Comunicazione

Empatizzare, ascoltare il disagio del diabete quando ci si prende cura di persone con complicazioni

compassion, listening, witnessing

Photo by johnhain on Pixabay

Dal Congresso 2021 USA dell’Associazione degli Specialisti nell’Educazione e Cura del Diabete.

Secondo un oratore, gli specialisti della cura e dell’educazione del diabete dovrebbero capire quando le persone con diabete sviluppano complicanze, ascoltarle attentamente e prestare attenzione ai sintomi del disagio del diabete.

Pubblicità e progresso

“La vita con il diabete e le complicanze è dura”, ha detto Susan Guzman, PhD , direttrice dell’educazione clinica presso il Behavioral Diabetes Institute di San Diego, durante una presentazione virtuale alla conferenza annuale degli specialisti della cura del diabete e dell’educazione. “E’ dura fisicamente, è dura emotivamente ed è dura per le famiglie. Sii consapevole dei tuoi atteggiamenti, anche se pensi che non si presentino nelle tue sessioni, probabilmente lo fanno, quindi sii consapevole dei tuoi pregiudizi nei confronti delle persone con complicazioni e una storia di sfide nella cura di sé. Ricorda che ci sono molti ostacoli che si frappongono a una buona cura e assicurati di ascoltarli .

Le complicazioni del diabete sono difficili da gestire per molte persone perché richiedono più farmaci, più appuntamenti medici, un onere finanziario aggiuntivo e più restrizioni al funzionamento, ha detto Guzman. Questi cambiamenti possono portare a dolore e perdita poiché le complicazioni determinano cambiamenti nella vita normale.

Ci sono alcune lezioni che gli specialisti della cura e dell’educazione del diabete dovrebbero ricordare quando parlano con persone con complicazioni del diabete, secondo Guzman. In primo luogo, gli operatori sanitari dovrebbero riconoscere che le complicazioni presentano difficoltà. Le persone con complicazioni del diabete possono provare paura, tristezza, vergogna, senso di colpa, impotenza e dolore.

Gli operatori sanitari devono essere consapevoli del loro atteggiamento nei confronti delle persone che soffrono di complicazioni. Guzman ha affermato che ci sono convinzioni imprecise tra gli operatori sanitari quando si tratta di persone con complicanze del diabete, con un sondaggio tra i medici che ha rivelato che almeno la metà credeva che le persone con complicanze del diabete avessero scarsa autodisciplina o scarsa forza di volontà. Ciò può portare alcuni fornitori a sollecitare le persone con diabete ad avere più forza di volontà, a minacciarle con risultati negativi o a dare consigli indesiderati. Queste tattiche non funzionano, secondo Guzman.

“Quello che succede è l’opposto di ciò che vogliamo davvero che accada con il cambiamento di comportamento”, ha detto Guzman. “Quello che succede è che le persone finiscono per diventare più frustrate e disimpegnate dal diabete, possono rimanere immobilizzate dalla paura, più senza speranza e sentono che non raggiungeranno mai gli obiettivi. Se si sentono più vergognosi o giudicati, è più probabile che saltino i loro appuntamenti di follow-up, che sono così importanti”.

Guzman ha affermato che gli operatori sanitari dovrebbero rendersi conto che ci sono ragioni legittime per cui le persone stanno vivendo complicazioni del diabete, tra cui mancanza di abilità o conoscenze, effetti collaterali dei farmaci, comunicazione professionale sanitaria, obiettivi irraggiungibili, depressione e benefici per la salute dannosi. Per combattere questo, ha detto Guzman, i fornitori dovrebbero aiutare le persone con diabete ad affrontare gli ostacoli che stanno affrontando, aumentando allo stesso tempo la loro comprensione dei benefici della cura del diabete nella loro vita personale.

È anche fondamentale che gli specialisti del diabete siano in allerta per la depressione e l’angoscia del diabete . I rischi di angoscia e depressione aumentano con le complicanze del diabete. La disperazione e l’impotenza sono comuni, ha detto Guzman.

Gli specialisti della cura e dell’educazione del diabete dovrebbero concentrarsi sull’essere un partner per le persone con diabete per aiutarle a superare le loro complicazioni.

“I tuoi sforzi per essere un partner per curare non solo il diabete, ma qualunque complicazione stiano affrontando, possono aiutare questa persona ad avere il miglior risultato possibile. Possono ancora avere una vita di qualità con diabete e complicazioni, e tu puoi aiutarli a raggiungere questo obiettivo”.