Assistenza sociosanitaria

Come i dati di una madre possono aiutare innumerevoli bambini

Nel Rhode Island, quando le donne incinte sono pronte a partorire, l’80% di loro effettua il check-in presso Women & Infants a Providence, rendendolo uno dei più grandi ospedali di cura ostetrica del paese. Se i bambini hanno bisogno di cure urgenti, i genitori possono portarli di corsa all’ospedale pediatrico Hasbro, che gestisce il 90% dei ricoveri pediatrici nello stato. Nelle vicinanze, il Bradley Hospital è dedicato alla salute mentale di bambini e adolescenti.

Sostienici con un acquisto o donazione

Non c’è nessun altro stato della nazione in cui gran parte delle cure mediche della popolazione si svolge in un’area che è, in effetti, simile al campus di una singola scuola di medicina, in questo caso la Warren Alpert Medical School di Brown, che include ciascuno dei i tre tra i suoi affiliati all’ospedale universitario.

Per sfruttare l’opportunità unica offerta da tale continuità di cura, l’Hassenfeld Child Health Innovation Institute con sede a Brown ha avviato nel 2017 uno studio omonimo sulle donne incinte e sui loro bambini nel tempo. La coorte prenatale originale dello studio Hassenfeld raccoglie dati da donne in gravidanza nel primo o secondo trimestre e le segue fino a dopo il parto. La coorte postnatale dello studio, lanciata due anni dopo, si concentra sulle donne dopo che hanno partorito presso Women & Infants. I partecipanti accettano di condividere informazioni demografiche, fornire campioni di saliva e di sangue e completare sondaggi regolari sulla loro salute .

Ad oggi, più di 1.000 donne si sono iscritte, con tra le 40 e le 60 nuove mamme e i loro bambini che continuano ad iscriversi ogni mese. Questo tesoro di dati consente ai ricercatori di cercare modelli e fare previsioni sulla salute materna e infantile.

Ad esempio: quali fattori che influenzano le donne in gravidanza con asma (come stress, dieta, sonno e genetica) possono predire lo sviluppo dell’asma nei loro figli? Quali comportamenti neonatali possono essere correlati a ritardi nello sviluppo? I bambini nati con un determinato codice postale hanno maggiori probabilità di avere un problema di salute specifico? In che modo le disparità socioeconomiche e razziali/etniche durante la gravidanza di una madre e nel primo anno di vita di un bambino influenzano la salute e lo sviluppo di quel bambino?

“Lo studio Hassenfeld è una ricca fonte di dati che può essere utilizzata per rispondere a domande importanti e per avviare ulteriori studi su urgenti problemi di salute dei bambini”, ha affermato Patrick M. Vivier, professore di sanità pubblica e medicina alla Brown che dirige l’Istituto Hassenfeld .

Solo nel 2019, quasi 15 milioni di dollari in sovvenzioni federali sono stati assegnati a studiosi Brown affiliati all’Istituto Hassenfeld per studi che si basano sulle coorti di nascita. Tra questi, dal National Institutes of Health, i team di ricerca Brown hanno assegnato $ 6,9 milioni per indagare sulle origini evolutive delle disparità di salute dei bambini; $ 3,5 milioni per identificare modi migliori per diagnosticare le anomalie del metabolismo del glucosio in gravidanza; e $ 4,1 milioni per analizzare l’acustica del pianto infantile e le caratteristiche neurocomportamentali come indicatori precoci del disturbo dello spettro autistico.

Per supportare gli studiosi Brown che conducono studi come questi, l’Hassenfeld Institute convoca un team di clinici e ricercatori per raccogliere e analizzare i dati, nonché per trasformare le idee in progetti finanziati e gestiti da personale.

