Mangiare e bere

Diabete: la dieta vegana offre la maggior parte dei benefici per la salute tra i modelli alimentari a base vegetale

casserole dish, vegetables, mushrooms

Photo by Engin_Akyurt on Pixabay

Dal Congresso 2021 USA dell’Associazione degli Specialisti nell’Educazione e Cura del Diabete.

Le diete vegetariane e vegane forniscono maggiori riduzioni del peso corporeo, della massa grassa e del colesterolo LDL e una migliore sensibilità all’insulina rispetto ad altri modelli alimentari a base vegetale , come una dieta mediterranea, secondo due relatori.

Pubblicità e progresso

Hana Kahleova, MD, PhD, MBA , direttore della ricerca clinica per il Comitato dei medici per la medicina responsabile, ha affermato che l’adozione di una dieta vegana potrebbe comportare numerosi benefici per la salute e rischi significativamente inferiori di malattie cardiovascolari e altre condizioni.

“I vegetariani hanno la metà del rischio di sviluppare il diabete per tutta la vita rispetto ai mangiatori di carne”, ha detto Kahleova. “I vegetariani includono i latto-vegetariani. Una dieta vegana è un po’ più rigida, quindi potenzialmente i benefici potrebbero essere ancora maggiori. La dieta vegana ha dimostrato di essere uno dei modi più efficaci per curare il diabete».

Le persone negli Stati Uniti hanno consumato più prodotti animali e carboidrati raffinati negli ultimi 70 anni. Rispetto alle abitudini alimentari del 1950, oggi le persone negli Stati Uniti consumano il 25% in più di calorie, incluso il 68% in più di carne, il 317% in più di formaggio e il 67% in più di grassi e oli aggiunti. La tipica dieta americana odierna consiste in circa il 57% di carboidrati raffinati, il 32% di prodotti animali e l’11% di alimenti a base vegetale.

Meghan Jardine, MS, MBA, RND, LD, CDCES , direttore associato dell’educazione alimentare per il diabete per il Comitato dei medici per la medicina responsabile, ha affermato che gli alimenti a base vegetale hanno una bassa densità calorica, il che significa che 500 calorie di frutta e verdura riempiranno più facilmente il stomaco di 500 calorie di carne, formaggio o olio.

“La fibra è la chiave per i benefici metabolici dell’alimentazione a base vegetale”, ha detto Jardine durante una presentazione virtuale alla conferenza annuale degli specialisti della cura del diabete e dell’istruzione. “La fibra non solo dice al tuo cervello che è pieno … ma la fibra riduce anche i livelli di glucosio postprandiale, la fibra si lega al colesterolo e alla bile, riducendo i livelli di lipidi e la fibra svolge anche un ruolo nel microbioma”.

Nei dati di 8.300 adulti con diabete provenienti da più paesi, le persone con il più alto apporto di fibre avevano una mortalità per tutte le cause inferiore del 45% e tassi di mortalità cardiovascolare inferiori del 39%.

Maggiore perdita di peso, riduzione del grasso con la dieta vegana
Sono disponibili diverse opzioni di modelli alimentari salutari a base vegetale, tra cui la dieta mediterranea, la dieta DASH (Dietary Approaches to Stop Hypertension), la dieta nordica e una dieta vegetariana o vegana, ha affermato Kahleova. Sebbene gli studi abbiano dimostrato che tutti e quattro i modelli alimentari hanno chiari benefici per la salute, una dieta rigorosamente vegetariana o vegana può fornire ulteriori benefici per la salute rispetto alle diete mediterranee, DASH e nordiche.

In uno studio crossover randomizzato, i partecipanti hanno seguito una dieta vegana mediterranea o povera di grassi per 16 settimane. Alla conclusione del periodo di 16 settimane, i partecipanti sono passati alla dieta opposta.

Dopo 16 settimane, i partecipanti alla dieta vegana hanno perso una media di 13 libbre di peso corporeo, 7,7 libbre di massa grassa e 315 cm 3 di grasso viscerale, senza cambiamenti osservati con la dieta mediterranea. Anche la sensibilità all’insulina è migliorata e il colesterolo LDL è stato ridotto in media di 15 mg/dL con la dieta vegana. La pressione sanguigna sistolica e diastolica è stata ridotta in entrambe le diete.

Minor carico acido alimentare, maggiore dispendio energetico
Una dieta vegana offre ulteriori benefici metabolici. In uno studio clinico randomizzato, 44 ??adulti con sovrappeso sono stati assegnati in modo casuale a una dieta vegana a basso contenuto di grassi o a un gruppo di controllo. A 16 settimane, i gruppi di dieta vegana hanno avuto una riduzione del 34% del grasso epatico.

In uno studio clinico randomizzato separato, 244 adulti con sovrappeso sono stati assegnati in modo casuale a una dieta vegana a basso contenuto di grassi o a un gruppo di controllo per 16 settimane. I ricercatori hanno osservato un calo significativo del carico di acido alimentare con una dieta vegana. Coloro che seguivano una dieta vegana hanno avuto una potenziale riduzione del carico acido renale di 24,3 mEq al giorno e una riduzione di 14,1 libbre del peso corporeo durante lo studio.

Mangiare una dieta vegana potrebbe anche aumentare il dispendio energetico. I ricercatori hanno assegnato in modo casuale i partecipanti allo studio a una dieta vegana composta da frutta, verdura, cereali integrali e legumi o a una dieta americana standard composta da metà verdura, un quarto di proteine ??e un quarto di amido. Coloro che seguivano la dieta vegana hanno sperimentato un aumento del 14% del dispendio energetico, senza alcun cambiamento osservato nel gruppo con dieta standard.

Kahleova ha affermato che qualsiasi dieta a base vegetale offre più benefici per la salute rispetto alla tipica dieta americana, ma una dieta vegana può aiutare a fare un passo avanti con questi benefici per la salute.

“Sei sulla strada giusta se segui la dieta DASH, la dieta mediterranea o la dieta nordica, è decisamente meglio che seguire la dieta americana standard”, ha detto Kahleova. “Ma puoi ancora migliorare la tua dieta? Assolutamente. Se stai seguendo la dieta mediterranea e hai bisogno di perdere un po’ di peso e stai lottando con i lipidi nel sangue alti, potresti prendere in considerazione l’idea di seguire una dieta vegana per ottenere i benefici extra e vedere cosa può fare una dieta vegana per te.

Categorie:Mangiare e bere

Con tag:,,