Mangiare e bere

Gli spuntini possono aiutarti a gestire il diabete?

Ci sono molte ragioni per cui facciamo uno spuntino, buone e cattive. Alcuni snack sono salutari e utili, ma a volte facciamo uno spuntino per noia, stress o ansia.

Gli spuntini possono davvero aiutare la gestione del diabete? Sì! Alcuni cibi e abitudini possono aiutare a mantenere la glicemia nell’intervallo desiderato. Abbiamo incontrato il dietologo registrato e trainer, Ben Tzeel , per discutere di spuntini!

Pubblicità e progresso

I migliori snack in generale

Gli spuntini che includono proteine ??tendono a mantenerti sazio e a mantenere gli zuccheri nel sangue stabili nel tempo. Uno spuntino con una grande quantità di carboidrati ad azione rapida può aumentare rapidamente la glicemia e portare a un abbassamento in seguito, mentre uno spuntino ricco di grassi può contribuire a un aumento della glicemia ore dopo.

Per le persone che seguono una dieta chetogenica o ultra low carb, un mini snack di salumi con formaggio, carne e sottaceti potrebbe funzionare bene. E per coloro che cercano qualcosa di facile e veloce, stare sotto i 15 grammi netti di carboidrati  funziona bene per portarti al tuo prossimo pasto. Uno dei marchi preferiti di Ben sono i morsi NRG di NRG Foods , con ~ 110 calorie per barretta e da 4 a 6 grammi di grassi, da 8 a 10 grammi di proteine ??e da 8 a 12 grammi di carboidrati netti (a seconda del sapore).

Snack e fenomeno dell’alba

Sebbene non esista uno spuntino magico che fermi il fenomeno dell’alba , ci sono alcuni alimenti che non contribuiscono ad aumentare i livelli di glucosio nel sangue durante la notte. Il fenomeno dell’alba, o effetto alba, è quando la glicemia aumenta al mattino presto dalle 2:00 alle 8:00 circa. Per svegliarsi vengono rilasciati ormoni come il cortisolo e il glucagone. Questi stimolano il fegato ad aumentare la produzione di glucosio. Normalmente, il pancreas produrrebbe quindi insulina per adattarsi. Tuttavia, la risposta insulinica alterata (o completa) caratteristica del diabete provoca un aumento della glicemia. Piccoli snack con proteine ??e grassi funzionano meglio dopo cena rispetto agli snack contenenti carboidrati. Le proteine ??rimaste dalla cena o una piccola porzione di frutta secca, come il mix di tracce a basso contenuto di carboidrati, funzionano bene!

I migliori snack prima dell’esercizio

Anche se questo può sembrare controintuitivo se stai contando le calorie per perdere peso, i nostri corpi hanno bisogno di carburante per rimanere attivi per periodi di tempo più lunghi. In determinate situazioni, fare uno spuntino prima dell’esercizio può aiutare a mantenere stabile la glicemia. Si prega di notare che non è consigliabile fare uno spuntino e dare un bolo di insulina per coprire lo spuntino. Per i microinfusori che utilizzano la somministrazione automatica di insulina (AID) dovrai prestare attenzione ai tempi. Mangialo troppo presto e una pompa AID vedrà un aumento della glicemia e inizierà ad adattarsi, dandoti più insulina. Sicuramente non è quello che vuoi prima di allenarti!

Ben consiglia di consumare lo spuntino da 30 a 45 minuti prima dell’esercizio, dando allo stomaco abbastanza tempo per iniziare a digerire il cibo e stabilizzare la glicemia. Cerca di evitare cibi troppo ricchi di grassi o latticini per prevenire disturbi gastrointestinali. Rimanere al di sotto dei 20 grammi di carboidrati, mescolati con alcune proteine ??e grassi, aiuterà a rallentare l’assorbimento e l’aumento della glicemia ed evitare un picco elevato prima dell’esercizio.

Se stai assumendo insulina ad azione prolungata o un farmaco che abbassa la glicemia, potresti trovare un piccolo spuntino utile per prevenire un abbassamento (ipoglicemia) durante l’esercizio. Se utilizzi un microinfusore per insulina e regoli la velocità basale o utilizzi un profilo di esercizio, potresti non aver bisogno o non desideri uno spuntino prima di un esercizio di breve durata. Se stai utilizzando un microinfusore per insulina, potresti trovare utile ridurre le velocità basali 30-90 minuti prima dell’esercizio o utilizzare la funzione esercizio/attività piuttosto che fare spuntini per attività di breve durata. Ti alleni per più di un’ora? Potresti voler includere il cibo come un modo per gestire i livelli di glucosio nel sangue e/o alimentare il tuo corpo per l’esercizio. Per ulteriori informazioni sull’esercizio di lunga durata e sul diabete di tipo 1, leggi di più dal Dr. Mike Riddell e dai suoi colleghi nella Gestione dell’esercizio nel diabete di tipo 1: una dichiarazione di consenso .

Indipendentemente dal modo di mangiare che segui, puoi regolare gli snack in base al tuo stile di vita e aiutare a mantenere la glicemia nell’intervallo desiderato!

Riferimenti

Riddell, Michael & Gallen, Ian & Smart, Carmel & Taplin, Craig & Adolfsson, Peter & Lumb, Alistair, et al. (2017). Gestione dell’esercizio nel diabete di tipo 1: una dichiarazione di consenso. The Lancet Diabetes & Endocrinology. 5. 10.1016/S2213-8587(17)30014-1.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.