Benessere

I tuoi genitori sono responsabili delle tue carie o hai bisogno di usare di più il filo interdentale?

La salute dei tuoi denti ha un effetto importante sul tuo corpo.

“Far piangere la povera bocca” è un’espressione usata per lamentarsi abitualmente della mancanza di denaro. Una vera e propria bocca povera, tuttavia, rappresenta una delle malattie mondiali più diffuse: la carie. Le carie derivanti da una cattiva salute orale possono portare di tutto, dai problemi emotivi alla bassa autostima e ai problemi di salute.

Ancora più critico è l’impatto socioeconomico della carie. Le cavità sono un “costo nascosto” durante la vita di una persona. Possono influire sulla capacità di apprendimento dei bambini, provocare assenteismo e perdita di produttività per dipendenti e datori di lavoro e aumentare i costi sanitari per i pensionati .

Pubblicità e progresso

La carie non trattata può causare complicazioni di salute inclusa una cattiva alimentazione, se è doloroso da masticare; dolore intenso; e un rischio più elevato di abuso di droghe e malattie cardiache , inclusa un’infezione del cuore chiamata endocardite batterica subacuta . Questa condizione cardiaca, causata principalmente dai batteri streptococchi normalmente presenti nella bocca, può aumentare con la carie, spostarsi nel flusso sanguigno e infettare le valvole cardiache, portando alla perdita di funzionalità e, sebbene piuttosto raro, può anche portare alla morte. Più recentemente, i rapporti hanno documentato che le cavità dentali non trattate possono provocare infezioni cerebrali e morte .

Cosa puoi fare per salvaguardare i tuoi denti dalla carie? Le cavità sono inevitabili? Il tuo corredo genetico determina come sei in grado di respingere il decadimento? Le risposte, come puoi immaginare, sono complesse.

Chi è a rischio di carie?

I dati nazionali mostrano che oltre il 45% dei bambini di età compresa tra 2 e 19 anni ha carie e quasi il 17% di loro non viene curato. Per gli adulti, il 92% delle persone di età compresa tra 20 e 64 anni ha subito la carie, con oltre il 30% di queste carie non trattate. Queste statistiche possono essere attribuite a diversi fattori intersecanti.

Uno spazzolino magenta con setole verde neon.

L’umile spazzolino da denti può promuovere la salute dei denti. Pawel Czerwinski/Unsplash , CC BY-ND

In primo luogo, alcune persone credono che le carie non siano un grosso problema e che la perdita dei denti a causa della carie sia inevitabile . In secondo luogo, l’assicurazione dentale non è ampiamente offerta con l’assicurazione sanitaria e, sebbene non sia eccessivamente costosa da acquistare, oltre il 60% del costo delle procedure dentistiche non è coperto e deve essere pagato da un individuo.

L’eccezione sono i bambini su Medicaid, che generalmente copre il costo delle cure dentistiche. Tuttavia, Medicaid e Medicare hanno una copertura molto limitata per le procedure dentistiche per gli adulti e variano enormemente da stato a stato.

Infine, continua ad esserci una sfida nell’accesso alle cure che include una mancanza nazionale di dentisti , una distribuzione non uniforme dei dentisti nelle contee e negli stati e in particolare nelle aree rurali, notevoli costi vivi e il ruolo critico che i pazienti pianificano nel mantenere una buona igiene orale Salute.

Un uomo con bei denti bianchi che sorride ampiamente.
Un set di bianchi perlati può essere una risorsa emotiva. Marcos Paulo Prado/Unsplash , CC BY-ND

Una ricetta per le cavità

Ci sono quattro caratteristiche biologiche sottostanti delle cavità, a cominciare dal microbioma o dai batteri che vivono nella bocca. Anche ciò che una persona mangia è importante: quanto e quanto spesso qualcuno mangia carboidrati determinerà la quantità di acido che verrà creato, poiché l’acido in bocca dissolve il rivestimento di smalto che protegge i denti. La chimica della saliva che bagna la cavità orale e protegge i denti dalle carie è un altro aspetto importante della salute. E infine, la genetica contribuisce alle caratteristiche strutturali dei denti e alla capacità di resistere alla carie.

Da quando i primi rapporti sono stati pubblicati nel 2008 dallo Human Microbiome Project , sostenuto dal National Institutes of Health, si è appreso molto sulla salute e sulle malattie in relazione al microbioma della bocca. Una delle intuizioni più importanti è il complesso insieme di batteri legati alle carie, soprattutto quelle gravi. Gli studi di microbiologia molecolare hanno fornito nuove prove sulla biologia e l’ecologia della carie dentaria e degli agenti patogeni che hanno portato a nuove strategie e obiettivi terapeutici .

Cosa causa il decadimento?

È stato dimostrato che i batteri o il microbioma nelle famiglie sono correlati alle cavità, al tipo di dente e alla loro struttura in bocca. I batteri della carie colonizzano la cavità orale nei primi anni di vita e vengono trasmessi dalla madre al bambino . Ciò che può far pendere l’equilibrio nella carie è la dieta, che gioca un ruolo centrale nel modo in cui si manifesta la carie.

I batteri fermentano una vasta gamma di carboidrati , come lo zucchero e lo sciroppo di mais ad alto contenuto di fruttosio, per produrre acido. Questo acido si accumula nei biofilm batterici sui denti, causando carie. I batteri che producono acido e che amano l’acido sono i principali responsabili della dissoluzione dello smalto , che protegge il dente. Una volta sciolto lo smalto, la porzione sottostante del dente, la dentina, è più morbida e più facilmente distrutta dall’acido, determinando così un’espansione più ampia e profonda della cavità.

Ragazzino che sostiene set di denti giocattolo.

I denti contano per la vita. Eddie Kopp/Unsplash , CC BY-ND

Per compensare questa corrosione, recenti terapie contenenti agenti tamponanti acidi, come l’ arginina , sono incluse nei dentifrici e nei collutori per combattere la malattia . L’evidenza suggerisce anche che altri micronutrienti alimentari, come la vitamina D, possono ridurre il rischio di carie. Questi risultati sottolineano una migliore comprensione della biologia di questa malattia globale per una migliore prevenzione e trattamento delle carie.

Il ruolo della saliva

Si stima che una persona ingerisca circa un litro di saliva ogni giorno. Il flusso di saliva è sostanzialmente diminuito durante il sonno ed è aumentato mangiando o anche quando si pensa al cibo. Questa pulizia meccanica è fondamentale per la salute della bocca. Tuttavia, è chiaro che la produzione di saliva “normale” e il flusso salivare variano nella popolazione. Il flusso salivare inferiore è considerato un rischio per la carie dentale.

È importante sottolineare che i fattori interni ed esterni possono avere un impatto anomalo sul flusso salivare. Questo può includere la radioterapia, malattie sistemiche come il diabete , malattie autoimmuni che colpiscono le ghiandole salivari, una vasta gamma di farmaci e l’ invecchiamento .

Una nuova ricerca sostiene fermamente un contributo genetico al rischio e allo sviluppo delle carie. La probabile influenza genetica sono le caratteristiche dei denti e la capacità della saliva di proteggere la bocca. È chiaro che il microbioma in bocca è fondamentale per guidare un ambiente in cui possono svilupparsi carie.


Questo articolo è stato ripubblicato da The Conversation con una licenza Creative Commons. Leggi l’ articolo originale .La conversazione

Categorie:Benessere

Con tag:,