Terapie

Trattamento della retinopatia diabetica iniziale nei diabetici tipo 1 con colliri a base di citicolina e vitamina B 12: risultati di uno studio pilota di 36 mesi che valuta i cambiamenti elettrofisiologici maculari

I ricercatori italiani  dell’IRCCS Fondazione Bietti hanno testato e  valutato gli effetti di 36 mesi di trattamento con Citicolina e vitamina B 12  in collirio sulla funzione maculare in pazienti con diabete di tipo 1 (DM1) con segni lievi di retinopatia diabetica non proliferativa (NPDR).

A tale proposito è stato condotto uno studio prospettico, randomizzato, interventistico, monocentrico, in doppio cieco. Venti pazienti con DM1 sono stati arruolati e divisi casualmente in due gruppi: il gruppo DC (10 pazienti; età media ± deviazione standard 46,86 ± 8,78 anni) in cui un occhio di ciascun paziente è stato trattato con collirio citicolina e vitamina B 12 (OMK2 ®, Omikron Italia srl, Italia, una goccia tre volte al giorno) per un periodo di 36 mesi; il gruppo DP (10 pazienti; età media ± deviazione standard 47,89 ± 7,74 anni) in cui un occhio di ciascun paziente è stato trattato con placebo (collirio contenente ipromellosa 0,3%, una goccia tre volte al giorno) per un periodo di 36 mesi. Un totale di 18 occhi (10 dal gruppo DP e 8 dal gruppo DC, rispettivamente) hanno completato lo studio. In entrambi i gruppi, le registrazioni dell’elettroretinogramma multifocale (mfERG) sono state valutate al basale e dopo 36 mesi. Nell’analisi mfERG, la densità di ampiezza della risposta N1-P1 (RAD) valutata negli 0-2,5° (anello 1), nei 2,5-5° (anello 2), nei 5-10° (anello 3) e in sono stati considerati gli 0-10° (anello 1 + anello 2 + anello 3).

Pubblicità e progresso

Risultati:Rispetto al basale, dopo 36 mesi di follow-up, i RAD mfERG registrati in R1, R2, R3 e R1 + R2 + R3 erano significativamente aumentati (cioè R1 + R2 + R3 RAD da 21,552 ± 2,522 nV/ grado 2 al basale a 26,912 ± 2,850 nV/grado 2 a 36 mesi) negli occhi DC, mentre negli occhi DP erano significativamente ridotti (cioè, R1 + R2 + R3 RAD da 21,033 ± 3,574 nV/grado 2 al basale a 16,151 ± 3.571 nV/grado 2 a 36 mesi).

Conclusioni: Questo studio indica che i pazienti con NPDR trattati con Citicolina e vitamina B 12 collirio per un periodo di 36 mesi ha ottenuto un miglioramento delle risposte bioelettrici maculari rilevabile con le registrazioni mfERG. Al contrario, durante lo stesso periodo di follow-up, i pazienti con NPDR trattati con placebo hanno mostrato un peggioramento della funzione maculare.

Pubblicato su Advances in Therapy il 5 giugno 2021.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.