo del tasso di VO2 max e sottogruppi specifici, come ragazzi di 12 anni e ragazze di 14 anni, hanno mostrato riduzioni dei loro livelli di VO2 max effettivi, il che potrebbe sottolineare una maggiore vulnerabilità in questi gruppi.

“I nostri risultati forse non sono così pronunciati come si sarebbe potuto prevedere. Ciò potrebbe essere dovuto al fatto che la Spagna ha allentato il blocco entrando in estate. I bambini sono stati in grado di riprendere l’attività fisica, aiutandoli a ritrovare la forma cardiorespiratoria, e non abbiamo testato. il gruppo di nuovo fino a novembre.

“Indipendentemente da ciò, se in futuro saranno necessarie ulteriori chiusure, si dovrebbe certamente prendere in considerazione il mantenimento dell’accesso a spazi aperti come parchi e impianti sportivi, in particolare per i gruppi vulnerabili come gli adolescenti”.

###

Lo studio completo è disponibile qui https: / link. springer. com / articolo / 10. 1007% 2Fs00431-021-04029-8