Educazione

“Riduzione significativa” del burnout del tirocinante MG dopo il programma di consapevolezza

La formazione dei medici per diventare medici generici ha riportato un significativo miglioramento positivo nel loro benessere mentale dopo aver partecipato a un programma di consapevolezza appositamente progettato, uno studio dei ricercatori dell’Università di Warwick mostra

  • La formazione dei medici per diventare medici di base ha riportato un miglioramento positivo nel burnout e nella resilienza dopo aver completato un corso di consapevolezza appositamente progettato per i medici
  • Anche i partecipanti allo studio della Warwick Medical School hanno riscontrato miglioramenti nel loro benessere e stress
  • Migliorando il benessere mentale dei tirocinanti, i ricercatori sperano di prepararli meglio alle sfide della medicina generale e all’impatto del Covid-19 sulla professione
  • Supporta la più ampia adozione della consapevolezza nella formazione medica e la necessità di studi più ampi

 

La formazione dei medici per diventare medici generici ha riportato un significativo miglioramento positivo nel loro benessere mentale dopo aver partecipato a un programma di consapevolezza appositamente progettato, come mostra uno studio condotto da ricercatori dell’Università di Warwick.

Pubblicità e progresso

I risultati mostrano che incorporare la consapevolezza nella formazione dei medici di base potrebbe aiutarli a far fronte meglio alle pressioni della professione e alle sfide della pratica medica durante la pandemia.

Le conclusioni sono tratte da un nuovo studio della BMC Medical Education condotto da un team della Warwick Medical School e finanziato da Health Education England incentrato su un campione di 17 tirocinanti di medicina generale che lavorano a Coventry e Warwickshire.

La mindfulness è definita come una capacità di consapevolezza, momento per momento, potenziata e sostenuta del proprio stato mentale ed emotivo e del proprio essere, nel contesto del proprio ambiente immediato. Per il loro studio, i ricercatori hanno utilizzato il Mindful Practice Curriculum, un intervento pensato per i medici in quanto strutturato e affronta tematiche specifiche della loro professione. È stato ampiamente testato negli Stati Uniti, ma i ricercatori stanno attualmente valutando la sua efficacia nel Regno Unito.

Per questo studio, 17 tirocinanti medicina generale hanno preso parte a sessioni di gruppo settimanali di 1,5 ore per un periodo di sei settimane guidate da un tutor Mindful Practice completamente formato. Prima di iniziare, hanno completato questionari basati su misure convalidate per il benessere, il burnout, lo stress, la consapevolezza e la resilienza. Hanno quindi completato gli stessi questionari dopo aver terminato il programma e i loro punteggi su entrambi sono stati confrontati.

Analizzando i risultati, i ricercatori hanno riscontrato un cambiamento significativo in meglio nei punteggi dei partecipanti per tutte e cinque le categorie. Ci sono state riduzioni significative dell’esaurimento emotivo (24,2%) e del disimpegno (17,7%), delle misure di burnout e dello stress (23,3%) riportate tra i tirocinanti e, allo stesso modo, miglioramenti nella resilienza (15,8%) e nel benessere (22%). Inoltre, 16 tirocinanti (94%) hanno ottenuto un punteggio superiore alla soglia per l’esaurimento emotivo prima del corso, ma solo 9 (53%) dopo il corso.

L’autore principale, il dott. Manuel Villarreal, borsista onorario di ricerca clinica presso la Warwick Medical School e medico di base, ha dichiarato: “Come medico, queste sono qualità importanti quando si impegnano in consultazioni e si prendono decisioni. Rafforzare tutte queste qualità li aiuterà a essere medici migliori, impegnarsi meglio con i pazienti e ne trarrà beneficio a livello personale.La cosa fondamentale è come incorpori questo tipo di programma nella loro formazione, come lo mettiamo in atto in modo che i tirocinanti di medicina generale acquisiscano queste abilità.

“Consentirà anche loro di affrontare meglio le sfide del Covid. La pandemia ha comportato molte consultazioni telefoniche e i tirocinanti del medico di base ora devono prendere decisioni diverse in nuovi scenari. Ciò comporta ulteriore stress”.

La coautrice, la dott.ssa Petra Hanson, dottoranda presso l’Università di Warwick e ricercatrice clinica presso gli ospedali universitari Coventry e Warwickshire NHS Trust, ha dichiarato: “Questo è stato un miglioramento così positivo e incoraggiante, anche in un piccolo studio, che si spera porterà a studi più grandi e più lunghi. Questo tipo di intervento è fattibile ed è pratico. Abbiamo dimostrato che può funzionare come parte della formazione post-laurea e ora dovrebbe essere testato in altri settori”.

Uno studio precedente del team ha mostrato che i tirocinanti medicina generale hanno sperimentato livelli di burnout simili ai medici esperti, ma che la maggior parte era disposta a utilizzare la consapevolezza come metodo per ridurne l’impatto.

Il co-autore, il professor Jeremy Dale, professore di cure primarie alla Warwick Medical School, ha dichiarato: “I medici generici in tutte le fasi della loro carriera sperimentano un notevole stress, che spesso porta a esaurimento e burnout, pensionamento anticipato e cambiamenti di carriera. La formazione per diventare un medico di famiglia non deve includere solo la focalizzazione sulle conoscenze cliniche e le abilità necessarie per prendersi cura dei pazienti in modo efficace, ma deve anche supportare lo sviluppo delle abilità personali necessarie per far fronte all’essere un medico di base. Ciò è essenziale per garantire la sostenibilità della professione. Come dimostra questo studio, la formazione alla consapevolezza offre un approccio facilmente applicabile, che è possibile fornire come parte della formazione professionale del medico di base. Prevenire o alleviare l’esaurimento emotivo, lo stress e il burnout è indiscutibilmente un bene per i tirocinanti del medico di base.il benessere avrà quasi sicuramente un impatto sui loro pazienti, colleghi e sul più ampio SSN, e quindi dovrebbe essere una priorità nella formazione professionale”.

###

 

Categorie:Educazione

Con tag:

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.