Ricerca

Il genio birichino: è stato scoperto un gene che previene l’aumento di peso eccessivo e il diabete tipo 2 durante una dieta ricca di grassi

La mancanza di NEGR1 può portare al pre-diabete soprattutto tra i topi maschi.
CREDITO: Foto di Carolin Kuuskmäe

L’obesità e il diabete sono preoccupazioni internazionali che sono peggiorate nel corso degli anni. Un recente articolo pubblicato dai ricercatori dell’Università di Tartu rivela che la mancanza di una particolare proteina, NEGR1, può portare al pre-diabete soprattutto tra i topi maschi, il che fa supporre che la mancanza di questa proteina sia più probabile che promuova il diabete anche negli uomini .

Sostienici con un acquisto o donazione

Nel 2019, a livello globale, a 463 milioni di persone è stato diagnosticato il diabete e 374 milioni erano a rischio di contrarre il diabete di tipo 2. In generale, il diabete di tipo 2 colpisce le persone anziane, ma recentemente i numeri sono notevolmente cresciuti tra bambini, adolescenti e giovani adulti. Le cattive scelte di vita o un ambiente di vita difficile sono stati spesso accusati di sviluppare il diabete di tipo 2, ma anche la genetica ha una forte connessione.

Un gene che i ricercatori hanno sospettato di essere responsabile del diabete è Negr1. Questo gene si esprime come proteina NEGR1, che è stata principalmente studiata in relazione alla depressione e alla schizofrenia. Recenti ricerche hanno scoperto che influisce anche sul peso, sull’appetito e favorisce i disordini metabolici. Ecco perché i ricercatori del Dipartimento di Fisiologia dell’Università di Tartu guidati da Mari-Anne Philips hanno studiato la proteina NEGR1 già da tempo. In uno studio pubblicato di recente, Maria Kaare, una studentessa di dottorato presso il dipartimento, si è concentrata sull’impatto di questa proteina dall’aspetto del peso corporeo. È stato confermato che NEGR1 è coinvolto nei disordini metabolici e il suo effetto è specifico del sesso, mostrando il grande significato degli ormoni sessuali nello sviluppo del diabete.

Per gli esperimenti sono stati utilizzati topi di entrambi i sessi, cosa mai fatta prima in studi simili. La metà di loro aveva la proteina NEGR1 espressa e gli altri no. Ai topi è stata somministrata una dieta ricca di grassi e quindi sono stati misurati il ??loro peso corporeo, la glicemia e i metaboliti (inclusi aminoacidi e acidi grassi). Si è scoperto che i topi senza Negr1 avevano guadagnato più peso e anche la loro glicemia era aumentata di più rispetto ai topi con Negr1, anche se i primi avevano mangiato di meno. Quindi, l’aumento di peso non aveva nulla a che fare con l’aumento del consumo di cibo. Questo era più evidente tra i topi maschi. Le differenze tra le femmine non erano così significative.

Nel test di tolleranza al glucosio, i topi senza Negr1 avevano una tolleranza al glucosio molto più bassa rispetto ai topi con Negr1 e hanno raggiunto lo stato pre-diabetico. Questo effetto è stato ancora una volta più pronunciato nei topi maschi. Allo stesso modo, anche i topi maschi senza Negr1 avevano più grasso nel fegato. Anche la loro dimensione della fibra muscolare era significativamente più piccola, il che indica che viene metabolizzata più fibra muscolare. Maria Kaare ha spiegato che i topi con carenza di Negr1 usano le proteine ??come fonte di energia piuttosto che il grasso, quindi il grasso viene immagazzinato nel corpo mentre le proteine ??vengono scomposte. Si è concluso che NEGR1 è necessario per avere un equilibrio funzionale di grasso e zucchero nel sangue per evitare l’intolleranza al glucosio e l’eccessivo aumento di peso.

Poiché Negr1 promuove la depressione e la schizofrenia, il suo effetto sul peso corporeo è stato finora considerato piuttosto un effetto collaterale dei disturbi mentali. Tuttavia, il gene è stato sospettato anche in passato di promuovere il diabete. Lo studio mostra che la proteina NEGR1 può causare alternanze metaboliche indipendentemente dai disturbi mentali, confermando che la proteina NEGR1 ha un ruolo specifico nell’influenzare il metabolismo sistemico e che la forte correlazione del gene con l’indice di massa corporea non è dovuta a cambiamenti comportamentali. Il fatto che la carenza di Negr1 colpisca principalmente i topi maschi indica che gli ormoni sessuali svolgono un ruolo importante nello sviluppo del diabete. Secondo Kaare, questi risultati sono compatibili con precedenti studi sull’uomo che hanno dimostrato che lo sviluppo del diabete differisce negli uomini e nelle donne.

Non c’è ancora motivo di disperare. La professoressa associata in fisiologia umana Mari-Anne Philips ha osservato che l’effetto del gene Negr1 era evidente solo quando veniva aggiunto il fattore ambientale – cibo malsano (dieta ricca di grassi al 45% o “dieta occidentale”). Quindi, lo studio mostra che mangiando cibi sani a basso contenuto di grassi, è possibile prevenire il diabete anche con geni meno favorevoli. Una volta che le persone iniziano a mangiare cibo malsano, si può vedere chi ha espresso il gene Negr1 e chi no. Sebbene tutti i topi avessero problemi metabolici mentre mangiavano cibi ricchi di grassi, solo i topi senza la proteina NEGR1 hanno sviluppato diabete o intolleranza al glucosio.

In conclusione, si può affermare che la proteina NEGR1 influisce sul peso corporeo, sull’appetito e sulla salute mentale, compreso lo sviluppo del diabete e dei disturbi psichiatrici. Gli ormoni sessuali influenzano l’effetto della proteina NEGR1 e, in futuro, vale la pena prendere in considerazione questa proteina e i suoi effetti durante la diagnosi o la prevenzione di qualsiasi disturbo correlato al NEGR1.

Sostienici con un acquisto o donazione
Sostienici con un acquisto o donazione

Categorie:Ricerca

Con tag: