Tecno

Un nuovo dispositivo migliora il controllo della glicemia nei pazienti con iperinsulinismo a cui è stato rimosso il pancreas

L’autrice della ricerca Diva D. De León-Crutchlow, MD, a capo della divisione di endocrinologia e diabete e direttore del Centro di iperinsulinismo congenito presso CHOP

Lo studio pilota al Children’s Hospital di Philadelphia è il primo a dimostrare l’efficacia nei pazienti con HI, utilizzando un dispositivo che calcola rapidamente la dose di insulina appropriata e la somministra quando necessario

 I ricercatori del Children’s Hospital di Filadelfia (CHOP) hanno dimostrato che un dispositivo sperimentale può migliorare il controllo della glicemia nei pazienti che hanno sviluppato il diabete dopo che il pancreas è stato rimosso per curare l’iperinsulinismo, una malattia genetica in cui il pancreas produce troppa insulina. Utilizzando una combinazione di monitoraggio continuo del glucosio, due pompe ormonali e un algoritmo, il dispositivo, noto come pancreas bionico biormonale (BHBP) e sviluppato da ricercatori della Boston University, ha aiutato i pazienti affetti da HI con diabete a mantenere livelli di glucosio stabili durante il periodo di studio. 

Pubblicità e progresso

I  risultati  sono stati pubblicati oggi su  Diabetes Care .

“La gestione dei livelli di glucosio nei pazienti con diabete HI e post-pancreatectomia è estremamente impegnativa perché hanno insulina residua altamente disregolata, quindi spesso oscillano tra glicemia bassa e glicemia alta”, ha affermato  Diva D. De León-Crutchlow , MD , Capo della  Divisione di Endocrinologia e Diabete  e Direttore del  Centro per l’iperinsulinismo congenito del  Children’s Hospital di Filadelfia. “Il nostro studio mostra che il pancreas bionico biormonale offre un controllo glicemico a questi pazienti senza il rischio di errore umano nel calcolo delle dosi”.

L’HI congenita è una malattia genetica in cui le cellule insuliniche del pancreas, chiamate cellule beta, secernono troppa insulina. Poiché l’insulina aiuta a trasportare il glucosio dal sangue alle cellule, l’eccesso di insulina provoca ipoglicemia o ipoglicemia, una condizione pericolosa che può portare a convulsioni, danni cerebrali e forse alla morte. Sebbene circa il 50% dei bambini con la condizione risponda alla terapia medica, l’altra metà richiede un intervento chirurgico per la rimozione parziale o quasi totale del pancreas. Ciò porta al diabete post-pancreatectomia (PPD) e alla produzione disregolata di glucagone, un ormone formato nel pancreas che promuove la scomposizione del glicogeno in glucosio nel fegato. 

Attualmente, il trattamento dell’HI dopo la rimozione del pancreas comporta l’attesa fino a quando l’ipoglicemia associata all’HI si trasforma in iperglicemia a causa della mancanza di insulina. A quel punto, i pazienti possono essere trattati con piccole quantità di insulina, i cui livelli devono essere calcolati da un caregiver. Tuttavia, tale approccio comporta un ritardo nelle cure e, date le oscillazioni tra ipo e iperglicemia, il calcolo corretto del dosaggio e dei tempi può essere stressante per le famiglie.

Invece, i ricercatori del CHOP, del Massachusetts General Hospital e della Boston University hanno studiato l’uso del pancreas bionico biormonale (BHBP) nei pazienti con HI, in modo che il trattamento potesse avvenire prima e somministrato più rapidamente. Il BHBP funziona somministrando autonomamente insulina e glucagone in base ai livelli di glucosio plasmatico rilevati da un monitor glicemico continuo (CGM); un algoritmo calcola il dosaggio esatto in base alle misurazioni CGM. 

I ricercatori hanno arruolato 10 pazienti con HI e PPD. I pazienti hanno trascorso due periodi di tre notti ciascuno utilizzando due metodi di controllo della glicemia: un periodo utilizzando la propria pompa per insulina e uno utilizzando il BHBP. Sebbene le differenze tra i due periodi non fossero grandi a causa della piccola dimensione del campione, i risultati hanno mostrato una tendenza verso un miglioramento generale del controllo della glicemia nel periodo BHBP rispetto al periodo in cui i pazienti hanno utilizzato le proprie pompe di insulina. I pazienti nello studio avevano diversi livelli di controllo dei loro livelli di glucosio nel sangue all’inizio dello studio, ma tutti i pazienti sono stati in grado di mantenere i loro livelli nell’intervallo appropriato durante il periodo BHBP. Nessuno dei pazienti ha manifestato ipoglicemia grave durante il periodo BHBP.

“Dati i risultati promettenti di questo studio pilota, dovrebbero essere perseguiti studi più ampi e più lunghi che utilizzano il nuovo dispositivo BHBP in questa popolazione per stabilire i benefici e i rischi a lungo termine del BHBP”, ha affermato il dott. De León-Crutchlow.

Rayannavar et al. “Il pancreas bionico biormonale migliora il controllo glicemico negli individui con iperinsulinismo e diabete post-pancreatectomia – Uno studio pilota”,  Diabetes Care , online 13 settembre 2021, DOI: 10.2337/dc21-0416

Categorie:Tecno

Con tag:

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.