Complicanze varie/eventuali

Minore massa muscolare scheletrica appendicolare legata a una minore densità minerale ossea, maggiore rischio di osteoporosi

Secondo i dati dello studio, le persone con diabete e meno massa muscolare scheletrica appendicolare hanno maggiori probabilità di avere una densità minerale ossea inferiore nella colonna lombare, nell’anca e nel collo del femore e sono a maggior rischio di osteoporosi.

Youjin Pan, MD , e Jing Xu MD , del Second Affiliated Hospital e Yuying Children’s Hospital della Wenzhou Medical University, in Cina, hanno scritto che la massa muscolare scheletrica appendicolare regolata in base all’altezza può essere utilizzata come predittore per l’osteoporosi nelle persone con diabete.

Pubblicità e progresso

“Per quanto ne sappiamo, questo è il primo rapporto che mostra un’associazione diretta tra massa muscolare scheletrica appendicolare aggiustata per altezza e BMD e osteoporosi nel diabete di tipo 2 “, hanno scritto i ricercatori in uno studio pubblicato sul Journal of Diabetes Investigation . “La massa muscolare scheletrica appendicolare aggiustata in base all’altezza potrebbe essere un semplice predittore di BMD nei pazienti con diabete di tipo 2”.

Pan e Xu hanno analizzato i dati di 447 adulti di età pari o superiore a 50 anni con diabete di tipo 2 trattati presso il Second Affiliated Hospital della Wenzhou Medical University e Yuying Children’s Hospital in Cina nel 2017. I ricercatori hanno ottenuto BMI, pressione sanguigna, durata del diabete, fumo e alcol storia dei consumi. Sono stati raccolti campioni di sangue per misurare i marcatori del metabolismo osseo e del glucosio. La BMD a livello della colonna lombare totale, dell’anca totale e del collo del femore è stata misurata per ciascun partecipante. La massa corporea magra delle braccia e delle gambe è stata misurata attraverso un doppio analizzatore di impedenza bioelettrica. I ricercatori hanno quindi calcolato la massa muscolare scheletrica appendicolare aggiustata in base all’altezza per correggere le dimensioni del corpo di ciascun partecipante. Uomini e donne sono stati analizzati separatamente.

La BMD degli uomini era superiore a quella della donna nella colonna lombare (T-score, 1,073 contro 0,925) del collo del femore (T-score, 0,827 contro 0,738) e dell’anca totale (T-score, 0,896 contro 0,809; P <. 01 per tutti). La glicemia a digiuno, il colesterolo totale, i trigliceridi, il colesterolo HDL e l’incidenza dell’osteoporosi erano inferiori negli uomini rispetto alle donne. La massa muscolare scheletrica appendicolare e la massa muscolare scheletrica appendicolare regolata in base all’altezza erano più elevate negli uomini rispetto alle donne. Avere una massa muscolare appendicolare scheletrica più elevata regolata in base all’altezza era correlato a una maggiore BMD della colonna lombare, della BMD del collo femorale e della BMD totale dell’anca sia negli uomini che nelle donne.

La massa muscolare scheletrica appendicolare aggiustata in base all’altezza era indipendentemente associata alla BMD in tutte e tre le aree esaminate sia per gli uomini che per le donne con un BMI inferiore a 24 kg/m 2 . Per quelli con un BMI maggiore di 24 kg/m 2 , la massa muscolare scheletrica appendicolare aggiustata in base all’altezza era indipendentemente associata alla BMD nella colonna lombare totale, nell’anca e nel collo del femore per le donne, ma non per gli uomini. La massa muscolare scheletrica appendicolare aggiustata in base all’altezza è stata associata a BMD negli uomini di età inferiore a 65 anni nell’anca e nel collo femorale e nelle donne di età inferiore ai 65 anni nella colonna lombare, nell’anca e nel collo del femore. Per gli uomini di età superiore ai 65 anni, massa muscolare scheletrica appendicolare regolata in base all’altezza è stata associata a BMD a livello dell’anca, della colonna lombare e del collo femorale.

Un aumentato rischio di osteoporosi è stato osservato per gli uomini con appendicular massa muscolare scheletrica regolate da un’altezza inferiore a 7,87 kg / m 2 (OR = 6.036; 95% CI, 2,389-15,325; P = 0,001) o donne con appendicular massa muscolare scheletrica regolata per altezza inferiore a 5,94 kg/m 2 (OR = 4,079; 95% CI, 1,44-11,559; P = 0,008).

“La distinzione di genere nella relazione tra muscoli e ossa può essere spiegata dagli effetti specifici di genere degli ormoni di genere”, hanno scritto i ricercatori. “Nei maschi, i cambiamenti nelle ossa e nei muscoli sono controllati da livelli elevati di testosterone e IGF-I, che portano ad un aumento della forza e della massa muscolare, mentre nelle femmine, un livello più alto di estrogeni porta alla massa ossea che tende a crescere più rapidamente rispetto al muscolo .”

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.