Comunicazione

Diabetrendy: una malattia che si allarga sempre più, tra vecchiaia e gioventù, tipo 1, tipo 2 tipo tutti

man, fashion, model

diabete: una malattia con una crescita inarrestabile

Le tendenze nella prevalenza del diabete di tipo 1 e di tipo 2 nei bambini e negli adolescenti negli Stati Uniti, 2001-2017

La prevalenza del diabete di tipo 1 e di tipo 2 è cambiata dal 2001 al 2017 tra i soggetti di età inferiore ai 20 anni negli Stati Uniti?

Pubblicità e progresso

In questo studio osservazionale, trasversale e multicentrico su una media di 3,47 milioni di giovani per ogni anno di prevalenza da 6 aree degli Stati Uniti, il predominio stimato del diabete di tipo 1 tra i giovani con meno di 19 anni è aumentato significativamente, da 1,48 per 1000 giovani a 2,15 per 1000 giovani e la prevalenza stimata del diabete di tipo 2 tra i soggetti di età compresa tra 10 e 19 anni è aumentata da 0,34 per 1000 giovani a 0,67 per 1000 giovani.

In 6 aree degli Stati Uniti dal 2001 al 2017, la prevalenza stimata del diabete tra bambini e adolescenti è aumentata significativamente sia per il diabete di tipo 1 che per il diabete di tipo 2.

La ricerca (completa) è pubblicata sulla rivista scientifica JAMA oggi 24 agosto 2021. Aspettiamo i dati globali ma indubbiamente emerge il dilagare della patologia diabetica tra i giovani, come l’incapacità ad arrestare il fenomeno (diabete tipo 1), sia a livello di prevenzione che di interventi realmente innovativi sotto il profilo della terapia.

Abbassata la soglia d’età per lo screening del diabete di tipo 2

La US Preventive Services Task Force (USPSTF) ha abbassato l’età iniziale raccomandata per lo screening per il diabete di tipo 2 da 40 a 35 anni e raccomanda il controllo per il prediabete e il diabete di tipo 2 negli adulti in sovrappeso o obesi di età compresa tra 35 e 70 anni. L’USPSTF raccomanda inoltre ai medici di offrire o indirizzare i pazienti con prediabete a interventi preventivi efficaci.

Il diabete è la principale causa di insufficienza renale e nuovi casi di cecità ed è associato ad un aumentato rischio di malattie cardiovascolari. Lo screening degli adulti asintomatici per il prediabete e il diabete di tipo 2 può consentire una diagnosi, una diagnosi e un trattamento precoci.

L’USPSTF formula regolarmente raccomandazioni sull’efficacia dei servizi di cura preventiva e questa dichiarazione sostituisce la raccomandazione del 2015 sullo screening per i livelli di glucosio nel sangue anormali e il diabete di tipo 2.

Il documento è pubblicato sulla rivista scientifica JAMA in data 24 agosto 2021 (testo completo).

Categorie:Comunicazione

Con tag:,