Sport e movimento

Camminare allunga la vita

Il pubblicista di Miami Robin Diamond è “ossessionato dal passo”.

Mira a oltre 10.000 passi ogni giorno usando il suo orologio Apple e ha persino acquistato un tapis roulant durante la quarantena COVID-19 per assicurarsi di raggiungere il suo obiettivo quotidiano. Il 43enne ha perso 15 chili da aprile 2019 e si sente meglio che mai.

Pubblicità e progresso

“Camminare ha salvato la mia sanità mentale e ha ripristinato il mio corpo”, ha detto.

Ora, un nuovo studio suggerisce che tutti questi passaggi potrebbero anche aggiungere anni alla sua vita.

Le persone che hanno fatto circa 7.000 passi al giorno hanno avuto un rischio inferiore dal 50% al 70% di morire per tutte le cause dopo 11 anni di follow-up rispetto alle persone che hanno fatto meno passi ogni giorno. Questi risultati valgono per uomini e donne di mezza età in bianco e nero.

E lo studio ha mostrato che i passaggi più rapidi non erano necessariamente migliori. L’intensità del passo, o il numero di passi al minuto, non ha influenzato il rischio di morire.

Lo studio, condotto da Amanda Paluch, assistente professore presso il dipartimento di kinesiologia dell’Università del Massachusetts, appare nel numero del 3 settembre della rivista JAMA Network Open .

“I dispositivi per il conteggio dei passi possono essere strumenti utili per monitorare e promuovere l’attività nel pubblico in generale e per la comunicazione medico-paziente”, ha affermato Paluch. “I passi al giorno sono una metrica semplice e facile da monitorare e ottenere più passi/giorno può essere un buon modo per promuovere la salute”.

Ha aggiunto: “7000 passi/giorno possono essere un ottimo obiettivo per molti individui che attualmente non stanno raggiungendo questo importo. Abbiamo anche scoperto nel nostro studio che l’accumulo di un numero maggiore di passi/giorno era associato a un rischio di mortalità inferiore incrementale fino al livellamento. spento a circa 10.000 passi/giorno.”

Due medici senza legami con lo studio hanno esaminato favorevolmente i risultati.

“Questo è uno studio molto bello con un grande messaggio: “Vivi più a lungo, cammina di più”, ha affermato il dott. Guy Mintz, direttore della salute cardiovascolare di Northwell Health presso il Sandra Atlas Bass Heart Hospital di Manhasset, NY “Non è necessario aderire a un palestra, non c’è bisogno di acquistare attrezzatura, basta iniziare a camminare.”

La ricerca non è stata progettata per dire come, o anche se, fare più passi ha ridotto le possibilità di morire.

Ma “l’esercizio fisico può ridurre il rischio cardiovascolare migliorando la pressione sanguigna , riducendo il colesterolo, migliorando l’iperglicemia [zucchero nel sangue] nel diabete e contribuendo alla riduzione del peso”, ha detto Mintz.

Il dottor Michael Massoomi è un grande fan del conteggio dei passi. È un assistente professore clinico di medicina all’interno della divisione di cardiologia presso l’Università della Florida a Gainesville.

Non esiste un numero magico valido per tutti, ha detto. “Invece di concentrarti su 10.000 passi al giorno, come richiedono molti gruppi, concentrati sul fare più di quanto hai fatto il giorno prima”, ha detto. “Se ottieni meno di 5.000 passi al giorno, prova ad aumentarlo a 6.000 nelle prossime settimane”.

Questo può significare aggiungere una passeggiata di 20 minuti al tuo programma giornaliero, ha detto Massoomi.

Non hai nemmeno bisogno di niente di lussuoso o costoso per aiutare a contare i passi, ha detto. Ci sono molte app gratuite per smartphone che funzionano molto bene.

In un editoriale di accompagnamento, Nicole Spartano, assistente professore di medicina in endocrinologia, diabete, nutrizione e gestione del peso presso la Boston University School of Medicine, ha sottolineato che il contapassi utilizzato nel nuovo studio non è disponibile in commercio.

“Non è chiaro fino a che punto i passi misurati su questi monitor di attività si confrontino con i passi misurati dai comuni dispositivi di consumo, inclusi smartwatch, contapassi e applicazioni per smartphone”, ha scritto.

Il nuovo studio ha esaminato il rischio di morte, ma altri risultati contano, come la qualità della vita e la salute mentale. “Spero di incoraggiare gli investigatori e i finanziatori della ricerca a concentrarsi su questi argomenti poco studiati che forniranno prove per supportare una linea guida nazionale”, ha scritto Spartano.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.