Educazione

3 cose che ogni genitore di figlio T1D dovrebbe sapere (che il tuo Endo non ti ha detto)

hexagon, group, block chain

Photo by geralt on Pixabay

Di Lauren Bongiorno

Come genitore di un bambino con diabete di tipo 1 (T1D), ti senti come se ci fosse da sapere sul diabete più di quanto potresti mai imparare? Potresti avere un endocrinologo attento e premuroso, ma scopri comunque che ci sono lacune nella tua educazione come genitore. Potrebbero essere strumenti tangibili, risorse olistiche o più supporto che manca, mettendoti in uno stato reattivo costante inseguendo gli alti e rincorrendo i bassi.

Pubblicità e progresso

È come se ti fossero state consegnate le chiavi di un’auto e ti fossero state date alcune vaghe indicazioni verbali su come raggiungere la tua destinazione. Non è l’allestimento ideale per un viaggio on the road! Hai bisogno di una mappa, un pieno di benzina e snack per il viaggio. Lo stesso vale per un viaggio dall’infanzia all’età adulta con T1D.

Oggi stiamo analizzando i tre capisaldi principali dei nostri programmi di coaching familiare che aiuteranno i genitori come te a facilitare la futura tabella di marcia per il tuo bambino T1D.

 1. Sfida tutto

Se il tuo GPS ti dicesse di prendere la strada principale, ma pensi che le strade secondarie sarebbero più veloci, cosa faresti? Crea il tuo percorso! Un modo non è migliore dell’altro, ma il percorso migliore è quello che sembra naturale, facile e soddisfa le tue esigenze.

Va bene, e incoraggiato, mettere in discussione ciò che ti è stato detto e seguire il tuo istinto. Un endocrinologo è una delle numerose risorse a tua disposizione, ma non l’unica. Partecipando attivamente alle conversazioni con l’endocrinologo di tuo figlio sul diabete, puoi diventare il leader della gestione del diabete di tuo figlio e modellare per voi cosa significa essere autosufficienti e difendersi.

2. La tua famiglia, le tue regole

Mentre ci sono alcune regole della strada che tutti dobbiamo seguire, come rimanere entro il limite di velocità e fermarci al semaforo rosso, puoi impostare le aspettative all’interno della tua auto. Come autista, puoi determinare quanto forte viene riprodotta la musica e la frequenza delle interruzioni per andare in bagno. La tua famiglia ha la flessibilità necessaria per creare l’esperienza di viaggio su strada che fa per te.

Il controllo della glicemia e la somministrazione di insulina sono due regole che non puoi cambiare, ma altre strategie sono più fluide in base ai modelli e ai bisogni unici di tuo figlio. Gli zuccheri nel sangue di alcuni bambini si abbassano dopo la pratica sportiva. Altri hanno uno sballo ritardato. Alcuni hanno bisogno di uno spuntino prima di andare a letto, mentre altri no. Potrebbe volerci del tempo per capire quali sono i modelli di tuo figlio, ma è fondamentale riconoscere che non tutti i corpi sono uguali e non esiste una routine di gestione del diabete valida per tutti. Quindi, scoprire cosa funziona per tuo figlio, e solo per tuo figlio, è l’obiettivo principale.

3. Approccio olistico

Quando sali in macchina per un viaggio, non si tratta solo di spostarti da un luogo all’altro. L’unità è un’intera esperienza a sé stante! La musica, gli snack e i pit stop lungo il percorso sono altrettanto significativi.

Allo stesso modo, la gestione olistica del diabete è di più che contare i carboidrati e somministrare insulina. Anche gli altri macronutrienti, grassi e proteine, hanno un impatto sugli zuccheri nel sangue, ma questo è meno comunemente compreso. Oltre al cibo, l’esercizio, il sonno, lo stress, gli ormoni, la relazione con il cibo e la salute mentale sono elementi importanti della gestione del diabete, motivo per cui semplificare eccessivamente il diabete porta solo a più frustrazione e sfide. Un ambito olistico che tenga conto di tutti i fattori è la chiave per una comprensione più profonda e una relazione più forte e solida con il T1D di tuo figlio.

Come genitore, sai già che i bambini sono imprevedibili e che essere adattabili è fondamentalmente un’abilità di sopravvivenza dei genitori. Anche se l’adattabilità è sempre necessaria, è possibile contrarre il diabete interrompendo la vita di tuo figlio e della tua famiglia. Per ulteriore supporto su un approccio integrativo alla cura di te stesso, di tuo figlio e del suo T1D, fai clic  qui  per scaricare questa risorsa video gratuita.

Categorie:Educazione

Con tag:,

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.