Mangiare e bere

Una nuova ricerca esamina la scienza dietro i supercibi

I partecipanti allo studio che hanno consumato mango hanno mostrato miglioramenti in alcuni fattori di rischio di malattie croniche, inclusi i livelli di glucosio a digiuno e l’infiammazione. CREDITO Nick Smith

I risultati suggeriscono che il consumo di mango, miele e spezie potrebbe portare importanti benefici per la salute

Rockville, Md. (7 giugno 2021) – I supercibi come la curcuma e il miele sono noti da tempo per la loro capacità di promuovere la salute e il benessere. Nuovi studi presentati a NUTRITION 2021 LIVE ONLINE esaminano più da vicino la scienza alla base dei benefici per la salute dei supercibi. Ecco quattro punti salienti:

Pubblicità e progresso

Fare spuntini con mango potrebbe aiutare a ridurre il rischio di malattie croniche

I manghi contengono una varietà di vitamine, minerali, fibre e micronutrienti unici. Per comprendere meglio i benefici per la salute di questo frutto tropicale, uno studio della San Diego State University ha esaminato 27 adulti in sovrappeso e obesi che hanno consumato 100 calorie di mango fresco o 100 calorie di biscotti a basso contenuto di grassi ogni giorno per 12 settimane. Rispetto a coloro che hanno mangiato i biscotti, i partecipanti che consumano mango hanno mostrato miglioramenti in alcuni fattori di rischio di malattie croniche, inclusi i livelli di glucosio a digiuno e l’infiammazione, sebbene i livelli di colesterolo e il peso corporeo non siano stati influenzati. Questi risultati suggeriscono che, rispetto ai biscotti a basso contenuto di grassi, il consumo giornaliero di mango potrebbe migliorare alcuni fattori di rischio associati al sovrappeso o all’obesità.

Martin Rosas presenterà questa ricerca online nel poster P07-067-21 durante NUTRITION 2021 LIVE ONLINE dalle 12:00 di lunedì 7 giugno alle 17:30 di venerdì 10 giugno ( abstract ; dettagli della presentazione ). Immagini disponibili.

Le nanoparticelle contribuiscono ai benefici antinfiammatori del miele

Sebbene le qualità medicinali del miele siano note fin dall’antichità, gli scienziati stanno ancora scoprendo la biochimica responsabile dei benefici per la salute di questa dolce sostanza. I ricercatori dell’Università del Nebraska-Lincoln hanno scoperto che il miele contiene minuscole particelle su nanoscala con una struttura racchiusa da una membrana simile agli esosomi presenti nel corpo. Gli esperimenti con queste nanoparticelle simili a esosomi hanno dimostrato che possono ridurre l’infiammazione nei topi con danno epatico indotto sperimentalmente e potrebbero potenzialmente inibire l’attivazione di un complesso enzimatico infiammatorio chiave.

Jiujiu Yu presenterà questa ricerca in una sessione on-demand durante NUTRITION 2021 LIVE ONLINE da lunedì 7 giugno a mezzogiorno fino alle 17:30 di venerdì 10 giugno ( abstract ; dettagli della presentazione ). Immagine disponibile.

I ricercatori hanno esaminato 27 adulti in sovrappeso e obesi che hanno consumato 100 calorie di mango fresco o 100 calorie di biscotti a basso contenuto di grassi ogni giorno per 12 settimane.
CREDITO: Martin Rosas J

Ravvivare la tua dieta potrebbe aiutare ad abbassare la pressione sanguigna

Un nuovo studio mostra che l’aggiunta di erbe e spezie alla tua dieta può fare di più che migliorare il sapore. I ricercatori della Penn State University e della Texas Tech University hanno esaminato gli effetti cardiometabolici dell’incorporazione di erbe e spezie miste in una dieta americana media negli adulti a più alto rischio di malattie cardiometaboliche. Lo studio ha incluso 71 partecipanti che hanno mangiato diete con 6,6, 3,3 e 0,5 grammi al giorno di erbe/spezie per quattro settimane. Le tre diete dello studio non hanno mostrato differenze nei livelli di colesterolo o di zucchero nel sangue. Tuttavia, quando è stata consumata la dieta con il maggior numero di erbe e spezie – l’equivalente di circa 1,5 cucchiaini -, i livelli di pressione sanguigna nelle 24 ore sono stati migliorati rispetto alla dieta con le quantità più basse di erbe e spezie.