“Per quelli di noi che sono venuti a Rhode Island perché è un posto così meraviglioso per studiare la salute della popolazione, l’Istituto Hassenfeld ci consente di realizzare questo obiettivo”, ha affermato la dott.ssa Erika Werner, professore associato alla Brown che dirige la medicina fetale materna presso Donne e neonati. “Siamo arrivati ??così lontano: abbiamo un tecnico esperto che raccoglie campioni biologici come saliva e sangue, abbiamo esperti nell’analisi dei dati , abbiamo compagni di squadra esperti che ci aiutano a utilizzare queste informazioni per richiedere sovvenzioni”.

Werner, membro del comitato esecutivo dell’istituto, ha utilizzato lo studio Hassenfeld per informare la sua ricerca sulle donne in gravidanza con diabete gestazionale e interventi sanitari per prevenire l’obesità infantile.

E il potenziale per essere generate intuizioni con i dati dello studio Hassenfeld ha permesso all’istituto di aiutare i partner locali a risolvere una serie di problemi del mondo reale che interessano gli abitanti del Rhode Island.

Quando l’ufficio dell’ex governatrice del Rhode Island Gina Raimondo ha avuto bisogno di aiuto per comprendere la capacità di lettura tra i bambini di terza elementare, il suo personale è venuto all’Istituto Hassenfeld. Gli esperti dell’unità centrale di ricerca e valutazione dell’istituto sono stati in grado di condurre uno studio retrospettivo per valutare i fattori di rischio nell’infanzia e determinare come fossero associati alla capacità di lettura anni dopo. La loro analisi ha informato le strategie per raggiungere l’obiettivo dello stato di avere il 75% dei bambini di terza elementare che leggono correttamente entro il 2025.

Quando la Rhode Island Community Food Bank ha voluto saperne di più sulle persone servite dall’organizzazione (un quarto delle quali sono bambini), anche i suoi leader sono venuti all’istituto. I ricercatori hanno progettato un sondaggio, hanno formato volontari per somministrarlo a più di 400 persone e quindi hanno analizzato i risultati. Uno dei risultati chiave del sondaggio è stato che il 45% degli intervistati ha segnalato problemi di salute significativi, sottolineando il fatto che i bambini hanno bisogno di cibo nutriente per prosperare.

“Siamo rimasti stupefatti dall’incredibile esperienza dell’istituto”, ha affermato Andrew Schiff, CEO della banca alimentare. “L’indagine sulla fame del 2019 ha fornito un ritratto molto più dettagliato delle famiglie per cui sono strutturati i nostri programmi. Ha cambiato in modo profondo il nostro senso di responsabilità nell’assicurarci di fornire il cibo più sano possibile ai nostri clienti e anche che continuiamo a collaborare con gli operatori sanitari”.

In un progetto separato, gli studiosi dell’Hassenfeld Institute hanno analizzato i dati sui reclami Medicaid per identificare i punti caldi geografici per l’asma infantile, consentendo ai ricercatori di trovare connessioni con le caratteristiche del quartiere come la povertà e le vecchie abitazioni. Hanno anche mappato la prevalenza dell’obesità infantile per città, spingendo i gruppi della comunità a perseguire iniziative come migliorare l’alimentazione dei pasti scolastici.

Lo studio Hassenfeld ha fornito opportunità anche per valutare l’impatto di minacce nuove ed emergenti. Alla fine del 2020, 241 madri arruolate nello studio avevano completato un’indagine sulla pandemia di COVID-19, i cui risultati stanno fornendo importanti spunti sugli effetti collaterali del COVID-19 sulla salute pubblica. Dopo aver appreso che il 70% delle mamme ha dichiarato di avere livelli di stress più elevati rispetto a prima della pandemia e che il 19% dei bambini ha mancato gli appuntamenti dal medico di persona, l’istituto ha offerto webinar su argomenti come le routine di benessere per i bambini durante il COVID.

I dati dello studio non dovrebbero essere utili solo ai partner di ricerca, ha affermato Vivier: “Cerchiamo di rendere disponibili queste informazioni il prima possibile per consigliare, rassicurare e guidare le famiglie in tutto lo stato e oltre”.

Sostienici con un acquisto o donazione
Sostienici con un acquisto o donazione