Complicanze varie/eventuali

Diabete tipo 1: a proposito di chetoacidosi diabetica

Secondo i risultati di una revisione sistematica pubblicata su Diabetic Medicine , i giovani adulti, le donne e le persone con uno stato socioeconomico inferiore e una cattiva salute mentale hanno una maggiore probabilità di ricadere, ripetere la chetoacidosi diabetica .

“Considerato nel suo insieme, l’evidenza sembrerebbe suggerire che la ripetizione di DKA incarna una ‘tempesta perfetta’ di problemi biologici, psicologici e sociali”, Rose Stewart, BSc, DClinPsy, CPsychol , consulente psicologo clinico e responsabile della psicologia del diabete presso la Betsi Cadwaladr University Health Board di Bangor, nel Regno Unito, e un collega hanno scritto. “È più comune tra adolescenti o giovani adulti, che sono donne, che hanno un background di status socioeconomico inferiore e il cui benessere psicologico è più povero. In effetti, questi fattori hanno ricevuto la massima attenzione da parte della ricerca e, sebbene la qualità metodologica degli studi da cui derivano questi risultati sia variabile, i risultati sono relativamente coerenti tra gli studi”.

Pubblicità e progresso

I ricercatori hanno condotto una revisione sistematica di studi qualitativi e quantitativi che riportano l’associazione tra fattori psicosociali e DKA ripetuta nelle persone con diabete di tipo 1. I database PsycINFO, Web of Science, CINAHL, PubMed e Applied Social Sciences Index and Abstracts (ASSIA) sono stati ricercati dall’inizio al 2 febbraio 2020, con una ricerca ripetuta condotta il 25 aprile 2020. Una meta-analisi non è stata condotta a causa all’eterogeneità tra i disegni di studio e alla varianza degli esiti psicosociali.

La revisione ha incluso 22 studi, la maggior parte degli Stati Uniti (n = 10) o del Regno Unito (n = 6), 11 studi retrospettivi, sette studi trasversali e quattro studi prospettici.

Ripetere la DKA associata all’età più giovane, donne

La maggior parte degli studi ha esaminato sette fattori psicosociali. Dodici hanno studiato la relazione tra età e ripetizione della DKA, con otto studi che suggeriscono che la ripetizione della DKA era più comune negli adolescenti e nei giovani adulti. Per uno studio incentrato sui bambini, i giovani di almeno 15 anni hanno avuto il 60% in più di ricoveri ospedalieri per DKA ripetuti rispetto a quelli di età inferiore ai 15 anni. Tre studi non hanno trovato un’associazione significativa tra età e DKA.

Dei 14 studi che hanno esaminato l’associazione tra sesso e ripetizione della DKA, 11 hanno riscontrato che la ripetizione della DKA era più comune per le donne rispetto agli uomini, sia per i bambini che per gli adulti. Tre studi non hanno trovato alcuna associazione tra sesso e ripetizione di DKA.

Dei 13 studi che hanno esaminato lo stato socioeconomico, 11 hanno riscontrato un’associazione tra lo stato socioeconomico basso e la ripetizione della DKA sia nei bambini che negli adulti. La maggior parte di questi studi era basata negli Stati Uniti

Dieci studi hanno esaminato l’associazione tra salute mentale e ripetizione di DKA, con otto che hanno trovato un’associazione tra peggiore salute mentale e aumento delle probabilità di ripetizione di DKA nei bambini e negli adulti. Secondo i ricercatori, la maggior parte degli studi ha esaminato la salute mentale in senso lato piuttosto che in condizioni specifiche.

Sono necessarie ulteriori ricerche su etnia, fattori legati alla famiglia

Altre due categorie nella revisione hanno avuto risultati limitati, secondo i ricercatori, a causa della mancanza di studi e della bassa qualità della ricerca. Solo tre studi hanno esaminato il ruolo dell’etnia nella ripetizione della DKA. Uno studio ha rilevato che una percentuale più elevata di partecipanti neri non ispanici aveva una DKA ripetuta rispetto a coloro che non avevano DKA iniziale. Un secondo studio ha rilevato che i partecipanti neri avevano l’80% in più di ricoveri ripetuti per DKA rispetto agli individui bianchi. Il terzo studio ha rilevato che gli adulti provenienti da un contesto migratorio avevano maggiori probabilità di soffrire di DKA ripetuta.

Quattro studi hanno esplorato i fattori legati alla famiglia e le loro associazioni con la ripetizione della DKA, di cui tre ritenuti di bassa qualità e tra gli studi più vecchi inclusi nella revisione. Questi studi hanno scoperto che la ripetizione della DKA era associata a livelli più elevati di difficoltà familiari, indicando un maggiore conflitto e stili genitoriali problematici.

“La ricerca futura trarrebbe vantaggio da un’operatività chiara e coerente delle variabili, oltre a mirare a indagare in modo più specifico la natura delle difficoltà psicosociali che possono essere associate alla ripetizione della DKA, nonché il motivo per cui questo potrebbe essere il caso”, hanno scritto i ricercatori. “In particolare, manca gravemente la ricerca sulla prevalenza di specifici problemi e comportamenti psicologici nella popolazione ripetuta di DKA. Tuttavia, l’evidenza esistente può essere utilizzata per informare un monitoraggio rafforzato dei gruppi “a rischio” per la ripetizione della DKA, nonché per sostenere l’importanza del coinvolgimento psicologico professionale e il riconoscimento dei contesti e delle esigenze sociali nei servizi per il diabete di tipo 1″.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.