Batticuore

Cuore: rischio individuato e calcolato

La rapida progressione dei fattori di rischio di malattie cardiovascolari può rivelare individui ad alto rischio

I fattori di rischio misurati in precedenza potrebbero aiutare a prevenire malattie cardiovascolari potenzialmente fatali

Le attuali linee guida dell’American Heart Association, della Società Europea di Cardiologia e del Servizio Sanitario Nazionale del Regno Unito raccomandano controlli sanitari quinquennali per lo screening di individui ad alto rischio di malattie cardiovascolari. Questi controlli sanitari includono la misurazione dei principali fattori di rischio, come la pressione sanguigna sistolica, il profilo del colesterolo, la glicemia e il fumo.

Se gli interventi sullo stile di vita non hanno successo nel ridurre i livelli dei fattori di rischio, le linee guida di prevenzione raccomandano l’inizio di terapie farmacologiche preventive come le statine. Tuttavia, le attuali linee guida consigliano di utilizzare solo la misurazione del rischio più recente e non utilizzano informazioni dalla storia dei fattori di rischio dell’individuo.

Pubblicità e progresso

La progressione più rapida del rischio dovrebbe essere identificata nei controlli sanitari

Secondo uno studio finlandese-inglese pubblicato su Lancet Digital Health , gli individui i cui livelli di rischio aumentano più rapidamente del previsto in base all’invecchiamento dovrebbero essere identificati per informare le decisioni sugli interventi preventivi. Se l’inizio degli interventi preventivi è stato ritardato, questi individui possono perdere da 2 a 6 anni di vita liberi da malattie cardiovascolari, a seconda del loro tasso di progressione del rischio.

“Il nostro studio mostra che la storia del rischio individuale può fornire informazioni importanti per le cure primarie per identificare meglio gli individui ad alto rischio di malattie cardiovascolari. Allo stesso modo, le informazioni consentono di identificare gli individui che riescono a ridurre i loro livelli di rischio tra il controllo sanitario e quindi sono a minor rischio di malattie cardiovascolari. Nel Regno Unito, circa 160.000 muoiono di malattie cardiovascolari ogni anno ed è stato stimato che l’80% di esse sarebbe prevenibile con interventi tempestivi, quindi anche piccoli miglioramenti nel sistema di prevenzione possono avere un grande impatto”, afferma l’autore principale Joni Lindbohm MD, PhD presso l’University College London e l’Università di Helsinki.

Lo studio ha seguito oltre 7000 uomini e donne in due decenni

Lo studio si è basato sulla coorte di Whitehall II di 7000 adulti britannici. Seguendo le linee guida attuali, i loro livelli di fattori di rischio sono stati sottoposti a screening ogni cinque anni per un follow-up di 22 anni. I partecipanti sono stati collegati alle cartelle cliniche elettroniche dei registri del SSN, comprese le registrazioni sugli eventi di malattie cardiovascolari. I ricercatori hanno scoperto che la progressione accelerata del rischio era più dannosa tra i partecipanti più giovani di età compresa tra 40 e 50 anni. Allo stesso modo, i benefici della riduzione del rischio erano più alti in questo gruppo.

Sulla base dei loro risultati, i ricercatori hanno sviluppato uno strumento online che può essere utilizzato per studiare come l’anamnesi del rischio modifica il rischio stimato di malattie cardiovascolari.

Sono necessari ulteriori studi

“Questi risultati sono promettenti, ma le linee guida nazionali raramente vengono modificate sulla base di un singolo studio. I vantaggi dell’utilizzo di informazioni aggiuntive sull’anamnesi del rischio nei controlli sanitari dovrebbero essere ulteriormente studiati in studi di controllo randomizzati”, sottolinea il professor Mika Kivimäki, University College London, che è direttore dello studio Whitehall II e uno degli autori dello studio.

Il rischio di malattie cardiovascolari può essere facilmente stimato con un calcolatore di rischio basato su Internet

Attualmente i residenti nel Regno Unito possono determinare il rischio individuale di malattie cardiovascolari con il calcolatore QRISK3 che include domande su età, sesso, fumo, colesterolo totale, colesterolo HDL, pressione sanguigna sistolica, farmaci antipertensivi, stato del diabete e varietà di condizioni mediche.

###

Un prototipo del nuovo calcolatore di rischio, inclusa la cronologia dei rischi, può essere testato da https: // github. com/ ninamars/ Change-in-CVD-risk-scores .

Categorie:Batticuore

Con tag:,