Mangiare e bere

La Nutrizione di Precisione aiuterà i pazienti a prevenire o curare il diabete di tipo 2?

L’obiettivo della nutrizione di precisione è quello di abbinare gli individui con la guida dietetica che ottimizza la loro salute. Questo approccio è molto promettente per prevenire e curare il diabete tipo 2

L’obiettivo della nutrizione di precisione è che tutti abbiano informazioni su cosa, quando, perché e come possiamo mangiare per rimanere in salute. Queste informazioni sarebbero uniche per ogni persona e basate sul proprio corpo, stile di vita e circostanze. La scienza della nutrizione di precisione è in una fase iniziale, spiega Holly Nicastro, PhD, MPH, ma promette di essere in grado di abbinare gli individui al modello alimentare che funziona meglio per loro.

D: Qual è il legame tra i modelli alimentari e il rischio di malattie croniche, in particolare il diabete di tipo 2?

R: Consumare cibi e bevande con elevate quantità di zuccheri aggiunti, sodio e grassi saturi, o mangiare troppo in un modo che porta ad un aumento di peso, può aumentare il rischio di diabete di tipo 2 o altre malattie croniche. Ma la buona notizia è che abitudini alimentari positive come mangiare cibi integrali, frutta e verdura, cibi contenenti fibre e cibi ricchi di micronutrienti ed evitare cose come zuccheri aggiunti, sodio e grassi saturi, possono ridurre il rischio.

D: Un’alimentazione sana o non salutare ha lo stesso impatto su tutti?

R: No. La nazione offre raccomandazioni dietetiche, le Linee guida dietetiche per gli americani, 2020-2025  , ma queste sono ampie. Sebbene le linee guida forniscano raccomandazioni basate sulla popolazione, un approccio alla dieta valido per tutti non sempre lo taglia, perché praticamente in ogni studio nutrizionale vediamo un certo grado di variabilità individuale in risposta a una determinata dieta. Ad esempio, quando alle persone a rischio di diabete di tipo 2 viene consigliato di seguire il programma di prevenzione del diabete col Programma di cambiamento dello stile di vita , ci aspettiamo di vedere un miglioramento dei risultati. Tuttavia, la quantità di peso perso o la variazione della risposta glicemica varia da paziente a paziente. 

D: Quali sono i diversi fattori che potrebbero contribuire a questa variabilità?

R: L’ età, il sesso, la genetica, i tempi dei pasti e la composizione del proprio microbioma, o batteri intestinali, possono tutti contribuire. Così come lo stato di gravidanza, allattamento o menopausa di una donna. Queste sono solo alcune delle variabili che conosciamo. Abbiamo ancora bisogno di scoprire e studiare meglio altri fattori che potrebbero anche contribuire, come l’ambiente o esperienze di vita come lo stress. E dobbiamo studiare tutti questi fattori in modo olistico, invece di testare uno o pochi fattori alla volta.

D: In che modo la nutrizione di precisione può aiutare le persone a trovare il modello alimentare che meglio sostiene la loro salute?

A: Quando NIH usa il termine “nutrizione di precisione”, stiamo parlando dell’obiettivo di raccomandazioni dietetiche individualizzate e attuabili che aiutino le persone a decidere cosa, quando, perché e come mangiare, in modo che possano ottimizzare la loro salute o qualità della vita. Per una persona con diabete di tipo 2, ad esempio, un’alimentazione di precisione può significare seguire un modello alimentare che riduce al minimo i picchi e gli arresti di glucosio nel sangue. Ma a questo punto, non abbiamo un test che un individuo possa fare per capire esattamente come può mangiare per ottimizzare la salute.

D: Come viene utilizzata oggi la nutrizione di precisione nella pratica clinica?

R:  In termini di raccomandazioni dietetiche personalizzate e attuabili, personalizziamo sempre consigli e raccomandazioni. Ad esempio, le Linee guida dietetiche per gli americani stratificano le raccomandazioni per età e sesso. Le donne in gravidanza e in allattamento hanno ulteriori raccomandazioni per minerali e sostanze nutritive come ferro e colina; anche gli anziani hanno diverse raccomandazioni dietetiche.

Adattiamo anche la guida dietetica in base allo stato della malattia. Pensa alla celiachia, dove una persona non può tollerare il glutine; non daremo loro le stesse raccomandazioni dietetiche di qualcun altro della loro stessa età, peso o sesso. Adattiamo le raccomandazioni dietetiche ai pazienti con diabete quando consigliamo loro di limitare gli zuccheri aggiunti e attenersi a orari coerenti dei pasti. Quindi, ci occupiamo sempre di nutrizione di precisione, ma il futuro della nutrizione di precisione implicherebbe l’adattamento di consigli dietetici basati su un elenco di fattori più completo di quello che usiamo attualmente come età, sesso o stato di malattia.

Gli operatori sanitari oggi adottano anche un approccio di precisione con il modo in cui educano i loro pazienti e come raccomandano i cambiamenti che i pazienti possono apportare nella loro vita. Potrebbero considerare lo stato socioeconomico del loro paziente, la situazione familiare e altri fattori.

In questo momento, il gold standard per l’educazione alimentare—cosa è stato studiato, cosa è coperto da Medicare—è la consulenza di gruppo combinata con la consulenza individualizzata. Ma invece di dire semplicemente “Ok, segui il programma standardizzato”, forse possiamo usare alcuni dei fattori sull’individuo per decidere come faremo questa o qualsiasi altra raccomandazione. Userò me stesso come esempio. Ho trent’anni con due figli e un marito a casa. Non puoi semplicemente dirmi di seguire una dieta specifica senza considerare le esigenze di tutta la mia famiglia. Quindi forse un approccio migliore sarebbe quello di fornirmi ricette che nutrono un’intera famiglia o che siano adatte ai bambini.

