Tecno

E-Skin: la pelle elettronica  monitora la salute a lungo termine dal sudore epidermico (diabete compreso)

I ricercatori del MIT hanno sviluppato una tecnologia e-skin che contiene dotti sudoripari artificiali. I condotti impediscono l’accumulo di sudore sotto l’e-skin, contribuendo a prevenire le interferenze con i sensori integrati. Incorporando un design in stile kirigami, il materiale si adatta alla pelle umana ma mantiene un’elevata porosità e un ridotto accumulo di sudore. Il design dovrebbe aiutare l’e-skin a rimanere in posizione per lunghi periodi, consentendo ai sensori incorporati di monitorare la salute durante questo periodo.

I cerotti indossabili o “e-skin” sono un’area di ricerca molto calda al momento, con l’obiettivo finale di un monitoraggio della salute discreto che non richieda dispositivi di monitoraggio ingombranti e scomodi. La tecnologia è in continua evoluzione e quest’ultimo dispositivo affronta un problema che tutta la tecnologia e-skin deve affrontare: il sudore. La nostra pelle produce costantemente umidità e, se non può fuoriuscire attraverso un cerotto e-skin, si accumulerà, portando potenzialmente a malfunzionamenti o distacchi del sensore.   

Pubblicità e progresso

“Il sudore può accumularsi tra l’e-skin e la tua pelle, il che potrebbe causare danni alla pelle e malfunzionamento del sensore”, ha affermato Jeehwan Kim, uno degli sviluppatori della nuova e-skin, in un annuncio del MIT. “Quindi abbiamo cercato di affrontare questi due problemi allo stesso tempo, permettendo al sudore di permeare attraverso la pelle elettronica”.

Le precedenti tecnologie di e-skin hanno tentato di rendere tali dispositivi traspiranti, utilizzando ad esempio fibre tessute, ma il sudore ha rappresentato una sfida ostinata. Inizialmente, questi ricercatori hanno progettato semplici pellicole con fori regolari che avrebbero permesso al sudore di fuoriuscire. Tuttavia, mentre questo design lascia fuoriuscire il sudore, l’e-skin risultante non era sufficientemente flessibile e si rompeva facilmente. Per aggirare questo problema, i ricercatori hanno utilizzato un design in stile kirigami, che incorpora piccole fessure tra i pori della pelle, fornendo flessibilità e forza insieme alla diffusione del sudore.  

“Se avvolgi un pezzo di carta su una palla, non è conforme”, ha detto Kim. “Ma se tagli un motivo kirigami sulla carta, potrebbe conformarsi. Quindi abbiamo pensato, perché non collegare i fori con un taglio, per avere una conformabilità simile al kirigami sulla pelle? Allo stesso tempo possiamo permeare il sudore”.

L’e-skin è realizzata utilizzando pellicole semiconduttori ultrasottili e i ricercatori l’hanno già testata su un volontario, che l’ha indossata per oltre una settimana. Durante questo periodo il cerotto ha misurato i livelli di idratazione, la temperatura, il polso e l’esposizione ai raggi UV. I ricercatori hanno messo alla prova il volontario, chiedendogli di correre su un tapis roulant per 30 minuti e mangiare un pasto piccante, per produrre molta sudorazione. L’e-skin ha resistito a questa punizione.

“Con questo cerotto conformabile e traspirante, non ci sarà alcun accumulo di sudore, informazioni errate o distacco dalla pelle”, ha affermato Kim. “Possiamo fornire sensori indossabili in grado di eseguire un monitoraggio costante a lungo termine”.    

Study in Science Advances : monitoraggio affidabile della salute fisica a lungo termine mediante pelli elettroniche perforate ispirate ai pori del sudore

Via: MIT

Categorie:Tecno

Con tag:,,

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.