Ricerca

L’Istituto Superiore della Sanità USA indaga sui collegamenti delle malattie metaboliche

Research

La Fondazione per il NIH, in collaborazione con il National Institute of Diabetes and Digestive and Kidney Diseases, ha annunciato una nuova partnership per indagare sui collegamenti tra gravi malattie comuni.

Per comprendere meglio le basi molecolari e scoprire bersagli di malattie e biomarcatori, la Accelerating Medicines Partnership for Common Metabolic Diseases si concentrerà sul chiarire i collegamenti tra obesità, diabete di tipo 2, prediabete, malattie cardiovascolari, malattie renali e malattie del fegato. Questa partnership mira a sfruttare i progressi scientifici e gli strumenti di analisi aggiungendo nuove informazioni per sviluppare nuovi strumenti che saranno messi a disposizione dell’intera comunità scientifica.

Pubblicità e progresso

“Le malattie metaboliche colpiscono un terzo della popolazione mondiale, portando a un elevato onere sanitario e medico. Finora, lo sviluppo di farmaci si è concentrata sulla cura delle malattie individuali, ma in crescita mostra la prova che la presenza di una malattia metabolica aumenta notevolmente il rischio di sviluppare gli altri,” Maria C . Freire, PhD, presidente e direttore esecutivo della Fondazione per il NIH, ha dichiarato in un comunicato stampa: “Molti pazienti sperimentano diverse di queste malattie nel corso della loro vita, suggerendo fortemente una causalità sottostante comune. L’accelerazione della partnership sui farmaci per le malattie metaboliche comuni aiuterà a risolvere questi collegamenti”.

Amgen, Eli Lilly and Company, Novo Nordisk, Pfizer e il National Institute of Diabetes and Digestive and Kidney Diseases investiranno 57 milioni di dollari nei prossimi 5 anni per sostenere questo progetto.

Categorie:Ricerca

Con tag:,

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.