D: Quali miglioramenti porterà la nutrizione di precisione alla cura del diabete?

R: Con il diabete, posso immaginare di essere in grado di prevedere con precisione le risposte glicemiche individuali a diversi alimenti, modelli dietetici o strategie dietetiche. Ciò comporterebbe diversi passaggi: determinare i fattori più importanti; prevedere le risposte individuali a diversi alimenti, gruppi di alimenti e modelli dietetici; sviluppare il piano su misura per un individuo; e trovare il modo più efficace per educare quell’individuo su come seguire le raccomandazioni.

Questo approccio su misura potrebbe essere implementato con le persone che hanno il prediabete o sono ad alto rischio di contrarre il diabete. La medicina di precisione potrebbe anche potenzialmente aiutare nella gestione a lungo termine del diabete o eventualmente nell’inversione del diabete di tipo 2. Spero che questo approccio possa continuare a essere studiato rigorosamente e adottato più ampiamente nei prossimi anni.

D: Cosa è necessario fare per perfezionare e adattare la guida nutrizionale ai pazienti?

R: Dobbiamo identificare il più importante tra centinaia di migliaia di potenziali predittori: geni, firme del microbioma, flussi metabolici nel tempo, misure soggettive dell’esperienza di una persona e altre complessità. Ciò richiederà set di dati molto, molto, molto grandi da uno studio più ampio di quanto sia stato fatto prima, uno che arruola un numero molto elevato di persone e garantisce la diversità tra le persone studiate.

Usando l’intelligenza artificiale (AI), potremmo integrare i dati multimodali per produrre gli algoritmi che determinano come un individuo risponderebbe a un dato cibo o modello dietetico. Un altro vantaggio di un approccio AI è che potrebbe aiutare a identificare fattori predittivi per risultati sani o non salutari che possono avere effetti minori da soli, ma in combinazione con altri fattori, potrebbero contribuire alla variabilità. Quindi forse c’è un certo gene che da solo non prevede la risposta al trattamento, ma se vedi questa firma genetica nelle donne di età superiore ai 50 anni che hanno anche una specifica firma del microbioma, è allora che potresti ottenere un segnale più grande.

D: In che modo il progetto di ricerca NIH, All of Us, aiuta a sviluppare conoscenze sulla nutrizione di precisione?

R: Il programma di ricerca All of Us  è uno sforzo nazionale di medicina di precisione. Stiamo costruendo il database di informazioni sanitarie più ampio e diversificato del suo genere. Questa risorsa sarà disponibile per tutti i ricercatori e puntiamo a iscrivere un milione o più di partecipanti.

D: Sei il coordinatore di un’iniziativa NIH, promossa da All of Us, chiamata Nutrition for Precision Health. Di cosa si tratta?

R: Il Nutrition for Precision Health NIH è il primo importante studio accessorio a All of Us, con circa 10.000 partecipanti. Il suo obiettivo è sviluppare algoritmi per prevedere le risposte individuali agli alimenti e ai modelli dietetici e sfrutterà la coorte dei partecipanti e l’infrastruttura per espandere la raccolta di dati e guidare nuove scoperte.

Nutrition for Precision Health rilascerà borse di ricerca all’inizio del 2022 e si concentrerà su tre interessanti opportunità. La prima opportunità è identificare e rafforzare la base di prove per variabili predittive, ad esempio nel genoma o nel microbioma o in relazione al comportamento e ai determinanti sociali della salute. La seconda opportunità consiste nell’utilizzare l’intelligenza artificiale e l’apprendimento automatico per prevedere le risposte individuali a diversi alimenti, modelli dietetici o consigli dietetici e migliorare continuamente l’accuratezza di tali previsioni.

Una terza interessante opportunità è la scienza dell’implementazione, lo studio di metodi per promuovere l’adozione di approcci su misura o personalizzati. Non siamo ancora arrivati, perché dobbiamo prima costruire la base di prove per fattori predittivi e risposte. Tuttavia, penso che ci saranno alcune opportunità uniche per far sì che le persone aderiscano meglio ai consigli dietetici quando utilizziamo approcci di precisione.

D: In che modo gli operatori sanitari possono supportare questa ricerca?

R: Gli operatori sanitari possono invitare i propri pazienti a partecipare al programma di ricerca All of Us. Le persone possono iscriversi ora tramite le organizzazioni di fornitori di assistenza sanitaria finanziate o iscriversi online Link estern . (Nutrition for Precision Health inizierà le iscrizioni tra qualche anno.)

Tutti i partecipanti a Noi forniscono informazioni tramite sondaggi e collegamenti alle loro cartelle cliniche elettroniche. Alcune misurazioni fisiche vengono eseguite di persona e i pazienti presenteranno un campione di sangue per informazioni genomiche. La privacy dei dati dei partecipanti è uno dei valori fondamentali del programma di ricerca All of Us e ci sono enormi sforzi per guadagnare e mantenere la fiducia del partecipante. Partecipare al programma di ricerca All of Us può essere un modo molto motivante ed entusiasmante per i pazienti con diabete di concentrarsi sulla propria salute e allo stesso tempo aiutare a costruire la base di conoscenze per un approccio nutrizionale di precisione alla cura del diabete.

Categorie:Mangiare e bere

Con tag:,

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.