Reni

La FDA approva Kerendia per il trattamento della nefropatia diabetica nel tipo 2

La FDA ha approvato Kerendia per ridurre il rischio di complicanze renali e cardiache tra gli adulti con malattia renale cronica associata al diabete di tipo 2.

In uno studio randomizzato, multicentrico, in doppio cieco, i ricercatori hanno confrontato l’efficacia delle compresse di Kerendia (finerenone) con il placebo tra 5.674 pazienti con CKD. Secondo i risultati dello studio, 504 pazienti su 2.833 pazienti che hanno ricevuto Kerendia hanno sperimentato un endpoint composito di riduzione del 40% della funzionalità renale, progressione verso insufficienza renale o morte renale rispetto a 600 pazienti su 2.841 pazienti che hanno ricevuto il placebo. Inoltre, morte cardiovascolare, infarto miocardico non fatale, ictus non fatale o ospedalizzazione si sono verificati rispettivamente in 367 pazienti che hanno ricevuto Kerendia rispetto a 420 pazienti che hanno ricevuto placebo.

Pubblicità e progresso

Kerendia ha ricevuto una revisione prioritaria e designazioni rapide.

Categorie:Reni, Terapie

Con tag:

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.