Educazione

Come si può migliorare la cura del diabete per i pazienti con alfabetizzazione sanitaria limitata?

Le persone che hanno un’alfabetizzazione sanitaria limitata possono avere difficoltà a trovare, comprendere e utilizzare le informazioni per gestire efficacemente il loro diabete. Scopri come migliorare la cura del diabete affrontando le limitate competenze di alfabetizzazione sanitaria.

Sostienici con un acquisto o donazione

Hae-Ra Han, PhD, MSN, RN, conduce ricerche sulla relazione tra alfabetizzazione sanitaria e gestione delle malattie croniche, incluso il diabete. Qui, il dott. Han discute di come l’alfabetizzazione sanitaria limitata possa influenzare gli esiti del diabete e offre strategie che gli operatori sanitari possono utilizzare per affrontare o migliorare le competenze di alfabetizzazione sanitaria dei pazienti.

D: Che cos’è l’alfabetizzazione sanitaria personale? Perché le competenze di alfabetizzazione sanitaria sono importanti per le persone che hanno il diabete?

R: L’alfabetizzazione sanitaria è definita come il grado in cui le persone sono in grado di trovare, comprendere e utilizzare informazioni e servizi per informare le proprie decisioni e azioni relative alla salute per se stesse e per gli altri. L’alfabetizzazione sanitaria coinvolge molte competenze diverse. Le tre competenze essenziali sono leggere, comunicare verbalmente e comprendere i numeri.

L’alfabetizzazione sanitaria è importante per le persone con diabete perché la gestione del diabete è complessa. Le persone con diabete devono comprendere la fisiologia di base, così come il concetto che il comportamento (assunzione di farmaci, autocontrollo della glicemia, mantenimento di una dieta sana e attività fisica) ha un impatto sui livelli di glucosio nel sangue.

D: Che cos’è l’alfabetizzazione sanitaria limitata? Quanti americani non hanno le competenze di alfabetizzazione sanitaria necessarie per comprendere le informazioni sulla salute e prendere decisioni informate sulla salute?

R: L’ alfabetizzazione sanitaria limitata significa non comprendere la maggior parte delle informazioni sanitarie, come l’etichetta di un medicinale soggetto a prescrizione o un programma di immunizzazione.

The Health Literacy of America’s Adults un rapporto del National Assessment of Adult Literacy, la valutazione più completa sull’alfabetizzazione degli adulti negli Stati Uniti condotta fino ad oggi, ha rilevato che il 36% degli adulti statunitensi ha un’alfabetizzazione sanitaria di base o inferiore, il che significa che hanno un’alfabetizzazione sanitaria limitata e non riescono a comprendere la maggior parte delle informazioni sanitarie. Il rapporto ha rilevato che solo il 12% degli adulti statunitensi ha un’adeguata alfabetizzazione sanitaria, il che significa che sono stati in grado di comprendere e utilizzare in modo efficace le informazioni sanitarie stampate.

D: In che modo un’alfabetizzazione sanitaria limitata può influenzare gli esiti del diabete?

R: L’ alfabetizzazione sanitaria limitata è una delle principali barriere alla gestione efficace del diabete perché limita gravemente la capacità di una persona di ottenere, comprendere, elaborare e agire su importanti informazioni sanitarie. L’evidenza suggerisce che le persone con un’alfabetizzazione sanitaria limitata hanno meno probabilità di seguire le istruzioni di auto-cura del diabete e di cercare assistenza nelle prime fasi del corso della malattia, il che le rende più propense a sperimentare complicazioni. Le persone con un’alfabetizzazione sanitaria limitata hanno anche maggiori probabilità di cercare cure nei pronto soccorso e di essere ricoverate in ospedale.

Pertanto, l’alfabetizzazione sanitaria limitata nella cura delle malattie croniche, come il diabete, si traduce in costi più elevati e inutili per la società. Secondo alcune stime, l’alfabetizzazione sanitaria limitata rappresenta dal 3% al 5% dei costi totali dell’assistenza sanitaria.

D: È più probabile che alcuni gruppi di altri abbiano competenze di alfabetizzazione sanitaria limitate? Come si relaziona l’alfabetizzazione sanitaria?determinanti sociali della salute e le disuguaglianze di salute?

