Batticuore

La mascolinità sbagliata impedisce a molti uomini di visitare il dottore

È un luogo comune che agli uomini non piaccia andare dal dottore. Ma a differenza dei luoghi comuni sul rifiuto di chiedere indicazioni o di mettere via il bucato, questo ha serie conseguenze sulla salute.

È un dato di fatto che gli uomini hanno meno probabilità delle donne di sottoporsi a screening preventivi, cercare cure mediche tempestive o essere vaccinati per il COVID-19 o l’influenza. Anche gli uomini hanno una vita più breve rispetto alle donne.

Pubblicità e progresso

Sebbene le ragioni del divario nell’aspettativa di vita siano complesse, la biologia ne spiega solo una parte, ha affermato Wizdom Powell, direttore dell’UConn Health Disparities Institute di Hartford, nel Connecticut.

“Sta succedendo qualcosa di sociale”, ha detto Powell, che è anche professore associato di psichiatria presso UConn Health. Lei e altri ricercatori che hanno esaminato il motivo per cui gli uomini evitano il medico spesso si concentrano su concetti stereotipati di mascolinità.

Mary Himmelstein, assistente professore nel dipartimento di scienze psicologiche presso la Kent State University in Ohio, ha detto che gli uomini spesso pensano che riconoscere il dolore o cercare aiuto significhi “qualcuno mi porterà via la mia ‘carta da uomo’”.

Ciò significa che non solo sono riluttanti a visitare un medico quando sono malati o feriti, ma potrebbero non comunicare onestamente una volta lì. Gli uomini credono: “Devo mettermi su questo fronte e devo essere costantemente forte. Non posso essere visto come debole. Non posso essere visto come emotivo. Perché se lo sono, perderò le relazioni sociali. stato”, ha detto Himmelstein.

Il problema è coerente tra i gruppi di età, ha detto, anche se tende a ridursi man mano che gli uomini invecchiano e i loro problemi di salute aumentano.

Non tutti gli uomini pensano in questo modo super-maschile, ha detto Himmelstein, ma quelli che lo fanno sono i più a rischio.

Powell era d’accordo. “I messaggi ‘prendilo come un uomo’, ‘i ragazzi non piangono’, ‘andate via’ e ‘soldato’ sono cose che alcuni uomini interiorizzano con un particolare livello di rigidità”.

Sono in gioco anche fattori più ampi, ha detto Powell. Dall’inizio della pubertà, il sistema sanitario incoraggia le donne a consultare regolarmente i medici. “Quindi ottengono una sorta di socializzazione sanitaria nei primi anni di vita di cui ragazzi e uomini spesso non sono a conoscenza, tranne nei casi in cui i ragazzi praticano sport organizzati e devono fare un esame fisico”.

Gli uomini tendono anche ad avere livelli più alti di sfiducia nel sistema medico, ha detto, e le persone che diffidano dei medici hanno meno probabilità di cercare cure.

La sfiducia è un problema particolare tra gli uomini di colore. Il razzismo storico e il famigerato studio sulla sifilide di Tuskegee sono spesso citati come cause, ma Powell ha affermato che il problema riguarda più il qui e ora. Affronti personali e costanti – “il tipo di razzismo che crea morti con mille tagli” – intaccano la fiducia degli uomini nel sistema sanitario.

Di fronte a tali sfide, ha detto Powell, le nozioni stereotipate di mascolinità potrebbero effettivamente proteggere gli uomini di colore. Secondo uno studio da lei condotto pubblicato sul Journal of General Internal Medicine, gli uomini di colore che riportavano livelli più elevati di autosufficienza – l’idea che un uomo prenda in mano il proprio destino – avevano meno probabilità di rimandare i controlli della pressione sanguigna e del colesterolo. .

Per Powell, questo indica la strada verso una soluzione. “Possiamo capovolgere quel copione in qualche modo, dicendo agli uomini che il modo per essere un uomo sulla tua vita o per mostrarti come qualcuno forte e come un protettore è prendersi cura della tua salute”.

I militari hanno fatto proprio questo, ha detto Himmelstein. Una campagna per ridurre lo stigma della ricerca di aiuto psicologico, ad esempio, ha utilizzato come tema “Real Warriors. Real Battles. Real Strength”.

I sistemi sanitari devono incontrare gli uomini dove sono, ha detto Powell. Ad esempio, molti uomini che provvedono alle loro famiglie prendono sul serio questo ruolo e affermano di non voler prendersi una pausa dal lavoro per ricevere cure mediche. Quindi una clinica potrebbe estendere l’orario di lavoro alle notti e ai fine settimana per accoglierli. (Il che sarebbe più vantaggioso degli uomini, ha osservato.)

Per assicurarsi che uomini e ragazzi ricevano la massima quantità di cure per visita, i medici potrebbero essere ampliati per includere più screening, come per la depressione o altri problemi importanti che gli uomini tendono a evitare. Per alleviare l’onere dei medici di famiglia oberati di lavoro, potrebbero essere assunti operatori sanitari della comunità .

E le cliniche potrebbero fare di più per trattare i pazienti con rispetto, ha detto Powell, perché la comunicazione negli appuntamenti iniziali fa la differenza nel determinare se gli uomini tornano. “Gli uomini di colore, in particolare, che sono stati sottoposti a così tanta disumanizzazione sistematica, hanno bisogno di un momento in cui si sentano connessi, visti e convalidati”.

Tali soluzioni, ha detto, hanno “molto più a che fare con l’arte della cura che con la scienza”. Richiederebbero tempo e fatica. Ma lei è ottimista.

“Questo non è un problema che non può essere risolto”, ha detto Powell. “Semplicemente non abbiamo messo le nostre energie per risolverlo.”

Categorie:Batticuore

Con tag:,

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.