Microinfusore/CGM/Pancreas artificiale

Niente più punture del dito: un monitoraggio continuo del glucosio avvantaggia i pazienti con diabete in più di un modo

Il diabete è un onere crescente per la salute pubblica. Credito: Ververidis Vasilis / Shutterstock

Uno studio a 15 centri su 175 pazienti con diabete di tipo 2 scarsamente controllato in JAMA ha rilevato che il monitoraggio continuo del glucosio, rispetto al monitoraggio del glucometro o alla puntura del dito, ha ridotto significativamente la loro emoglobina A1C in otto mesi (-1,1% contro -0,16% , rispettivamente.)

Sebbene i benefici del monitoraggio continuo del glucosio per i pazienti con diabete siano stati dimostrati in precedenza, i benefici sono stati ben studiati solo in pazienti con diabete di tipo 1 o pazienti con tipo 2 trattati con più iniezioni giornaliere di insulina, denominata insulina prandiale.

Pubblicità e progresso

L’autore dello studio Rodica Busui, MD, Ph.D., anche vicepresidente della ricerca clinica presso il Dipartimento di Medicina Interna dell’Università del Michigan Health, afferma che questo lavoro è uno dei primi a comprendere a fondo l’impatto dell’accesso e dell’utilizzo un monitor continuo del glucosio negli adulti con diabete di tipo 2 scarsamente controllato che sono trattati solo con insulina basale, un’insulina ad azione prolungata progettata per essere iniettata una o due volte al giorno per fornire un livello adeguato di insulina durante il giorno e la notte

“Non solo questo studio dimostra i vantaggi del monitoraggio continuo del glucosio per questi pazienti, una tecnologia che non è stata coperta da molti assicuratori per quelli con diabete di tipo 2, ma questi benefici sono stati osservati in un ampio spettro di condizioni socio-economiche e origini razziali”, ha detto Busui.

Aggiunge che circa la metà dei partecipanti allo studio apparteneva a una minoranza razziale o etnica.

Lo studio clinico randomizzato ha iniziato a arruolare pazienti tra la metà del 2018 e la fine del 2019, con follow-up a metà del 2020. I partecipanti hanno ricevuto una o due iniezioni giornaliere di insulina basale a lunga durata d’azione, con o senza farmaci non insulinici per aiutare a ridurre i livelli di zucchero nel sangue.

“Questo lavoro non sarebbe stato possibile senza la collaborazione tra endocrinologi e medici di base, poiché tutti i pazienti sono stati reclutati e trattati dai nostri team di cure primarie”, ha affermato Busui, che è anche direttore associato per la ricerca clinica nell’Elizabeth Weiser Caswell. Istituto per il diabete.

Oltre a testare l’efficacia del monitoraggio continuo del glucosio abbinato all’insulina basale nei partecipanti allo studio, Busui e il suo team hanno cercato di capire meglio come l’impatto di questo approccio al trattamento del diabete ha influenzato l’aderenza dei pazienti alla gestione della loro malattia e la loro soddisfazione generale nella vita.

Per la gioia dei ricercatori, i 175 partecipanti allo studio hanno mostrato una migliore aderenza alla gestione del diabete e la loro soddisfazione per la vita era più alta.

“Per me, la cosa più eccitante è che questo lavoro dimostra che l’uso del monitoraggio continuo del glucosio è efficace nel migliorare sostanzialmente i livelli di zucchero nel sangue e ridurre i rischi di ipoglicemia in coloro che sono stati randomizzati per utilizzare un monitoraggio continuo del glucosio rispetto alla solita puntura del dito, ” disse Busui.

“Questo potrebbe aprire la porta a una più ampia copertura di questa tecnologia rivoluzionaria per tutti i pazienti con diabete. Più pazienti possono gestire il loro diabete se hanno accesso a questa risorsa e i loro medici di base sono istruiti sui benefici dei loro pazienti che la utilizzano. ”

Questo futuro di un’assistenza sanitaria più accessibile sembra già un po’ più luminoso con Medicare che ha recentemente annunciato l’eliminazione del requisito della puntura del dito quattro volte al giorno per qualificarsi per la copertura di un monitoraggio  continuo del glucosio .


Maggiori informazioni: Thomas Martens et al, Effetto del monitoraggio continuo del glucosio sul controllo glicemico in pazienti con diabete di tipo 2 trattati con insulina basale, JAMA (2021). DOI: 10.1001/jama.2021.7444