R: L’ alfabetizzazione sanitaria limitata è molto più comune tra le persone con meno istruzione, gli anziani, le persone di status socioeconomico inferiore, le minoranze etniche e le persone con una conoscenza limitata dell’inglese. L’associazione tra una limitata conoscenza dell’inglese e una limitata alfabetizzazione sanitaria è molto forte. Secondo il censimento degli Stati Uniti, circa 25 milioni di americani hanno una conoscenza limitata dell’inglese, il che significa che sono a rischio di alfabetizzazione sanitaria limitata. Inoltre, i dati demografici statunitensi continuano a cambiare e riflettono l’aumento di alcune popolazioni che potrebbero avere una limitata alfabetizzazione sanitaria, come le minoranze etniche e gli immigrati di prima generazione.

L’alfabetizzazione sanitaria è strettamente legata ai determinanti sociali della salute, che alla fine influenzano i risultati sanitari e guidano le disuguaglianze di salute. Anche se i pazienti sono pienamente informati sui comportamenti necessari per gestire il diabete, potrebbero non essere in grado di tenere il passo con tali comportamenti a causa dei determinanti sociali della salute, come vivere in un ambiente in cui l’accesso a cibi e bevande convenienti e più sani è limitato .

Il razzismo strutturale influisce anche sui risultati dell’assistenza sanitaria delle persone. Ad esempio, persone di determinate razze o gruppi etnici possono percepire di non essere capite o ascoltate, o riferiscono di sentirsi ignorate o non credute dal proprio medico. Il razzismo strutturale può portare alla sfiducia, che mina la comunicazione e le relazioni medico-paziente e può impedire alle persone con malattie croniche di vedere regolarmente i loro medici.

I determinanti sociali della salute influenzano anche il modo in cui si forma l’alfabetizzazione sanitaria. L’alfabetizzazione sanitaria non è una caratteristica; è un insieme di abilità che si sviluppano nel tempo. Se hai accesso all’assistenza sanitaria fin dalla tenera età, vai con i tuoi genitori o il caregiver alle visite annuali per il benessere e ascolti le conversazioni tra i tuoi genitori o il caregiver e i medici, potresti avere una migliore comprensione delle informazioni sulla salute. Queste conversazioni potrebbero aiutare a sviluppare abilità di alfabetizzazione sanitaria.

D: Quali strategie possono adottare gli operatori sanitari e le organizzazioni sanitarie per migliorare la cura del diabete quando lavorano con pazienti che hanno limitate capacità di alfabetizzazione sanitaria?

R: L’ alfabetizzazione sanitaria organizzativa è un nuovo concetto che pone l’accento sul sistema sanitario e sul modo in cui le organizzazioni interagiscono con i pazienti. L’Agenzia per la Ricerca Sanitaria e la Qualità (AHRQ)Health Literacy Kit di strumenti per le precauzioni universali è un’ottima risorsa per gli operatori sanitari. Il toolkit AHRQ descrive i modi per affrontare l’alfabetizzazione sanitaria limitata, come ilmetodo di autoapprendimento —una strategia comune per verificare la comprensione dei pazienti. Tuttavia, gli studi suggeriscono che gli strumenti per affrontare l’alfabetizzazione sanitaria limitata non sono ben utilizzati se la leadership di un’organizzazione non enfatizza questi strumenti su base regolare.

Per migliorare l’alfabetizzazione sanitaria organizzativa, tutti i membri dell’organizzazione sanitaria – medici, infermieri, receptionist e altri – dovrebbero evitare il gergo e gli acronimi e utilizzare un linguaggio semplice. Le organizzazioni dovrebbero assicurarsi che i documenti rivolti al paziente, come materiali e modelli didattici, seguano principi di linguaggio semplice. Quando si descrivono i materiali dei pazienti, “facile da leggere” è una frase migliore di “livello di lettura inferiore”. I pazienti possono trovare condiscendente il “livello di lettura inferiore”. I Centri per il controllo e la prevenzione delle malattie (CDC) hanno un grandealfabetizzazione sanitaria Sito web che discute i principi del linguaggio semplice e forniscealternative di linguaggio semplice per termini medici comuni.