Kristina Petersen presenterà questa ricerca in una sessione su richiesta durante NUTRITION 2021 LIVE ONLINE da mezzogiorno di lunedì 7 giugno alle 17:30 di venerdì 10 giugno ( abstract ; dettagli della presentazione ).

Integratori di zenzero, cannella e curcuma legati ai benefici del colesterolo

Lo zenzero, la cannella e la curcuma sono stati usati per secoli nella preparazione dei cibi e sono considerati benefici per la salute grazie alle loro proprietà antinfiammatorie e antiossidanti, ma i loro effetti sulla salute e su malattie specifiche come il diabete e le malattie cardiovascolari necessitano di ulteriori ricerche. Un nuovo studio della Clemson University ha esaminato come queste spezie, così come la curcumina e i pigmenti curcuminoidi presenti nella curcuma, influenzino i livelli di colesterolo nelle persone con diabete di tipo 2. I ricercatori hanno analizzato 28 studi di studi randomizzati controllati che includevano un totale di 1049 pazienti di controllo e 1035 pazienti che hanno ricevuto gli integratori di spezie in forma di capsule per uno o tre mesi. Hanno scoperto che, in generale, zenzero, cannella, curcuma, curcumina e curcuminoidi erano associati a un profilo lipidico migliorato per le persone con diabete di tipo 2. Le considerazioni includevano la dose di spezie, le specie, la durata del consumo e le caratteristiche della popolazione. Sebbene gli studi disponibili siano limitati e siano necessari ulteriori studi, i risultati suggeriscono che queste spezie possono offrire un potenziale beneficio per le persone con diabete di tipo 2 e livelli di colesterolo alti non salutari.

Sepideh Alasvand presenterà questa ricerca online nel poster P07-024-21 durante NUTRITION 2021 LIVE ONLINE da lunedì 7 giugno a mezzogiorno fino alle 17:30 di venerdì 10 giugno ( abstract ; dettagli della presentazione ).

###

NUTRITION 2021 LIVE ONLINE è l’incontro online di punta dell’American Society for Nutrition che si terrà online dal 7 al 10 giugno 2021. Guarda le sessioni on-demand, visualizza i poster e altro ancora registrandoti per un pass gratuito per partecipare all’incontro virtuale.

Si prega di notare che gli abstract presentati a NUTRITION 2021 LIVE ONLINE sono stati valutati e selezionati da un comitato di esperti ma generalmente non hanno subito lo stesso processo di revisione paritaria richiesto per la pubblicazione su una rivista scientifica. Pertanto, i risultati presentati dovrebbero essere considerati preliminari fino a quando non sarà disponibile una pubblicazione sottoposta a revisione paritaria.

Informazioni su NUTRITION 2021 IN DIRETTA ONLINE

NUTRITION 2021 LIVE ONLINE, che si tiene dal 7 al 10 giugno 2021, è un evento virtuale dinamico che mostra nuovi risultati della ricerca e discussioni tempestive su cibo e nutrizione. I simposi scientifici esplorano temi caldi tra cui nutrizione clinica e traslazionale, scienza e sistemi alimentari, salute globale e pubblica, scienza della popolazione e nutrizione e metabolismo cellulare e fisiologico. https:/ incontro. nutrizione. org #NutritionLiveOnline

Informazioni sull’American Society for Nutrition (ASN)

ASN è l’organizzazione professionale preminente per scienziati e medici di ricerca nutrizionale in tutto il mondo. Fondata nel 1928, la società riunisce i migliori ricercatori sulla nutrizione, medici, responsabili politici e leader del settore per far progredire le nostre conoscenze e applicazioni della nutrizione. ASN pubblica quattro riviste peer-reviewed e fornisce opportunità di formazione e sviluppo professionale per far progredire la ricerca, la pratica e l’istruzione sulla nutrizione. http://www. nutrizione. organizzazione

Categorie:Mangiare e bere

Con tag:,

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.