Educazione

Comprendere le differenze tra diabete di tipo 1 e diabete di tipo 2: conoscenza del diabete

idea, thinking, i know it

Photo by NDE on Pixabay

Il diabete, in qualsiasi forma, è una condizione che comporta l’incapacità del corpo di trasportare in modo efficiente il glucosio alle cellule del corpo e convertirlo in energia. La chiave di questo problema ha a che fare con la quantità di insulina prodotta dal pancreas. Tuttavia, senza una quantità sufficiente di insulina, il glucosio si accumula nel flusso sanguigno ed è in grado di innescare un’ampia gamma di problemi di salute legati al diabete. È probabile che le discussioni sul diabete si concentrino su due tipi: tipo 1 e tipo 2. Cosa li distingue? E, comprendendo le differenze tra t1d e t2d .

Qui ci sono quattro aree in cui è importante sapere quale forma di diabete è presente.

Pubblicità e progresso

Diabete e produzione di insulina

La capacità del pancreas di produrre insulina è spesso citata come la principale differenza tra il diabete di tipo 1 e il diabete di tipo 2. Tuttavia, quando non viene prodotta insulina naturalmente, è presente il tipo 1. L’unico modo per affrontare alti livelli di glucosio nel sangue è introdurre l’insulina da una fonte esterna.

Le persone con diabete di tipo 2 producono ancora una certa quantità di insulina; non è solo a un livello normale. Ciò significa che deve esserci un modo per ottenere il massimo dall’insulina prodotta dal corpo. In genere, ciò comporta la limitazione della quantità di carboidrati semplici o complessi che vengono consumati, mentre si utilizza l’attività fisica per stimolare l’utilizzo del glucosio nel corpo. I farmaci orali vengono anche usati per aiutare a rimuovere il glucosio in eccesso dal flusso sanguigno.

Forme di trattamento

Per i diabetici di tipo 1, le iniezioni di insulina, mediante iniezioni o con l’uso di pompe per insulina sono le modalità di trattamento ora presenti. Nel corso degli anni, i tentativi di produrre un qualche tipo di farmaco orale per i diabetici di tipo 1 non hanno avuto successo. Uno degli ostacoli principali è che non è possibile assumere l’insulina per via orale e farla entrare nel flusso sanguigno. Gli enzimi nello stomaco scompongono l’insulina prima che possa essere assorbita nel sangue. Attualmente solo l’introduzione diretta nelle cellule mediante iniezioni o con infusione tramite pompe produce, in linea di massima, il risultato desiderato.

I diabetici di tipo 2 hanno accesso a una gamma più ampia di farmaci. I farmaci orali sono generalmente considerati la prima linea di difesa. Se uno non è sufficiente per aiutare a mantenere sani i livelli di glucosio, è possibile prenderne due o più. Alcuni aiutano a rallentare l’introduzione del glucosio nel sangue, mentre altri si concentrano sullo spostamento del glucosio dal sangue ai reni. Quest’ultimo consente di eliminare il glucosio in eccesso attraverso la minzione.

È anche possibile per i diabetici di tipo 2 aumentare i farmaci orali con iniezioni. Questo trattamento include l’uso di insulina nei casi più avanzati. Per un diabetico di tipo 2, potrebbe essere possibile utilizzare iniezioni di insulina in combinazione con un farmaco orale.

Potenziale per ipoglicemia

Sia i diabetici di tipo 1 che quelli di tipo 2 possono manifestare ipoglicemia e glicemia alta. In genere questo è più un problema per coloro che vivono con il tipo 1. Quando viene assunta l’insulina e l’individuo non consuma una quantità ragionevole di carboidrati, i livelli di glucosio nel sangue possono scendere a un livello pericoloso. Ciò può causare confusione, svenimenti e altre conseguenze. L’ingestione rapida di una qualche forma di carboidrati correggerà lo squilibrio.

Anche se questo è meno probabile che accada a qualcuno con diabete di tipo 2, non è raro. Controllare i livelli di glucosio a una e due ore dopo aver mangiato può ridurre il rischio. Se il livello è leggermente basso, di solito è sufficiente ingerire una piccola quantità di carboidrati complessi.

Conclusione

Tieni presente che i diabetici di tutti i tipi dovrebbero utilizzare dieta, esercizio fisico e dosi adeguate di farmaci per gestire le loro condizioni. Se hai notato che i tuoi livelli di glucosio non sono controllati, collabora con il tuo medico e un dietologo per modificare il piano di trattamento. Ti sentirai meglio, ridurrai il rischio di complicazioni e in generale godrai di una migliore qualità di salute.

Categorie:Educazione

Con tag:,

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.