L’utilizzo delle seguenti strategie può anche aiutare i tuoi pazienti a capire come gestire il diabete o qualsiasi altra malattia cronica.

  • Trasmetti due o tre messaggi chiave che vuoi che il tuo paziente ricordi.
  • Concentrati su ciò che il paziente ha bisogno di sapere e deve fare, invece di dedicare troppo tempo a quale sia la sua condizione di salute.
  • Utilizzare il metodo di autoapprendimento per rafforzare i messaggi chiave e confermare che il paziente comprende ciò che deve fare.
  • Sii positivo, pieno di speranza e incoraggiante. Evita di incolpare o cercare di identificare dove il paziente è carente. Dopo una visita dal medico, vuoi che il paziente capisca cosa fare e si senta autorizzato a farlo.

D: Ci sono ulteriori misure che gli operatori sanitari possono intraprendere per aiutare i pazienti con diabete a migliorare le proprie competenze di alfabetizzazione sanitaria?

R: Sii creativo e prova diversi media, oltre al semplice materiale scritto. Ad esempio, podcast o materiali basati su video, come i video di YouTube, possono aiutare gli operatori sanitari a interagire ed educare i pazienti che hanno una limitata alfabetizzazione sanitaria. Nuove tecnologie, comerealtà virtuale e aumentata  NIH external link , sono già utilizzati nell’educazione medica e queste tecnologie potrebbero essere facilmente adattate in futuro per aiutare a educare i pazienti.

D: Quale ricerca viene condotta sull’alfabetizzazione sanitaria e sui suoi effetti sulla cura e sui risultati del diabete?

R: I ricercatori stanno cercando di comprendere meglio la relazione tra l’alfabetizzazione sanitaria e gli esiti del diabete. UNla recente pubblicazione  NIH external link  dal mio team di ricerca ha esaminato come l’alfabetizzazione sanitaria influenzi indirettamente gli esiti del diabete attraverso mediatori come l’autoefficacia e la cura di sé del diabete. Nel nostro campione di coreani americani con diabete di tipo 2, lo studio ha rilevato che l’alfabetizzazione sanitaria specifica per il diabete ha influenzato l’autoefficacia e l’autogestione, che a sua volta ha influenzato il modo in cui hanno gestito la glicemia e la qualità della vita.

Diversi studi si sono concentrati sull’adattamento dei materiali didattici per accogliere una limitata alfabetizzazione sanitaria. Ad esempio, il supporto NIDDKStudio di partenariato per migliorare l’educazione al diabete (PRIDE)  NIH link esternohanno valutato materiali scritti in un linguaggio semplice e altri studi hanno esaminato gli interventi basati su DVD e web. IlLo studio DECIDE (Decision-making Education for Choices In Diabetes Everyday)  NIH si è concentrato sull’educazione al processo decisionale e ha incluso persone con scarsa alfabetizzazione sanitaria.

Tuttavia, pochi studi hanno tentato di cambiare il livello di alfabetizzazione sanitaria delle persone. Il mio team di ricerca ha cercato di migliorare le capacità di alfabetizzazione sanitaria dei partecipanti allo studio, i coreani americani con diabete di tipo 2. Abbiamo utilizzato materiali didattici che evidenziano i principali termini medici relativi al diabete. I partecipanti sono stati ripetutamente esposti ai termini e hanno avuto l’opportunità di esercitarsi ad usarli durante le sessioni educative. I partecipanti hanno anche esercitato abilità di alfabetizzazione sanitaria come leggere le etichette nutrizionali, un compito che può essere difficile perché richiede sia abilità di lettura che di calcolo.

Credo fermamente che l’alfabetizzazione sanitaria possa essere insegnata. Dobbiamo promuovere l’idea di aumentare l’alfabetizzazione sanitaria insegnando attivamente ai nostri pazienti.

Come affronti l’alfabetizzazione sanitaria limitata quando lavori con pazienti che hanno il diabete? Dicci sotto nei commenti.

Sostienici con un acquisto o donazione
Sostienici con un acquisto o donazione

Categorie:Educazione

Con tag:,