Assistenza sociosanitaria

I giovani diabetici sono più preoccupati rispetto agli anziani per il COVID-19, afferma lo studio

Secondo un nuovo studio pubblicato sulla rivista Primary Care Diabetes, i giovani con diabete hanno problemi di salute significativamente maggiori rispetto ai gruppi di età più avanzata .

I ricercatori hanno intervistato quasi 1.000 adulti diabetici di tutte le età in Bangladesh tra novembre e dicembre 2020. I numeri sono stati approssimativamente divisi tra le persone con tipo 1 e tipo 2.

Pubblicità e progresso

I ricercatori hanno scoperto che i giovani con diabete avevano maggiori probabilità di segnalare preoccupazioni specifiche per COVID rispetto alle persone anziane. Queste preoccupazioni erano significativamente maggiori anche nei fumatori e nelle persone in cattive condizioni di salute o che soffrivano di complicazioni a causa del diabete.

Anche la mancanza di supporto sociale da parte di familiari, amici e colleghi di lavoro, nonché il ridotto supporto da parte dei loro team di cura del diabete, sono stati fortemente associati a maggiori preoccupazioni specifiche per COVID-19 tra le persone con diabete.

Complessivamente, l’81% delle persone con diabete era preoccupato di avere un rischio maggiore di infezione , mentre il 65% era preoccupato di non essere in grado di gestire il proprio diabete se fosse stato infettato da COVID-19.

La coautrice della ricerca, la professoressa Shahina Pardhan, direttrice del Vision and Eye Research Institute presso l’Anglia Ruskin University (ARU), ha dichiarato: “La pandemia di COVID-19 ha avuto un pesante impatto sulla vita in tutto il mondo e sulle persone con diabete sono ad elevato rischio di infezione grave e mortalità a causa di COVID-19.

“Il diabete è una condizione che deve essere controllata adeguatamente per evitare complicazioni come infarto, ictus, perdita della vista e altri danni agli organi .

“Non sorprende che la maggior parte delle persone che abbiamo intervistato fosse preoccupata per l’aumento del rischio di complicanze da COVID-19. Tuttavia, i più giovani si sono dimostrati i più preoccupati, forse perché ora è noto che il COVID-19 può causare complicazioni per tutta la vita.

“La mancanza di supporto sociale è stata anche associata a una maggiore preoccupazione poiché le persone con diabete non erano in grado di vedere la famiglia o gli amici e gli appuntamenti sanitari spesso venivano spostati online o venivano posticipati”.