Microinfusore/CGM/Pancreas artificiale

Dispositivi tecnologici per la somministrazione dell’insulina: i diabetici e loro tutor chiedono di ridurre l’onere a loro carico

stress, relaxation, relax

Photo by geralt on Pixabay

E’ una sorta di ennesima replica di un tema già riproposto in diverse occasioni anche in questo sito: poiché le nuove tecnologie per il diabete migliorano per gestire meglio i livelli di glucosio, le priorità degli utenti per le tecnologie future potrebbero cambiare per dare priorità alla riduzione del carico e alla facilità d’uso dei dispositivi. Una nuova indagine svolta  a livello pediatrico, ha voluto esplorare le caratteristiche desiderate da giovani e genitori di un sistema di pancreas artificiale (AP) “ideale”.

Le persone intervistate erano 39 giovani, di età compresa tra 10 e 25 anni, e 44 genitori. 

Pubblicità e progresso

I giovani (79% femmine, 82% bianchi non ispanici) erano (M±SD) di età 17,0±4,7 anni, con diabete da 9,4±4,9 anni e HbA1c di 8,4±1,1%; Il 79% è stato trattato con pompa e l’82% ha utilizzato CGM. Dei genitori, il 91% erano madri e l’86% erano bianchi non ispanici. I partecipanti hanno suggerito vari modi in cui un sistema AP ideale potrebbe ridurre gli oneri fisici ed emotivi del diabete. Gli oneri fisici potrebbero essere ridotti riducendo le responsabilità dell’utente di gestire il glucosio per il cibo e l’esercizio fisico e di indossare o trasportare dispositivi. Il carico emotivo potrebbe essere ridotto mitigando le reazioni emotive negative al suono e la frequenza degli allarmi, aumentando al contempo i sentimenti di normalità. Giovani e genitori differivano nei loro suggerimenti per ridurre il carico emotivo. I partecipanti hanno suggerito caratteristiche che potrebbero migliorare la glicemia,

Sebbene i partecipanti abbiano espresso interesse per il miglioramento dei livelli di glucosio, il desiderio pervasivo tra le caratteristiche suggerite di un sistema AP ideale era quello di ridurre al minimo l’onere del diabete (stress da annessi e connessi). Comprendere e affrontare le priorità degli utenti per ridurre il carico fisico ed emotivo sarà necessario per migliorare l’assorbimento e mantenere l’uso dei futuri sistemi AP.

Pubblicato in Pediatric Diabetes il 29 luglio 2021.