Complicanze varie/eventuali

Mangiare meno grassi può salvare i tuoi capelli

Aspetto di topi alimentati con una dieta ricca di grassi (a destra) e una dieta standard (a sinistra). Credito: Dipartimento di biologia delle cellule staminali, TMDU

È risaputo che l’obesità è legata allo sviluppo di numerose malattie nell’uomo. Le malattie cardiache, il diabete e altri disturbi sono estremamente comuni negli individui obesi. Tuttavia, non è del tutto chiaro come gli organi del corpo si deteriorino in modo specifico e perdano funzionalità a causa dell’obesità cronica. In un recente articolo pubblicato su Nature , un gruppo di ricercatori della Tokyo Medical and Dental University (TMDU) ha utilizzato esperimenti su modelli murini per esaminare come una dieta ricca di grassi o l’obesità geneticamente indotta possono influenzare il diradamento e la caduta dei capelli. Gli autori hanno scoperto che l’obesità può portare all’esaurimento delle cellule staminali del follicolo pilifero (HFSC) attraverso l’induzione di determinati segnali infiammatori, bloccando la rigenerazione del follicolo pilifero e, infine, con conseguente perdita di follicoli piliferi.

Sostienici con un acquisto o donazione

Normalmente, gli HFSC si rinnovano da soli ad ogni ciclo del follicolo pilifero. Questo fa parte del processo che permette ai nostri capelli di ricrescere continuamente. Man mano che gli esseri umani invecchiano, gli HFSC non riescono a ricostituirsi portando a un minor numero di HFSC e quindi al diradamento dei capelli. Sebbene le persone in sovrappeso abbiano un rischio maggiore di alopecia androgenetica, se l’obesità accelera il diradamento dei capelli, come e i meccanismi molecolari sono stati in gran parte sconosciuti. Il gruppo TMDU mirava ad affrontare queste domande e identificava alcuni dei meccanismi.

“L’alimentazione con una dieta ricca di grassi accelera il diradamento dei capelli esaurendo gli HFSC che reintegrano le cellule mature che fanno crescere i capelli, specialmente nei topi anziani”, afferma l’autore principale dello studio Hironobu Morinaga. “Abbiamo confrontato l’espressione genica negli HFSC tra topi nutriti con HFD e topi alimentati con dieta standard e abbiamo tracciato il destino di quegli HFSC dopo la loro attivazione. “Abbiamo scoperto che quegli HFSC nei topi obesi alimentati con HFD cambiano il loro destino nei corneociti della superficie della pelle. o sebociti che secernono sebo alla loro attivazione. Quei topi mostrano una perdita di capelli più rapida e follicoli piliferi più piccoli insieme all’esaurimento degli HFSC”.

L’analisi del tracciamento del destino delle cellule staminali dei follicoli piliferi (HFSC) ha rivelato che le HFSC cambiano il loro destino nei cheratinociti epidermici desquamanti o nelle cellule secernenti. La macchia di grasso neutro è mostrata in rosso. Credito: Dipartimento di biologia delle cellule staminali, TMDU

L’analisi del tracciamento del destino delle cellule staminali dei follicoli piliferi (HFSC) ha rivelato che le HFSC cambiano il loro destino nei cheratinociti epidermici desquamanti o nelle cellule secernenti. La macchia di grasso neutro è mostrata in rosso. Credito: Dipartimento di biologia delle cellule staminali, TMDU
“Anche con l’alimentazione HFD in quattro giorni consecutivi, gli HFSC mostrano un aumento dello stress ossidativo e segni di differenziazione epidermica”.

“L’ espressione genica negli HFSC dei topi nutriti ad alto contenuto di grassi ha indicato l’attivazione della segnalazione di citochine infiammatorie all’interno degli HFSC” descrive Emi K. Nishimura, autore senior. “I segnali infiammatori negli HFSC reprimono in modo sorprendente la segnalazione di Sonic hedgehog che svolge un ruolo cruciale nella rigenerazione del follicolo pilifero negli HFSC.

I ricercatori hanno confermato che l’attivazione della via di segnalazione di Sonic hedgehog in questo processo può salvare l’esaurimento degli HFSC. “Questo potrebbe prevenire la caduta dei capelli causata dalla dieta ricca di grassi “, ha detto Nishimura.

Questo studio fornisce nuove interessanti informazioni sugli specifici cambiamenti del destino cellulare e sulla disfunzione dei tessuti che possono verificarsi a seguito di una dieta ricca di grassi o dell’obesità geneticamente indotta e può aprire la porta per la prevenzione e il trattamento futuri del diradamento dei capelli , nonché per la comprensione dell’obesità correlata malattie.


Ulteriori informazioni: Hironobu Morinaga et al, L’obesità accelera il diradamento dei capelli mediante meccanismi convergenti incentrati sulle cellule staminali, Nature (2021). DOI: 10.1038/s41586-021-03624-x

Sostienici con un acquisto o donazione
Sostienici con un acquisto o donazione